Salta i links e vai al contenuto

Proprietà privata e servitù di passaggio

Lettere scritte dall'autore  francesco123
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

64 commenti

Pagine: 1 5 6 7

  1. 61
    Yog -

    Viviana, guarda l’atto notarile. C’è qualche forma di servitù ivi prevista? Se c’è, sei fregata. Sennò, fai causa con una “negatoria servitutis”: toccherà al vicino l’onere probatorio di dimostrare di aver acquistato una servitù di passaggio. Se questo dimostra che ci passava da 20 anni, ha acquistato il diritto per usucapione e a te non rimane che far causa al precedente proprietario che ti ha taciuto la faccenda.
    In sostanza: hai un diecimila euro che non sai che farne? Hai una speranza di vita residua di almeno 15 anni? Se la risposta è sì, imbarcati nell’avventura.

  2. 62
    Viviana -

    Grazie mille dell’informazione, gentilissimo e rapido nella risposta.Ho dimenticato di scrivere nella precedente mail che il terreno che ho acquistato era di proprietà comunale, quindi non dovrebbe sussistere l’usucapione, anche se i vicini passano purtroppo da ben 40 anni..sull ‘atto catastale loro non hanno scritto DIRITTO DI PASSAGGIO, ma solo PASSO CARRALE, quindi non essendo fondo occluso, in quanto avrebbero la possibilità di creare un loro passaggio indipendente, sono obbligati a farlo, avrebbe sbocco su strada pubblica, o devono continuare a passare sulla mia via dove ora hanno passaggio carrale? Pretendono pure i loro diritti! Se continuassero da adesso per 20!anni a passarci, allora trascorso il termine, diventerebbero pure i proprietari per usucapione? Grazie anticipatamente.

  3. 63
    Viviana -

    Viviana: il mio atto notarile riporta:la vendita è fatta e accettata a corpo e non a misura, con tutti, di quanto in oggetto, di accessori e pertinenZe, azioni e ragioni, diritti ed obblighi, usi e sevitu’ anche non apparenti o derivanti da destinazone del padre di famiglia. Grazie.

  4. 64
    Yog -

    Viviana, fossi al tuo posto cercherei una composizione bonaria della vicenda, gli avvocati costano e le cause sono lunghe. Al 90% potresti vincere, ma la sicurezza non c’è, i terreni comunali possono nascondere insidie (usi civici, etc.). Banalmente, fatti fare una stima da un geometra e poi fai un offerta in denaro al vicino spiegandogli che è vantaggioso per tutti e due tenersi lontano da liti giudiziali. Io mi regolerei così.

Pagine: 1 5 6 7

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili