Salta i links e vai al contenuto

La promiscuità

Il mio scritto non è una vera lettera… è un urlo! Qualunque premessa risulta sempre noiosa e scontata ma devo necessariamente farla… ho 29 anni e non sono una bigotta, nè una nascosta gatta morta, nè una bacchettona repressa e inacidita.
Vivo serenamente la mia sessualità perché ho un segreto: “l’amore”… il mio crederci fortemente mi porterebbe a giustificare tutto ciò che si fa in suo nome e a condannare quello che non si fa in suo nome.
Ma vivendo nella società attuale mi rendo conto che la mia è utopia, oggi ragazzine di 14 anni già avviate al sesso, donne che vantano esperienze sessuali con numerosi uomini… ma tutto questo che senso ha?
È da qualche mese che usciamo con due amici, due bravi ragazzi ormai impelagati nelle reti femminili, credetemi dopo ogni serata con loro io torno distrutta a casa, scoraggiata, intristita, quanta promiscuità, quanta leggerezza, che assurdità sentir parlare di sesso dopo un ballo in discoteca, donne sposate, chiedersi reciprocamente di non usare il preservativo perché la sensazione è diversa… sono donna e mi rivolgo alle donne… ma ragazze siete veramente convinte che essere esperte sia un bene? siete veramente sicure che dopo una notte di sesso travolgente con uno a caso vi sentite bene tornando a casa?
I rischi per la salute sono troppi e a lunga gittata i danni alla intima morale sono incancellabili!
Eppure secondo me non c’è cosa più meravigliosa che aver scoperto il sesso con un solo uomo!!!

Pensateci!

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Attualità - Sesso

11 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Roberta -

    Io invece sono sicura che di donne come noi ce ne siano tante,purtroppo le “altre” rovinano la categoria e così alcuni uomini dal cervello corto fanno di tutta l’erba un fascio…hai toccato anche un punto sul quale molti fanno finta di nulla: le malattie.Io sono donatrice di sangue e vedere i miei esami immacolati mi ripaga di qualsiasi cosa,magari ho avuto pochi uomini ma grazie a Dio ho la salute…ti posso dare un consiglio,non osservare troppo queste donnette da quattro soldi che sanno fare solo quello ma sicuramente non sanno cucinare,tenere la casa pulita (non hanno tempo),mettere un misero bottone…lasciamole ai maschi privi di fantasia…gli altri,quelli intelligenti,guardano nella nostra direzione.

  2. 2
    inkognita80 -

    sai Roberta prima di incontrare il mio fidanzato avevo un’idea:l’uomo vuole la donna senza alcun limite…ed io ne ero tagliata fuori…se un ragazzo mi chiedeva di uscire per andare a mangiare una pizza e avevo uno short, a fine serata si sentiva autorizzato ad avere chissà che! ma per fortuna io ho saputo dire di no! Le offese del tipo…non sei nata per dare piacere…o tipo nn sai cosa ti perdi…mi hanno ferita ma oggi ne vado fiera…anche io sono donatrice e so cosa provi quando guardi le analisi…usate il preservativo, in farmacia nn comprate solo pillole del prima e del giorno dopo…magari si rischiasse solo di rimanere incinte, i bambini sono la cosa più bella del mondo!
    E speriamo che più uomini guardino alle ragazze serie..meno unghie laccate e più serietà!!

  3. 3
    alessandro -

    concordo con roberta,io guardo nella vostra direzione.
    non voglio definirmi intelligente,ma almeno quei pochi grammi di cervello li uso per trovare una donna,una vera e meravigliosa donna.

  4. 4
    Antonio -

    Fantastica “Inkognita80”! Credevo che ragazze così non ne esistessero più, ma vedo con grande gioia che in questa società alla deriva c’è ancora qualche essere umano capace di credere ancora sui veri valori e di esaltare l’essenza della vita: l’amore!
    Tu dici: “i rischi per la intima morale sono incancellabili”, verissimo, purtroppo queste ragazze se ne renderanno conto tardi, molto tardi per correre ai ripari, se ne renderanno conto un giorno quando guarderanno negli occhi il proprio partner che magari le ama in maniera incondizionata e dovranno fare i conti con la vita con il loro passato e con la loro autostima. La vita a volte sembra leggera e spensierata ma ti presenta sempre il conto, magari tardi ma te lo presenta!
    Se ne renderanno conto quando guarderanno negli occhi i propri figli e dovranno essere degli educacatori nei lo riguardi e solo allora capiranno le leggerezze commesse e i rimorsi devasteranno la loro vita!
    Non mollare “Inkognita! Non sei sola! Un abbraccio!

  5. 5
    inkognita80 -

    a volte la leggerezza ha un peso insostenibile…di notte quando poggio la testa sul cuscino guardo il mio fidanzato prima di chiudere gli occhi e sono felice…perchè so che è l’unico…se fossi nato uomo sarei spaventato dal troppo che c’è…sabato l’altro due amici sono usciti per una serata in un pub, vi era un addio al nubilato, donne mature, adulte, seminude, ubriache, tempo 20 minuti erano già con le bocche incollate, tempo un giorno erano già in un letto insieme…mi auguro protetti…ma poco ci credo..”senza è più bello”!! beh io sono spaventata…se fossi uomo mi darei all’ascetismo!
    E ricordiamoci tutti che il maschio è maschio, la femmina è femmina…è mamma!! La nudità toglie il piacere della scoperta, gli sms tolgono il piacere delle parole e internet toglie la magia degli occhi!!!
    Sono contenta di sapere che esistono uomini alal ricerca di donne serie!!!

  6. 6
    ragazzo_generalmente_considerato_tranquillo -

    EVVIVA la promiscuita`!

    Scusate ma dovevo proprio dirlo…
    dopo tutte questo folle elogio della monogamia qualcuno dovra` pur spezzare una lancia in favore dell’amore libero.
    Sono davvero sconvolto (e rattristito) dalla vostra chiusura mentale. Ma che c’entrano le malattie veneree? Cosa c’entra l’educazione o il senso di colpa!?

    Qui non stiamo parlando di amore o di “esperienza” …tutto quello che conta e` l’attrazione fisica! Il sesso e` magnifico e salutare, forse anzi e` il piu` grande piacere che ci e` concesso in questa vita… perche` non farlo!?
    Perche` dei ragazzi, perfettamente sani e consapevoli, con tutte le precauzioni disponibili oggigiorno non dovrebbero passare una notte insieme pur senza conoscersi? A me sembra la cosa piu` bella del mondo… anzi l’unica cosa che di cui mi rammarico e` che spesso sia ancora necessaria una rozza forma di corteggiamento, come la chat o il ballo in dicoteca. Questa e` la parte veramente penosa, perche` in fondo tutti sanno che sono entrambi li solo per quello: per il desiderio della carne. Che tutti proviamo (anche voi, ne sono certo) e di cui nulla di cui vergognarsi. Mi auguro davvero che col tempo sempre piu persone ne prendano coscienza e comincino a rompere le regole di questa stupida morale. Allora non ci sara` nemmeno bisogno di mettersi in minigonna o di ubriacarsi. Bastera` un gesto uno sguardo d’intesa per correre nella camera da letto piu` vicina ecominciare a divertirsi sul serio!

  7. 7
    Sigismondo Volsungo -

    Mi chiedo perché, in un dibattito del genere, si finisce sempre per tirare in ballo questioni di “morale”, quando a mio avviso si tratta semplicemente di integrità personale e di un legittimo desiderio di non vivere la sessualità in maniera superficiale, di non trattare gli altri come un puro oggetto di consumo. Non parliamo di morale cattolica, ma di etica, e di un’etica laica e umanistica. Il “trattare gli altri come un fine e non come un mezzo”, secondo la definizione di Kant. L’intimità tra due persone dovrebbe essere una conquista, altrimenti è solo uno spreco, un uso infantile della propria libertà. Poi, ciascuno è libero di vivere la propria vita come vuole, ci mancherebbe.
    PS. Per la cronaca, sono un uomo, e un uomo che funziona pure.

  8. 8
    francy -

    Sigismondo Sto riflettendo sul tuo pensiero,non perché’ non lo condivido,sono pienamente d’accordo con te..alle volte non si da la giusta definizione delle cose..e poi si piangono lacrime amare.Poi rialzi il capo e prosegui con maggior consapevolezza..ciao

  9. 9
    Lucia -

    Premetto che considero la sessualità come un fatto individuale di comunicazione: infatti
    anche con essa mettiamo in comune qualcosa. Ma, si sa, c’é modo e modo di
    comunicare, anche a parole….Ognuno, se non si confronta con gli altri si sente re, e va
    bene; non dovrebbe però ergersi a maestro: come se avesse scoperto il modo vero e
    unico, quello che gli altri “so’ fessi se non lo fanno”. Fra gli individui, ad esempio, c’é chi
    si sente di dire che il sesso é una droga come le altre: da assumere comunque e sempre
    accompagnata dal sale.. C’é chi è consapevole che il relativo bisogno può essere indotto,
    eccome, dall’esterno. Altrimenti che ci starebbero a fare tante seduzioni, mascherate
    sotto le più diverse vesti, che, quasi tutte, richiedono un corrispettivo acquisto. Per
    rimanere entro le quindici righe aggiungo un avvertimento e una domanda. Il bravo
    ginecologo, se è onesto, mette in guardia: ” La promiscuità non giova alle donne”; (senza
    con ciò voler indurre all’astinenza). E perché tanti liberi comunicatori sessuali finiscono
    (nella realtà-realtà e nella realtà-letteraria gli esempi abbondano..) malati o, se va
    peggio, suicidi? C’é quanto basta per indurci ad una qualche riflessione: che parta, of
    course, dall’esperienza..

  10. 10
    Diego -

    ho sempre pensato che il mondo fosse un gran casino, inteso come
    bordello, perché fare sesso in un’età giovanile e normale, ma cercare
    di tutto per trasgredire e apparire ”noti” agli occhi degli altri è
    un po come una grande ”fama” che ti permette di essere anche
    invidiato,perché no. ho sempre sofferto del fatto che avessi avuto
    poche esperienze sessuali in confronto alla mia ragazza perché pensavo
    di essere ”indietro” e tutto ciò ha complicato molto la mia
    esistenza, questo mi ha portato al tradimento e a recarle delle
    sofferenze tali da averle rovinato l’esistenza e averla allontanata da
    me, ora mi rendo conto di ”aver fatto veramente l’amore solo con
    lei” e gli altri episodi non mi restano minimamente in testa, anzi
    rappresentano al massimo delle emozioni vissute in diversi modi, ma
    mai davvero importanti. concludo dicendo che magari oggi riuscirei a
    capirlo e a tenermela stretta, ma ormai è tardi, ho messo davanti a me
    le problematiche di suo passato che hanno caratterizzato a tal punto
    il mio futuro… spesso la frustrazione psicologica mi ha accecato e
    mi ha portato a soffrire, ora invece non desidero altro che lei…MA
    HO DOVUTO SBAGLIARE IN MANIERA STRONZA PER CAPIRLO!!!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili