Salta i links e vai al contenuto

Il mio, un problema di sicurezza…

Buonasera a tutti è tanto che avevo il desiderio di aprirmi a questo sito, ammetto inoltre che è la prima volta che faccio una cosa simile.
Ho 22 anni e per tutta la mia vita non ho fatto altro che piangermi addosso a chiudermi in me stessa perchè non mi piaccio essendo un pò sovrappeso. Negli ultimi mesi ho preso 10 kg, quando circa un anno fa ero nella mia forma giusta, non perfetta ma andavo bene. Ma nn è questo il punto ho fatto caso che le mie paranoie e le mie insicurezza erono le stesse niente è cambiato anche se il mio corpo era migliore di adesso io ero la stessa piena di paure insicurezze chiusa in un guscio per la vergogna che provavo. Mi sono altamente autoconvinta che voglio rimanere sola, quando vado fuori basta che un ragazzo mi guardi che io scappo non ho il coraggio di aprirmi con qualcuno semplicemente perchè penso che non posso piacerli, insomma mi vergogno di me stessa. Il mio problema è che non ho il coraggio di credere che potrei piacere a qualcuno solo perchè io non piaccio a me stessa.
Questo è diventato un vero problema per me, credo che ho un’età in cui è giusto vivere spensierata e fare esperienze, vedo tanto mie amiche che non sono belle e neanche magre eppure loro vivono in modo spensierato i loro rapporti. Il problema è che io vorrei vivere una storia con un’altra me. Ho provato a cambiarmi a stare a dieta andare in palestra ma non ho costanza e il piangermi a dosso è più rilevante e mi arrendo alla mia condizione attuale.
Scusate lo sfogo vi ringrazio per l’attenzione che mi avete rivolto un abbraccio, Giulia

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

3 commenti

  1. 1
    reborn -

    Ciao Giulia,l’invito che posso farti è quello di non arrendersi mai,dobbiamo essere più forti dell’altro “io”,la tua è una lotta contro te stessa tra la parte che vuole continuare a piangersi addossso e a dire non mi accetto per ciò che sono e tra la parte che vuole uscire da questa spiacevole situazione.Evidentemente ora ha il sopravvento la parte che tu non vorresti avesse la meglio,ma dipende tutto da te,sei te che la devi affrontare e battere.Dovrebbe entusiasmarti l’idea di poter mettere alla prova la tua personalità e dire io sono più forte dei limiti che mi pongo,ricordati una cosa la forza di volontà ci permette di fare cose incredibili cose che prima non pensavamo mai di poter fare,io per esempio grazie alla forza di volontà sto migliorando molto,di giorno in giorno accetto sfide cercando da non farmi battere dai limiti che ho.Alcune paure e insicurezze vanno affrontate secondo me puoi farcela a eliminare questo problema tutto dipende da te,ma non sono le classiche parole….fidati…la nostra testa la nostra convinzione ci permette di riuscire a fare ciò che ora tu non credi possibile.Piangersi addosso non fa altro che rafforzare la tua idea di non farcela…e non va per niente bene,tira fuori la grinta che hai in te,e cerca di creare l’emozione che proveresti a sapere che non ti fai più il problema del piacere agli altri o no….dovrebbe essere una bella sensazione vivere la vita senza paura degli altri ti permetterebbe di avere più amicizie e conoscere l’amore della tua vita…e perchè buttare una possibilità così importante?? Puoi farcela,e credo che levarsi di dosso i malumori e riuscire a risolvere il problema sarebbe una bella soddisfazione,ricordati che puoi farcela dipende tutto da te,magari io ora posso averti dato uno spunto ma dipende tutto da te mi raccomando non cadere in depressione pensa positivo 😉

  2. 2
    AMica76 -

    Ciao giulia, la tua lettera mi ha molto colpita perche’ ho rivisto me stessa a 22 anni. Ora ne ho 35 e ti racconto un po’ la mia vita. intorno ai 14 anni hp iniziato a mangiare tanto e in modo sbagliato ritrovandomi ad ingrassare sempre di piu’, guardando le altre avere le loro storie d’amore mentre io le sognavo solamente. ho compensato con una personalita’ estroversa e un grande senso dell’umorismo ma dentro mi sentivo una perdente, una diversa e pensavo che la mia vita sarebbe sempre stata cosi’. Poi a 22 anni, alla tua stessa eta’, per poter chiedere ad un ragazzo di uscore con me quando sarebbe rientrato da 6 mesi di erasmus, qualcosa e’ scattata nella mia testa e persi 18kg!!!! ho iniziato a sentirmi piu’ forte, mi sono laureata in economia, ho vissuto un anno all’estero, ho avuto storielle che ora mi rendo conto erano legate al bisogno di conferma su me stessa, sul fatto di essere degna di amore, sulla necessita’ di provare al mondo che anche io meritavo sguardi e apprezzamenti. Mi sono innamorata due volte, una storia importante e’ terminata l’anno scorso e dopo tuttoquesto finalmente ora sono arrivata ad amare me stessa con un ottimo lavoro, tanti amici, una casa. Questo solo per dirti che la vita cambia se cambi tu, senza paura. Siamo noi gli artefici del nostro destino, solo noi! ti meriti di renderti felici e di andare in giro per il mondo fiera di quello che sei e di cio’ che hai costruito per te stessa! Non sono solo parole, questa e’ la verita’ della vita! ti abbraccio forte giulia, cambia tu altrimenti niente cambia!

  3. 3
    GiuliettaMia -

    Il mio problema è che ci ho provato tante volte a pensare diversamente, dura qualche ora il pensiero positivo poi prevale l’opinione negativa che ho di me e la pigrizia di fare una vera e propria sfida con me stessa.. Vi ringrazio mi avete consigliato in modo giusto con parole rassicuranti devo solo trovare lo stimolo giusto e la forsa per cambiare..

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili