Salta i links e vai al contenuto

Ho perso un falso amico, meglio così

Qualche mese ho litigato per un motivo futile con un mio “amico”, lui mi ha apostrofato con insulti pesantemente e non l’ho più sentito per 1 mese almeno.

Dopo le feste ho fatto io il passo, l’ho chiamato visto che lui o era troppo orgoglioso o aveva la coda di paglia, mi aspettavo si scusasse, invece abbiamo parlato del più e del meno senza tornare sull’argomento, sembrava piuttosto sereno tutto normale insomma.

Qualche giorno fa abbiamo parlato di lavoro per telefono, mi ha detto che non poteva aiutarmi per stampare dei lavori, di rivolgermi ad altri, gli ho chiesto se era per la nostra lite e lui mi ha risposto che non ce l’ha con me ma preferisce mantenere un distacco.

In pratica la cosa è rimasta del tipo se ti vedo ti saluto ma non mi va di frequentarti ecc…

Allora io ho mosso il primo passo, sono passato sopra al fatto che non si sia scusato ma sinceramente a questo punto dopo la sua risposta dell’altro giorno non mi va più di sentirlo cosa chiamo a fare una persona che non intende più essermi amica, perché si legge tra le righe questo meglio sentirsi dire non sentiamoci più che sentirsi fare un discorso del genere.

Credo sia una persona del tutto immatura io ho cercato perlomeno il dialogo e ho la coscienza apposto, si vede che di me non gliene frega niente allora ho cancellato il suo numero ho bisogno di un reset nella mia vita di cancellare tutte queste persone negative, che non servono a niente. ho trovato la forza per farmene una ragione certo che questa persona mi fa proprio pena cancellare 15 anni di amicizia per una lite futile è proprio infantile.

Bene vado avanti lostesso tanto in fondo si è sempre soli e si può contare solo sulla famiglia, auguro a questa persona di rimanere da sola forse sarà il solo modo di farle capire il valore della parola amicizia.

Sono disgustato ma guardiamo avanti il mondo è pieno di persone da conoscere, inutile essere troppo buoni con chi non se lo merita!

L'autore ha scritto 27 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia

2 commenti

  1. 1
    Pino -

    Così è la vita, un giorno hai un amico e il giorno dopo diventa il tu nemico, non c’è un caxxo da fare.

  2. 2
    Mark -

    mah… ti stupirà, ma mi rivedo nel tuo amico sinceramente. Sono una persona particolare lo ammetto, ed ora che son conscio di questo mio atteggiamento, beh, diciamo che tento di attutirlo se non altro. Ma l’indole è un difficile demone da plasmare. E’ senza dubbio una persona un po’ immatura, ma dirglielo non farà che aumentare il suo odio nei tuoi confronti. Non ragionerà lucidamente prima di un bel po’ di tempo. Se non ha quei (non saprei come spiegartelo ma ci provo) bei ricordi dell’amicizia passata con te non c’è niente da fare. Se ti rendi conto che tale amicizia è sempre stata un po’ ambigua in certi periodi, beh, in tal caso, lascialo stare, non vorrà più avere a che fare con te, e questo, più per una questione di disagio nel doverti riavere nelle sue cerchie. Non ti screditerà magari, però vorrà starti distante. L’unica è che ci parli da solo, con un sutterfugio chiamalo una sera su un bar. Capirà, e se è come credo verrà lì. A quel punto, col sorriso, gli dici: ” a ti rendi conto di quanto siamo scemi?”. Prova così, e se funziona fagli leggere il mio messaggio. Capirà anche questo, solo dopo un po’ di tempo però. 🙂

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili