Salta i links e vai al contenuto

Perché non lo ha lasciato quando era il momento?

Lettere scritte dall'autore  ciccows

Ho una storia da raccontare, e un piccolo sfogo da esternare.
3 anni fa. Per motivi di lavoro conosco lei. Bella, solare, simpatica ma purtroppo fidanzata e convivente. Io appena uscito con le ossa rotte da una relazione di 4 anni, ricominciavo a vivere e a guardarmi intorno. Inizialmente solo rapporti lavorativi, ma giorno dopo giorno, ogni volta che scambiavamo qualche parola qualcosa cambiava, e cominciava, senza volerlo e in maniera del tutto spontanea, a diventare qualcos altro. Abbiamo iniziato a piacerci, in un modo che raramente capita nella vita, la chimica che si era creata era evidente, era tangibile, tanto che se ne accorse anche qualche collega. Ci scambiavamo battute, sorrisi, parlavamo di cibo, viaggi e scoprivamo interessi comuni. Ma il tempo era sempre stretto, qualche uscita fugace e qualche bacio rubato, con tanta voglia di andare oltre da parte di entrambi.Io spingevo per stare insieme e goderci qualche momento in più, lei legata ad una persona non poteva, sentiva il senso di colpa, ma dall altro lato non poteva far finta di nulla, la chimica era forte. Insomma non posso dire che era una storia clandestina, ma quando ci vedevamo ricominciava sempre tutto. Non posso dire che l’amassi, perché sapevo a cosa sarei andato incontro ma posso dire di esserci andato vicino. Eravamo fatti per stare insieme e anche lei se ne accorse, ma non fece nulla, non lasciò il suo lui. Dopo un po di tempo mi comunica che andrà via. Cambierà città e si trasferirà con il suo lui. Quindi non ci saremmo visti più. Lei parte, continuiamo a scambiarci qualche sporadico messaggio, ma nel frattempo conosco una persona che diventa la mia attuale compagna. A questo punto non ha più motivo sentirsi, è andata così e me ne faccio una ragione. Era semplicemente destino. Qualche anno dopo, in una giornata normale, la incontro. Lei però non vede me. È insieme al suo compagno, e non credo sia una buona idea avvicinarsi, anche perché per dire cosa? Non nascondo che rivederla mi ha fatto un certo effetto. Li vedo andare via insieme e mi accorgo che qualcosa non va, stanno discutendo, e lei è visibilmente scazzata. Seguendoli con gli occhi mi accorgo che la discussione diventa una lite violenta. Vengo a sapere in seguito che lui l ha colpita ferendola in viso, che l ha spintonata e che alcuni passanti lo hanno fermato. Poi sono andati via insieme.
Ecco il racconto è finito, ed inizia lo sfogo.
Come diamine sia possibile che esistano persone del genere, che mettono le mani addosso alla propria compagna, in più in pubblico. Io ero a conoscenza dell indole gelosa del tipo, ma non potevo immaginare tanto. Mi chiedo perché, perché quando lei aveva l’opportunità non lasciò lui per mettersi con me? Non mi vanto di non aver mai sfiorato una donna, e ne ho subite svariate di corna e umiliazioni ma ho sempre ritenuto una vigliaccata mettere le mani addosso alla propria compagna. Ho sempre pensato che il compito di “fidanzato” o “marito” è quello di proteggere la propria donna in qualsiasi circostanza.
Ora voglio capire perché? Perché non ha lasciato lui quando era il momento, sapendo che io ero pronto a fare quel passo? Ci eravamo detti che in altre circostanze saremmo stati insieme senza battere ciglio, se ci fossimo conosciuti in un altro momento. Evidentemente non sarà stata neanche la prima volta. Non si diventa violenti dall oggi al domani. Lo trovo così ingiusto, perché ora il fatto che sarebbe stata meglio con me, è un fatto oggettivo, è una verità! Però lei scelse di continuare con lui. Come si fa?
Commentate e fatemi capire

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi: Perché non lo ha lasciato quando era il momento?

Altre sul tema

Altre nella categoria: amore

5 commenti

  1. 1
    Captain Rhodes -

    Lascia perdere, non sono affari tuoi.

  2. 2
    nikolas -

    perdonami ma non credo molto all’intera vicenda, tanto meno a quello che ti hanno riportato. Comunque sia, quando si crea una certa chimica con delle ragazze così, sarebbe meglio cambiare alambicco.

  3. 3
    white knight -

    Condivido l’orrore che si prova vedere un uomo che picchia una donna. Però provo altrettanto orrore a vedere queste donne “vittime” di violenza che continuano a stare insieme ai propri compagni violenti (e così facendo, diciamocelo senza ipocrisie, se la vanno a cercare). Donne del genere non valgono nulla dal mio punto di vista.
    Tu invece ne eri infatuato e magari l’hai pure idealizzata… sul fatto che non ti abbia scelto bisogna dire tre cose:
    1- meglio per te, dal momento che non doveva essere questa cima di ragazza… magari andava bene per qualche giretto in giostra ma nulla di più e di certo non per relazioni serie;
    2- non le piacevi abbastanza: quando piaci veramente ad una donna questa è in grado di scalare l’Everest e immergersi nella Fossa delle Marianne per venirti a cercare. Ricordatelo. E lei ti ha liquidato con una certa facilità invece;
    3- non le piacerai mai abbastanza. Evidentemente preferisce i burini violenti, cosa che tu non sei…
    In bocca al lupo per…

  4. 4
    Caprone -

    Svegliati!! ti ha proprio intortato per bene è…

    “Ora voglio capire perché? Perché non ha lasciato lui quando era il momento, sapendo che io ero pronto a fare quel passo? ”

    Perché TU eri pronto, LEI no….LUI le piace più di TE, anche se la picchia.

    E usala sta testa. Sembri una donnina in preda alle
    sue emozioni. Svegliati!

    https://www.ilredpillatore.org/2017/08/perche-alcune-donne-sono-attratte-dai.html

  5. 5
    Tommy -

    Condivido il terzo commento. E mi viene in mente un vecchio detto: “le meglio mele, vanno ai peggio porci”.

    A parte che se una ha una relazione tossica è meglio lasciar stare.

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili