Salta i links e vai al contenuto

Era delusa e mi ha lasciato

Salve a tutti, sono un ragazzo di 20 anni. Ho conosciuto una ragazza che adesso ne ha 18, 4 anni fa. È una ragazza molto forte e indipendente, ma allo stesso tempo diventa fragilissima. Abbiamo iniziato per gioco, ma ci siamo voluti bene fin dall’inizio. Abbiamo avuto degli alti e bassi inizialmente, a causa della giovane età e della poca esperienza su come portare avanti una relazione. Premetto che veniamo da due mondi un po’ diversi, lei cresciuta in città appartenente a una buona famiglia, io vengo da un paesino fuori città quindi tanti problemi inizialmente erano nati per le diverse mentalità. Ma con il tempo abbiamo trovato il nostro equilibrio. Due anni fa mi ha lasciato a causa della mia gelosia e del fatto che le mettevo i paletti, almeno così diceva. Si lo ammetto un po’ pesante lo ero. Ho insisto moltissimo senza farla scappare, addirittura per qualche settimana si è frequentata con qualche ragazzino, anche io per provare a dimenticare, ma avevo la testa sempre lì, da lei. Tanto che ci sentivamo ogni giorno lo stesso prima mi odiava, poi mi amava ma aveva paura di ricominciare. Fatto sta che dopo 5 mesi siamo ritornati di nuovo insieme. Da quel momento, era gennaio 2017 tutto a ha preso una piega diversa, ognuno aveva riconosciuto i propri errori, lei infatti non accettava le mie insistenze, ma tutto è sembrato nuovo. Tra di noi c era fiducia e rispetto, e soprattutto grande passione. Siamo stati ognuno a disposizione dell’altro sempre, tanto che esistevamo solo io e lei, senza avere bisogno di altro. Per me è stato un anno difficile perché ho provato I test di medicina dove sono entrato con lo scorrimento e stavo male per questo perché avevo studiato moltissimo, ma lei non mi ha mai lasciato solo, anzi. Quanto sono entrato tutto era perfetto, avevo una ragazza che mi amava io avevo realizzato il mio sogno. Tutto perfetto. Frequentando degli amici ha iniziato a fumare ogni tanto, cosa che io non ho accettato inizialmente ma che poi ho cambiato idea sul fatto che fosse una cosa passeggera e momentanea. L’anno in sé è stato pesante e stancante. Arrivata l estate però abbiamo avuto qualche litigata perché è capitato che lei fumava in pubblico e a me dava un po’ fastidio, sta cosa ci ha portato ad avere due discussioni pensanti tanto che nel mese di luglio mi ha lasciato per 10 giorni ma abbiamo chiarito con la promessa che la smettevo di farle questioni. Abbiamo passato l estate meravigliosamente. Nel mese di settembre, doveva partire per un viaggio con la scuola di un mese, due giorni prima che partisse, un giorno di pioggia e mal tempo e ho fatto testacoda con la macchina e impaurito e nervoso sono andato da lei. Dopo mezzora ho visto dal suo telefono un messaggio di un ragazzo su instragram che sapevo avessero parlato ma questo aveva continuato a scriverle per una settimana forse, in quel momento non ho capito niente e me la sono presa con lei. Una serata assurde, ha pianto tantissimo, anche perché c era la madre, dicendomi che non mi fidavo che non poteva parlare con un maschio che glielo vietavo, e in mezzo a tante lacrime mi ha detto :ti lascio. Io ho chiesto scusa per aver reagito in quel modo a casa del nervosismo, ma inizialmente non capiva ma poi il giorno dopo è partita, e non ci siamo nemmeno salutati. Durante il viaggio ci siamo sentiti, almeno una volta al giorno qualche messaggio è video e chiamata la sera. Dopo circa 15 giorni non mi ha potuto chiamare e mi ha inviato solo qualche messaggio per circa 3 giorni(anche alla madre) ma io me la sono presa con lei perché mi mancava e la volevo sentire. Cerca di tenermi calmo dicendomi che mi aveva comprato un regalo e di non comportarmi male con lei. Un mattina ha esordito dicendo che le sue nuove compagne di viaggio (che sui social seguivo antecedentemente) le avevano detto che la controllavo seguendo anche loro. Allora ha deciso di bloccare ogni contatto con me. Chiamate, messaggi, social tutto bloccato. Adesso è passato un mese da quel giorno, ho provato in tutti i modi a sentirla, a parlare e a chiedere scusa, forse tutti i giorni ma non ha fatto altro che dire:è finita, non ti amo più, ti odio, aggiungendo che ha preso questa decisione per il bene suo perché non vuole litigare un giorno si e due no e che io non cambierò mai, rimarrò sempre impulsivo. Lei mi manca da morire, e non so più che fare per riprenderla.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

4 commenti

  1. 1
    Yog -

    Verosimilmente sei un diplomato dell’ITIS, perciò trovati un lavoro in fabbrica e dimentica questa storia.

  2. 2
    Enza -

    Da come hai agito,ha ragione a dire che sei impulsivo. Non solo ma lo riconosci pure. Allora perché non fai qualcosa per smussare questo aspetto caratteriale che nella vita in genere è dannoso?

  3. 3
    Rossella -

    Nel mondo di oggi non è possibile cominciare una relazione senza essere sicuri dei propri mezzi fisici e spirituali. Per il resto esistono gli animali da compagnia. Si creano triangolazioni che non consentono alla donna di essere libera. Questo per me è vergognoso. Non sono questi i presupposti per presentarsi davanti ad un ufficiale di stato civile. Ripeto, esistono i canili per adottare un cucciolo. Forse lei diventa fragile perché è conformista e pensa di poter contare sul sostegno di donne cosidette serie che scelgono di capitalizzare l’interesse nelle amicizie o nel lavoro in attesa della persona adatta a loro. Ce ne sono tante. Per cui se stimi una persona e la persona ti piace, già la sola idea, ti dovrebbe dare fastidio. Un’altra donna si prende cura di lui; magari altre donne. Tu non ti trovi nella condizione di poterlo fare perché non sei libera, c’è poco da fare. E’ stata una simpatia. E che non se ne parli più. Opinione personale.

  4. 4
    Bottex -

    La tua lettera somiglia a tante altre. Come ho già risposto più e più volte, ti consiglierei, soprattutto in merito alla tua giovanissima età, di non insistere a tutti i costi di volerti riprendere lei. Soprattutto considerato il fatto che ci sono già stati tanti urti. Piuttosto, cerca di vedere quello che c’è stato tra te e lei come un’esperienza che ti ha fatto maturare e ti ha insegnato delle cose di cui fare tesoro, magari per altre relazioni future.
    Sì, sei stato un po’ invadente e impulsivo, ok. Già il fatto che tu abbia capito questo errore è una bella cosa. Però se insisti a cercarla e a tentare di convincerla a tornare con te, cadresti di nuovo nello stesso errore. Io ti suggerirei di non cercarla per un po’ e se appena riesci di non pensarla neanche. Poi, se ti scrive lei puoi magari chiederle un incontro chiarificatore, altrimenti lascia stare.
    Ricorda, le relazioni alla tua età, anche se lunghe, non sono quasi mai definitive, soprattutto oggigiorno. Hai ancora tutta la vita davanti, concentrati magari sullo studio, visto che medicina è tosta. Per trovare un’altra ragazza sei sempre in tempo. Buona fortuna!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili