Salta i links e vai al contenuto

Pensioni, confido nel ministro del lavoro Damiano

Confido nel Ministro del Lavoro Damiano al riguardo delle pensioni, sia per i 35 anni di contributi, sia per l’età, anche se sarà opportuna una maggiore chiarezza. Non sarebbe raziocinante l’estensione e ciò per coerenza, in quanto ostacoleremo l’accesso alle proli. La consapevolezza ha l’obbligo di offrire un futuro migliore ai nostri giovani. Noi genitori, come nondimeno lavoratori, non essendo i figli di Matusalemme, ma innanzitutto seccature per le imprese tutte, sbarreremo il passo alla capacità di competere.  

L'autore ha scritto 140 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro - Politica

4 commenti

  1. 1
    Cesare -

    Ciao.
    Personalmente, riguardo alle pensioni sono di questo parere : ritengo che ognuno di noi abbia diritto alla pensione in un tempo ragionevole; è assurdo quello che vuole fare l’attuale governo di aumento dell’età pensionistica ……… gli italiani rischiano così di lavorare tutta la vita e di non godersi mai gli ultimi anni della propria vita , con la propria pensione….inoltre se si và tardi in pensione, ci saranno sempre meno posti per i giovani italiani …….ma perchè i politici che metà italia ha voato non se ne accorgono ????forse perchè per i loro parenti è più facile trovare lavoro !!!!

  2. 2
    filippo -

    il problema delle pensioni è aritmetico:

    se uno SOTTRAE soldi all’INPS per SOMMARE profitti alla FIAT e all’OLIVETTI, non essendo all’altezza di fare la MOLTIPLICAZIONE dei pani e dei pesci e non volendo SOMMARE alle già onerose imposte, tasse e contributi altre onerose imposte tasse e contributi per SOMMARE all’INPS ciò che era stato indebitamente SOTTRATTO e volendo altresì continuare a DIVIDERE le nuove generazione dalle vecchie, deve per forza DIVIDERE il burro pensionistico il più possibile sugli anni necessari al pareggio di bilancio (i prossimi 14-15 anni!), forti anche del famoso detto: EUROPA VULT!!!
    questa politica è partita dal CentroSinistra (Lamberto Dini), ma non è che il CentroDestra non sia d’accordo; anzi, quel tanghero faccendiere commerciante ladrone di Silvio Berlusconi avrebbe mandato tutti in pensone a 65 anni, che dico?! a 90 anni! che dico? mai! perché tanto lui si divertiva e si repilava “lavorando” 36 ore/giorno, che dico?! 48 ore/giorno a Palazzo Chigi.
    per fare contento lui, che pensava a tutti noi, volevano addirittura reinventare il calendario!
    del resto è vero!
    prendiamo i politici: l’allungamento della loro vita è provato da tempo!
    basta guardare quella cariatide di Andreotti!
    è l’effetto dello straordinario stipendio pubblico, della pensione dopo 1 legislatura, dell’ozio, dell’intrigo e del piacere di far lavorare gli altri stando a guardare, o pigliandosi occasionalmente un cappuccino nei palazzi del potere.
    (capita anche in Vaticano, chissà perché?!)

    Allons enfant de la patrie,
    Le jour de gloire est arrivé ………

  3. 3
    Carlalberto Iacobucci -

    Sono in perfetta sintonia con te Cesare quanto con Filippo.
    Cari saluti
    Carlalberto

    p.s. I nostri politici hanno capito eccome. Nella realtà delle cose possiamo dire che ci si accomodano loro sulle poltrone d’oro o viceversa è l’Italiano che apparecchia la tavola ?

    Non sapendo se giunge ad ambedue invio suppongo per Filippo.

  4. 4
    carlo -

    sono anch’io in attesa dei miei ultimi ( spero ) 4 anni di contributi
    per arrivare ai fatidici 40 di contributi versati. Data presunta
    05/2014 con il compimento del mio 52° anno di eta’. con i 35
    sarei gia’ in pensione da circa 1 anno.Perche’ la mia grande colpa è
    purtroppo di aver cominciato troppo presto a lavorare.E oggi questo
    è il ringraziamento di quei signori che tutti purtroppo conosciamo.
    Ciao a tutti e buona pensione quando arrivera’.Domani mattina andro’
    a fare l’esplorativa piu approfondita.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili