Salta i links e vai al contenuto

Pensare alla propria felicità

Lettere scritte dall'autore  

Caro direttore, mi chiamo Marco, ho 26 anni, sono da poco laureato in architettura, ho già trovato lavoro e sono fidanzatissimo da un anno. Apparentemente quindi, la mia vita va a gonfie vele. Ma c’è un però. La persona con la quale sono fidanzato ha vent’anni più di me e soprattutto è sposata e ha due figli.
Un anno fa, quando ci siamo incontrati, è stato un vero e proprio colpo di fulmine, e un sentimento unico ci ha travolti. La nostra relazione è stata un crescendo di emozioni bellissime, di passione, di amore. Ci siamo sostenuti nei momenti difficili che purtroppo, sia io sia lei, in quest’ultimo anno abbiamo dovuto affrontare. Abbiamo imparato a conoscerci, giorno dopo giorno, ad apprezzare pregi e difetti l’uno dell’altro, ad accettarci per quello che siamo. Insieme stiamo bene, ci divertiamo, parliamo, abbiamo tante cose in comune e la differenza d’età non è mai stata un problema. Purtroppo però, dato che lei ha una famiglia, il nostro amore non è mai venuto allo scoperto. La mia fidanzata a volte ha pensato di mandare tutto all’aria e gridare al mondo la nostra storia, ma poi sono stato anche io a frenarla. Ho paura che, dopo questa rivelazione, la sua vita potrebbe avere risvolti negativi: immagino già le critiche di tutti sulla nostra storia (dato che, oltre ad essere una relazione extra coniugale, c’è anche una grande differenza d’età) e soprattutto non vorrei che la mia fidanzata perdesse l’affetto dei suoi figli, che di sicuro non approverebbero e non sarebbero felici. E così continuiamo a vivere il nostro amore nella clandestinità, chiedendoci se è giusto così o se invece non sarebbe meglio fare il grande passo…
Perciò chiedo a lei, se può, di darmi un consiglio: è bene pensare a se stessi e alla propria felicità (uscendo, in questo caso, allo scoperto con la nostra storia) o è meglio invece saper sacrificare un po’ della propria libertà per non minare la felicità altrui (e penso soprattutto ai figli della mia fidanzata ed, eventualmente, anche a lei stessa, che probabilmente si ritroverebbe a dover gestire una vita non facile, pur non dovendo più nascondere la nostra relazione)…?
Grazie in anticipo,
Marco

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

3 commenti

  1. 1
    mayte -

    …il mio ex-marito fuggì (quando avevo 26 anni e lui 30 ) appena sposati (da 7 mesi ) e dopo 10 anni di fidanzamento con una donna sposata con due figli….lei più grande di lui di 10 anni ..lei aveva due figli , si è separata anche lei come noi e ha messo al mondo un altro figlio con il mio ex-marito….io ho pagato moralmente e finanziaramente (io non ho figli) per tre lunghi anni ho fatto il doppio lavoro (anche triplo) ….se n’è andato senza rispondere nenache fionaziaramente di cò che ha fatto , un cane sarebbe stato trattato meglio, l’ex marito di lei che aveva anche lui 15 anni di più del mio ex-marito è finito in psichiatria…e i bambini hanno un gran casino in testa….poi ne hanno messo al mondo un altro….scusa loro vivono pagati dal me , dal loro lavoro e dall’ex-marito di lei…vanno in ferie, mentre io lavoro…..si divertono..ora però sembra, dato che la donna del mio ex-marito rientrerà dalla maternità, che cominciano a essere esauriti….tutto sai perchè? perchè sono dei grandio egoisti,..loro due sono felici e ben 6 persone hanno sofferto per la loro felicità hanno pagato…tra cui due per poco non finiscono in psichiatria…e tieni presente che io non mi sono opposta , ho lavorato e sono stata onesta nei confronti di tutti..tra un po finalmente divorzio….ho cercato di fare il meno male possibile a tutti….se la vostra felicità vale tanto avanti…..ma fatelo molto molto intelligentemente perchè se vi si siete svegliati ora con calma e tranquillità perchè dovrebbero pagare gli altri?, ma se è questo che volete dovrete lavorare ma tanto e poi ancora tanto….in bocca al lupo …

  2. 2
    passante -

    Trovo molto divertente che tu la definisca “la mia fidanzata”. E’ come se chiamassi “la mia villa” una multiproprietà in Sardegna. Eccessivo, non trovate?

  3. 3
    gatto -

    Il consiglio che posso darti è usare qualche volta anche il cervello non solo le palle! Questo mondo sta andando in malore per le persone come te, che prese da una smisurata passione non si fermano a pensare, a guardarsi dentro, a capire il perchè di certi meccanismi, a scoprisri, e si sentono autorizzati in nome del loro (chiamiamolo cosi’) “amore” a fare terreno bruciato di tutto e tutti. Vuoi realmente essere felice? Cerca di scoprire te stesso e capirai il perchè di una relazione tanto “ambigua”.Certo comporta molta piu’ fatica mettersi in discussione, ma ne vale la pena, basta colmare le nostre “lacune affettive” con queste storiacce, è ora di crescere.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili