Salta i links e vai al contenuto

Pausa di riflessione… avrò fatto la scelta giusta?

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 17 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

29 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 11
    obiuan -

    L’amore non è ragione, non è razionalità, non puoi pretendere che lo diventi, un amore razionale sarebbe freddo e noioso, privo di scariche elettriche, di lampi di gioia e di temporali di felicità. Perdonami, ma io credo semplicemente che tu non ami più quella persona, che perfetta per quanto possa essere ai tuoi occhi, non accende completamente il tuo motore. Ti scrivo senza avere letto gli altri commeni e magari ti dicono la stessa cosa. Io ho sofferto e soffro da più di un anno per una donna che razionalizzava il sentimento, ma sono certo che alla base di tutto questo lei non mi amasse. NOn ti attacco nè ti insulto. Hai fatto bene a non illuderlo oltre. I rapporti di coppia si basano solo per un certo periodo, più o meno lungo, sull’emozione, sui battiti accelerati, sul sesso passionale. Poi tutto si assesta, il cuore non batte per l’emozione, ma il suo battito regolare dimostra la regolarità e la certezza del sentimento. Il sesso diventa meno passionale, si può anche rimandare al giorno dopo, ma dormire mano nella mano ti da la certezza che, se il cielo vorrà, ci sarà il giorno dopo. Io sono stato tenuto in bilico per 3 anni e credimi, per un “ragazzo” di 47 anni come me, reduce da un matrimonio ventennale finito, avrei tanto voluto essere lasciato dopo 10 mesi. Fai la tua valigia di sogni, rimettiti in gioco ma ti prego, non prendere in giro il tuo ragazzo. L’amicizia tra due ex non esiste, almeno non subito. Lui soffre e soffrirà a lungo. La tua sarà una sofferenza diversa, apputno razionale, la coscienza di aver fatto male ad un uomo che male da te non aspettava. Non illuderlo e non illuderti. Fatti carico delle tue colpe, se ne hai e aiutalo a dimenticarti. Nella vita l’importante non è non cadere, ma è sapersi rialzare da ogni caduta. Lui ce la farà e tu anche. Ciao.

  2. 12
    Micio88 -

    @Cogito: Sono pienamente d’accordo con te! Le vere donne non esistono più, esistono solo bambine viziate e troppo cresciute.

  3. 13
    Ema -

    Quello che mi domando io è come mai in particolare i maschietti si ritrovano qui sempre a giudicare una donna che lascia o che si pone dei dubbi… mi chiedo come mai non ci sia mai un comportamento per voi accettabile…
    probabilmente perchè la cosa per voi inaccettabile è il fatto di essere lasciati…senza dare importanza al come o al perchè…è una questione a priori, forse un qualcosa che intacco il vostro orgoglio di “omo”… non so, ipotizzo perchè non capisco…
    non va bene se una resta nella storia avendo dubbi ma senza dire nulla;
    ovviamente non va bene se ci resta avendo dubbi e facendo entrare un terzo;
    non non va bene neppure se ha dubbi, se è onesta e ve ne parla, se non è più sicura dei propri sentimenti e anzichè far finta di niente ve ne parla;
    qual’è il problema allora? il fatto che abbia dei dubbi? il fatto che i sentimenti possano cambiare e finire?

    Purtroppo è così, la vita è così e purtroppo non tutte le storie iniziano a 17 anni e finiscono a 90… purtroppo le storie iniziano e finiscono, a volte per colpe (e non certo solo delle donne), a volte perchè due persone non hanno punti in comune, altre perchè si hanno progetti diversi e col passare del tempo ti accorgi che la strada che hai inziato a percorrere parallelamente ad una persona inizia a distaccarsi e a prendere un’altra rotta… e molto spesso la causa non è proprio il fatidico terzo incomodo…
    Forse questo è ciò che all’uomo piace pensare, perchè sarebbe un’ottima motivazione, un’ottima colpa da attribure all’ex, un ottimo motivo per pensare che venite lasciati non perchè qualcosa non va ma perchè la stronza è lei ad aver cercato un’altro…
    perchè anzichè ricorrere subito a queslla giustificazione, anche voi non vi ponete delle domande, non guardate quella storia e valutate se qualche colpa possa essere anche vostra, o cmq valutate effettivamente cosa andava e cosa non, e non solo dal vostro punto di vista, ma anche da quello di chi vi stava vicino.

    Credo che per sempre sia stata onesta nel manifestare i propri dubbi e le proprie incertezze, sulla storia e sui sentimenti, e penso che non ci siano motivi oggettivi per accusarla di questo… avrebbe potuto mentire o tacere questa situazione, avrebbe potuto cercare un altro uomo, e invece si è assunta la responsabilità di manifestare il proprio malessere e di allontanarsi da chi le stava vicino, con tutto il rischio che quella persona non sia disposta ad aspettare che lei arrivi a delle risposte.

    A differenza, gli uomini questo rischio non se lo assumono neppure (e se vogliamo parlare anche di terzi incomodi, sono proprio gli uomini a non lasciare la strada vecchia senza avere la certezza di quella nuova).

    Una persona non può ricevere accuse per aver deciso di chiudere una stroia, a maggior ragione se all’interno di questa è stata limpida ed onesta nel parlare e manifestare il sorgere di un problema.

  4. 14
    Ema -

    Scusate, ho confuso il nome di chi ha postato la lettera che non è persempre ma DREAMER…mi scuso ancora.

    Potreste però andare a commentare anche la sua di lettera “Paura e sconforto”… così magari vediamo come giudicate un uomo che resta in una storia tradendo la persona che ha vicino…

    chissà perchè in quelle lettere è difficile trovare i vostri commenti???

  5. 15
    marco -

    Ma si dai, la solita vecchia ipocrisia femminile, che noia tutte uguali, tutte santarelline…uffa che barba, comunque hanno ragione arturo e wild steel, te stai già pensando a qualcun altro, e non negarlo bugiarda, solo che non sai se a questo gli garbi e così sei indecisa e tieni il piede in due scarpe, non è così?..guarda ti ho già radiografato e non sono manco psicologo…mah quanta falsità nel genere femmineo!

  6. 16
    cogito -

    @ema: pippe mentali moderne!! prova a rispondere alle domande ke ho scritto nel mio intervento. tu vieni da famiglia di separati? o i tuoi stanno insieme dal matrimonio e progettano di vivere insieme finché morte non li separi? sei figlia di divorziata? mollare perché “le storie iniziano e finiscono” è una moda di oggi ke voi femmine avete preso a modello. cmq non importa, noi ne stiamo prendendo atto e non ci stiamo più lasciando andare completamente in una storia d’amore proprio perché sappiamo che può finire!! ormai ci teniamo un margine solo per noi proprio per l’eventualità! non lamentatevi di questo!

  7. 17
    Micio88 -

    se è una moda il prendersi e lasciarsi allora se un giorno andrà di moda buttarsi da un ponte saranno le prime! Scherzi a parte… il mondo oggi va veramente a rotoli e una delle cause è proprio questa, la chiamano “the revenge of women” ma io trovo che ci sia un limite a tutto e invece stiamo passando da un eccesso all’altro…

  8. 18
    Cash -

    a te..
    di sicuro nelle coppie di cui parli ci sono state delle difficolta, alti e bassi, problemi e incomprensioni,e di base un amore profondo e sincero e la consapevolezza che è l’amore della tua vita e che vuoi proprio stare con lui/lei.
    in queste coppie di cui parli di sicuro una volta può sbagliare l’uno una volta l’altro(non parlo di tradimenti!) parlo di sbagli nell’affrontare problemi della vita di tutti i giorni o interni alla coppia…(soprattutto all’inizio)
    ecco se la volta che capita all’altro di dover provare ad andare incontro, capire davvero cos’e’ successo, non lo fa significa che non aspettava altro che finalmente anche quella donna per una santa volta sbagliasse…
    quelle coppie di cui parli sono andate avanti perchè si sono sempre venute incontro e quella volta che quella donna ha “sbagliato”, lui ha provato a capire cosa era successo perchè per lui era Importante capire.
    se nn lo fai è perchè quella storia per te non era importante.
    anche tu devi puoi aiutare a comunicare soprattutto se ti accorgi che c’e’ un’incomprensione di base.
    in quel momento bastava che dicevi: ehi piccola guarda che per me sei importante.
    non l’hai fatto perchè nn volevi più stare con lei..
    adesso fai l’amore con un’altra e sei felice, in fondo volevi questo altrimenti sarebbe andato tutto diversamente…

    (c’era qualcosa di immmenso tra noi)

  9. 19
    cogito -

    @ema: ho letto la lettera e l’ho pure commentata! vai a leggere…

  10. 20
    TiPrendoeTiPortoVia -

    Gentile Cogito
    La locuzione Cartesiana, dalla quale, presumo, abbia preso spunto nella scelta del suo alias, ci indica un tempo “presente”, in parziale contrapposizione al suo “ritorno al passato” sostenuto con vigore nei suoi interventi;
    Le donne di un tempo, che lei cita con nostalgico ricordo, erano nella maggior parte dei casi, dei soggetti con la personalità castrata dalla società maschilista di quei tempi, ora, non voglio certo addentrarmi in questo discorso che sarebbe lunghissimo ed estenuante ma, trovo il suo intervento obsoleto ed inappropriato, trovo sia bellissimo invece che le donne abbiano una propria identità e che abbiano, come dice lei, “degli stimoli” e dei desideri, trovo altresi molto triste il suo pensiero di adattamento ad una situazione per sopraggiunta età anagrafica, non molto tempo fa, ebbi modo di conversare con delle donne molto anziane e mi creda, se avessero avuto libertà di pensiero, molte scelte non le avrebbero fatte.
    Subii le scelte della mia donna quando manifestò gli stessi identici dubbi di dreamer. Le persone cambiano, i sentimenti si evolvono, a volte nel modo sbagliato o che noi “riteniamo” sbagliato a volte nel modo giusto. Forse a qualcuno piacerebbe retrocedere ancora di più nel tempo, magari all’età della pietra, quando gli uomini si prendevano le donne con un colpo di clava, dopo averle tramortite le trascinavano nella caverna-home per i capelli ed al loro risveglio mostravano la cucina.
    Carissima Dreamer
    Per quanto innamorata tu possa essere, ci staresti con una persona che non sente ciò che senti tu?
    Auguri

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili