Salta i links e vai al contenuto

Paure e pensieri irrazionali

Sono una ragazza di 20 anni, ho una vita complessivamente positiva e tranquilla. Frequento l’università e alla fine questo è tutto quello che ho… non ho amici con cui uscire nè tantomeno un ragazzo, ho avuto solo una relazione tre anni fa e poi basta, e questa è una delle cose che mi fanno stare più male perchè vedo tutti “morosati” e felici tranne me, e questo va avanti da anni… e infatti entrambe le cose sento che giocano un ruolo determinante in quello che sto per dire… quando sono all’università e in generale quando sono circondata da altra gente sono tranquilla e amichevole, sono sorridente e senza pensieri… tuttavia quando sono a casa, da sola (cosa che capita praticamente sempre), inizio a fare pensieri che mi fanno deprimere e vivere male… penso sempre alla morte (perchè ho paura di non riuscire a fare tutto quello che vorrei nella vita), alla mia solitudine, al fatto che non ho nessuno con cui parlare e con cui uscire, cominciano a venirmi paranoie del tipo che i miei zii sono invidiosi di me perchè loro figlio non fa niente e non è bravo in niente e che quindi magari vogliono farmi fuori, per un lungo periodo ho iniziato a informarmi sulla lettura della mano perchè avevo una linea della vita un po’ più corta di quelli che vedevo in giro..insomma, pensieri irrazionali del genere che mi vengono solo quando sono da sola… e nonostante io sia sicura di non essere pazza e di non aver bisogno di psicologi sono qui a sfogarmi sperando che qualcuno mi aiuti…perchè credo che dipenda tutto dalla mia solitudine, dal fatto che non ho nessuna valvola di sfogo, solo studio studio studio (e di conseguenza ogni fallimento accademico lo vivo come un dramma senza pari) e nessuno svago o persona che riesca a rendermi felice… spero possiate darmi qualche consiglio, grazie mille in anticipo

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

3 commenti a

Paure e pensieri irrazionali

  1. 1
    lajo -

    Ciao di TiffanyNY ! Credo di capirti perchè anch’io ho vissuto quasi la tua stessa esperienza nel senso che per un periodo mi sono sentita terribilmente sola (non avevo nessuno accanto ) e mi fcevo (purtroppo) anch’io delle paranoie o pensieri sulla morte, sul suicidio. Cioè pensieri che ti fanno deprimere ancora di più una volta che ci caschi. I pensieri brutti ti vengono perchè non stai facendo niente e la tua mente pensa continuamente e va a cadere in queste cose malate.
    Io posso dire di esserne saltata fuori da quel pezzo e oltre ad andare da uno psicologo, ho fatto un lungo lavoro interiore. Ti do alcuni consigli:
    quando ti vengoono in mente questi pensieri e te ne accorgi devi importi di non pensarli più (interrompi il filo che ti porta alla depressione) e fai immediatamente qualcosa che ti piace fare( per esempio io suonavo la chitarra o cantavo), all’inizio potresti non averne voglia ma dopo ti viene.
    Il secondo passo consiste nel fare o trovare qualcosa che ti piace fare, che è interessante per te e che t’impegni a farla per alcune ore alla settimana.
    Poi dato che vai all’università potresti cercare di trovarti non dico un sacco di amici, ma potresti cercare di farti amico/a il vicino/a di banco. Inizi a scambiare due parole, a chiedere cosa fa nel weekend, ti chiede magari se ti vuoi aggregare alla sua compagnia. Magari ce la fai.(se non ce la fai la prima volta devi riprovarci)
    E il moroso lo puoi trovare da qualunque parte, in università, in biblioteca(gli uomini in biblioteca sono affascinanti)
    Un consiglio che ti do è non studiare troppo e più che altro non fare solo quello durante le tue giornate: come hai detto anche te se non raggiungi il voto che speravi in un caso estremo ho sentito di gente che si buttava giù dalla finestra. Non devi fare dello studio la tua vita. Riempila di qualcos’altro.
    Spero che i miei consigli ti servano. Ciao Buona fortuna.

  2. 2
    greyfox -

    Ciao..
    Capisco molto bene come ti senti perché anche io mi ritrovo nella stessa situazione.Ho 26 anni e frequento l’università e per me questo sembra essere l’unico campo in cui riesco bene.Quei pochi amici che avevo mi hanno lasciato per strada,chi perché si è fidanzato ed è sparito, chi perché provava invidia verso di me(mi chiedo ancora per cosa),chi semplicemente non ha più voluto saperne di me.A tutte queste persone ho sempre dato tutto.La mia ex mi ha lasciato e sta per sposarsi con quello che era il mio amico più stretto e da allora anche io sono non ho più avuto altre storie.Spesso non vedevo l’ora di andare a seguire i corsi all’università per stare a contatto con le altre persone.All’università dimentico completamente i miei problemi e riesco a dare il meglio di me ed essere sereno, ma anche io la sera torno a casa e molte volte mi viene da pensare a come sia la mia vita oggi.Mi chiedo spesso perché non posso avere una vita serena come l’hanno tante persone che mi circondano.Non provo invidia ma vorrei essere felice anche io come loro,avere qualcuno che mi consideri importante,avere degli amici che mi aiutino quando sto male e con cui condividere le cose belle.
    Io vado avanti giorno per giorno e cerco di trovare un pò di felicità dalle cose piccole ma importanti: giocare con mio fratello, guardare i cartoni animati con lui,guardare un filmato divertente su youtube o un film,giocare con il mio cane,farsi un bel panino super farcito 🙂 e tanta nutella,ecc. Io non voglio arrendermi perché non voglio negarmi la possibilità di vedere un giorno realizzati questi desideri e anche tu devi realizzare i tuoi.Abbiamo vent’anni(io qualcuno in più) e non è giusto arrendersi ora.
    Ti auguro di realizzare tutti i tuoi obiettivi.
    In bocca al lupo!!
    PS se ti và di parlare posso lasciarti ma mia mail.

  3. 3
    kombo -

    Ascolta lajo, è un’ottima consigliera! suona la chitarra e canta come una campana… ma vabbè!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili