Salta i links e vai al contenuto

Odio Facebook

Lettere scritte dall'autore  Sound of Silence
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

85 commenti

Pagine: 1 7 8 9

  1. 81
    Maurizio -

    Concordo totalmente con tutto ciò che avete scritto!
    Io continuo a rimanere iscritto su Facebook perché tramite esso:
    – leggo spesso notizie ed aggiornamenti riguardanti ciò che accade in Italia ed al mondo, in modo complementare alla lettura “tradizionale” dei quotidiani cartacei e alla lettura di altri siti di informazione
    – guardo alcuni video (es. musicali)che possono interessarmi
    – qualche volta organizzo/aderisco ad una festa o uscita (o come lo chiamano oggi? evento?)

    In meglio o in peggio, dipende da come lo affronti, il mondo è in continua evoluzione ma ciò che mi fà rabbia è che ormai conta solo l’apparenza, l’immagine, l’essere sempre presenti, la sovrainformazione che conduce all’incapacità di selezione e di analisi, la sovraesposizione della propria dimensione privata con annesso il voler sempre e comunque raccontare di sè stessi, l’esibizionismo di facciata.
    Coloro che sono sempre onnipresenti sui social network e scrivono qualunque cosa faccia parte del loro sentire, nel bene e nel male, sono tecnicamente dipendenti da un’allucinazione collettiva, non danno valore alla scoperta graduale, al fascino del mistero che ognuno di noi ha in modo innato.
    Facebook, i sociali network, gli smartphone, l’iperconnessione e fra un pò Google Glass hanno snaturato i nostri comportamenti rendendoci solo dei prodotti virtuali!

    Ciononostante continuo a rimanere iscritto quasi perchè provo pena verso coloro che utilizzano Facebook in modo serio per non dire drammatico.

    Fosse per me tornerei agli anni ’90.
    I cellulari sono stati una grande invenzione perchè possono incrementare, ad esempio, la nostra sicurezza e facilitare la nostra vita.
    Gli strumenti che, invece, garantiscono l’iperconnessione H24 stanno distruggendo la liberta di tante persone, riducono il livello di sicurezza e fanno peggiorare la salute mentale delle persone.

    Maurizio

  2. 82
    filo -

    Ti capisco perfettamente…ho 27 anni e lo schifo che si cela dietro fb l ho capito a posteriori, dopo due anni di utenza maniacale. Parlo quindi da “pentita”. Con il senno del poi mi rendo conto che ai tempi davo un’importanza a fb esagerata, mi sentivo come se l accettazione da parte della società dovesse passare da lí! E allora giú di foto in posa, post dei miei pensieri e condivisione con semi sconosciuti di momenti importanti della mia vita…e poi per cosa? Per un “mi piace”, un commento positivo…dopo due anni, vuoi per tutta una serie di eventi, tra cui la conoscenza di adepti ancora più fissati di me, vuoi per una maturazione personale, fb mi ha letteralmente schifata. Un giorno ho aperto gli occhi: è solo un auto-celebrazione di sè. Qualcuno ha citato Orwell, io cito Pirandello. Sono tutte maschere! Sogno il giorno in cui fb non esisterà più…sono stufa di questa società dell’apparenza! Spero che prima o poi tutti, come me, riescano a ritornare sulla “retta via”. Evviva la privacy.

  3. 83
    coccinella -

    i social anno rovinato la societa’.. i giovani gli adulti messo tutto quanto in una vetrina con il solo scopo di mettersi in mostra gia’ vedi la gente diversa quando esci di casa sembrano tutti su italia uno! la televisione a fatto la sua, ma solo le persone che non anno una vita al quanto allettante si mettono sopra facebook..troiettoni in attesa di qualche uomo stupido brutti che si credono belli e dementi che si credono fighi. stanno su faccialibro per mostrarsi persone che non sono, o per vantarsi di chissa’ che cosa.. appena scrivono un post entrano ogni 5 minuti per vedere i mi piace perche’ seno’ poverini non passano bene la giornata.. le amicizie se cosi’ vogliamo chiamarle.. 100 400 1000 amici tra questi AKER,pettegoli,falsi,invidiosi,curiosi,maniaci,pervertiti,leccaculo,persone che aggiungono e in strada non si cagano di striscio.. contenti loro. le persone almeno intelligenti non anno bisogno di questa cagata perche’ vivono al massimo la vita reale.. e purtroppo andremo sempre peggio tutto troppo esagerato.. i valori veri di una volta non ci sono piu’.. stiamo letteralmente andando a p******.

  4. 84
    sara -

    non è facebook che ha rovinato la società o i giovani in particolar modo, ma l’utilizzo sbagliato che codeste persone ne fanno. Di per sè, fb era solo un modo per conoscere gente nuova, invece adesso se non hai un profilo su fb, e almeno uno su ogni altro social possibile esistente al mondo, non sei nessuno e non conti. Adesso è solo un’accozzaglia di adolescenti arroganti che pubblicano determinate cose, a volte anche la più stupida delle stupidate solo per dimostrare che ci sono anche loro. Un manipolo di gente che ti rompe le balle ogni 5 minuti con tristi catene di sant’antonio (nel 2015, pendate e meditate gente) o richieste per giochi, che se rifiuti ti arrivano comunque. Gente che si incazz@ se non ti fai gli affari tuoi (come se su internet ci fosse privacy!! ahahahahah), però ti scoccia continuamente con i mi piace (che poi servono solo a fare numero, per chi ancora non lo avesse capito). Diciamo che nasce come bella cosa, rovinata da subito dall’utilizzo sbagliato che troppo spesso se ne fa. Adesso perfino le aziende cercano qui, invece di mettere alla prova!!! Ecco perché facebook, twitter, instangram, e compagnia bella sono odiati e quasi offensivi a volte!!

  5. 85
    666 -

    a quanto pare anche la grammatica è morta!

Pagine: 1 7 8 9

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili