Salta i links e vai al contenuto

Nulla è come sembra (a volte)

Solare, divertente, di compagnia, riflessivo, passionale, profondo, moderatamente romantico e seriamente imperfetto. Attento osservatore della realtà che mi circonda, tendo a coglierne ogni sfumatura, perché fermamente convinto che la vita sia un’infinita combinazione di colori. Scegliendo di paragonarmi ad un volatile che mi rappresenti, opterei per l’aquila, che simboleggia la libertà e l’acutezza mentale. La libertà è la condizione per cui un individuo può decidere di pensare, esprimersi ed agire senza costrizioni, usando la volontà di ideare e mettere in atto un’azione, ricorrendo ad una libera scelta dei fini e degli strumenti che ritiene utili porre in essere. L’amore è anche libertà, per cui vale sempre la pena lottare per l’integrità della propria identità di essere umano. A te ragazza forte e solare amante della vita, che non hai percorso una lunga strada interiore, che non ammetti l’insinuarsi del dubbio, che ignori e fuggi dall’elevazione spirituale, a te che incaselli il tuo prossimo in schemi di vita standardizzati e precostituiti da teorie folli, a te cha non hai acquisito una visione saggia e matura della realtà obiettiva della vita amorosa di coppia, a te che vedi nere persone celesti, che ti fai sopraffare da fantasmi che non sono mai esistiti se non nella tua mente offuscata da antiche carenze affettive genitoriali, a te che godi e ti vanti di una rigidità maniacale in parte senza rendertene nemmeno conto, a te che hai scelto di vivere “legittimamente” un’esistenza fatta di bianco o nero, a te che sei un palo della luce e non un albero fluttuante al vento, a te che rinunzi ai colori e alle sfumature, a te che hai il bisogno vitale di “controllare” e “possedere” l’esistenza del tuo presunto spasimante piuttosto che lasciarti andare al vero amore, a te che ti sei fatta inconsciamente incantare da quaranta rose, da una veretta d’oro bianco con brillanti e da una stupida carta di credito nell’arco di qualche settimana, a te che non hai saputo cogliere il valore della mia persona, la nobiltà d’animo e la bontà che mi contraddistingue, il mio amore libero, autentico, esclusivo, fedele ed incondizionato, a te che non sei stata in grado di valutare il mio grido d’allarme chiaro sin dai primi mesi della nostra storia, proprio quando ti ho delicatamente suggerito di presenziare assieme a me a qualche seduta dal terapeuta che invece tu hai giudicato come porco e come setta, a te non hai saputo cogliere per tutto il nostro temo la profondità di questo mio gesto d’amore che non ha nulla di consumistico e commerciale, volto all’eliminazione di problemi inutili e superflui che già stavano inquinando il nostro rapporto amoroso. A te che hai preferito non captare ed ignorare un tuo disagio per paura di denudarti e guardarti allo specchio, a te che hai preferito costruire una comunicazione amorosa fatta di equivoci, di argomentazioni estranee a noi, a te che hai scelto di spostare l’attenzione sulle mie amiche, sull’inesistenza ed impossibilità dell’amicizia sincera e pulita tra uomo e donna, come se il sesso c’entrasse qualcosa col sentimento amicale, a te che mi hai costantemente paragonato al tuo ex-marito per via di una certa similitudine, a te che hai scelto di non credere mai alle mie parole, nemmeno innanzi all’evidenza di certi fatti, a te che sai che l’uomo che hai sposato ti ha sempre cronicamente tradita e che non hai mai voluto farsi carico “economicamente” e “affettivamente” della vostra piccola anima di Dio, a te che sei cieca nel cuore perché non sei mai stata in grado di comprendere che io – al contrario – non ti ho mai tradita, che non ho mai avuto dei sentimenti d’amore per altre donne, che ho accettato la tua condizione di donna divisa, che ho amato immensamente la bimba più bella del mondo come nessuno mai farà, che in sei mesi di relazione continuata ho visto solo tre volte una mia amica che conoscevo da trent’anni nella tranquillità d’animo più assoluta. A te che in qualsiasi altra donna vedi sempre il pericolo, l’essere troia a tutti i costi, che qualunque donna ronzi attorno al tuo uomo sia motivo di allarme perché è chiaro che ci devono essere sempre delle mire amorose, che tutte le donne sono innamorate del tuo uomo, che la fiducia sia un optional da costruire nel tempo (cosa in parte vera a meno che tu non ti boicotti da sola in partenza), a te che pensi che gli uomini siano come le bestie, che tutti si accoppiano a comando solo perché esiste il pene e la vagina, un divano ed una televisione, a te che mi hai stufato e fatto capire non ci vorrà molto per incontrare una persona migliore. Semplicemente a te, che sei comunque bella così, ti scrivo che TI AMO ed è solo questo ciò che conta perché è la verità. A te, che non hai previsto la possibilità giusta per le nostre vite, diciamo la terza. Forse. Non è mai tardi in amore, ricorda, basta solo essere in due, volerlo, ed imparare umilmente a mettersi in discussione puntando su di una comunicazione autentica. A te, che se e tra chissà quanti anni leggerai questa lettera, sorriderai compiaciuta nel pensare a me, ma solo dopo che la vita ti avrà piegato a dovere e fatto crescere interiormente. A te, che hai buttato nel mare una possibilità interessante e sincera di vivere bene assieme in tre. A te!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Riflessioni

4 commenti

  1. 1
    concezio -

    Ciscuno di noi “potenzialmente” può scrivere un libro.

  2. 2
    cerchio -

    Che dire! Complimenti per la profondità delle tue parole

  3. 3
    Anna -

    ….che belle parole

  4. 4
    Concezio -

    Grazie Cerchio, grazie Anna.

    Ora chiudete gli occhi ed immaginate la sofferenza provata. Poi un giorno qualcuno si rimette in contatto e dice che è stata tutta una bufala (il terzo uomo) il cui scopo era solo quello di ferire.

    Mah!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili