Salta i links e vai al contenuto

Non so più chi sono… non so come ritrovarmi

Lettere scritte dall'autore  

Non so più chi sono. Dopo la fine della mia relazione mi sento vuota, mi sento sola pur avendo tanta gente intorno. Mi cerco dei diversivi per stare meglio ma non sono il tipo “da sesso”. Anche se ieri mi è capitato, non fa proprio per me.. io sono una persona che crede che l’amore sia la forza delle forze mi manca quella sensazione mi manca prendermi cura di qualcuno e viceversa. Mi sento strana, a tratti forte come un leone perché mi dico: non mi merita non è stato in grado di prendersi delle responsabilità a 32 anni, mi ha abbandonato, mi ha colpito alle spalle perché non mi ha parlato del suo disagio e vivevamo insieme, ho perso 7 chili in un mese, ho vomitato per più di un mese ho rischiato grosso, ho rischiato la mia vita ma per chi? per la persona che avrebbe dovuto proteggermi ma in realtà si è rilevata un mostro.
A volte mi sento fragile come un cristallo, svestita, indifesa, impaurita per me è tutto nuovo. È un ricominciare a 27 anni prima ero con lui (per 7 anni)
Non so più chi sono.. non so come ritrovarmi, è normale sentirsi così?
Un bacio a tutti.

L'autore ha scritto 17 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

12 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Toxicity21 -

    Non devi prenderti cura di qualcuno, devi prenderti cura di Te.

    Soltanto così ti ritroverai. In realtà non credo che qualcuno possa mai perdersi, cioè anche nella perdizione più totale si è consci del proprio stato. L’importante è non trascinarsi sempre di più verso il baratro ma fermarsi e chiedersi: “Quali sono le cose che mi fanno stare realmente bene?”, “Quali interessi posso coltivare?”, “Quali sono le persone alle quali non devo e non voglio più rapportarmi?”.

    Nessuno protegge o salva nessuno.
    Prenditi cura di te. Inizia ora, nè domani o dopo domani perchè non è mai troppo tardi per essere felice.

    Roberta.

  2. 2
    obiuan -

    Cara amica, a me è successo a 43 anni, separazione dopo 21 anni con mia moglie ed ora a 46 anni, lasciato dopo 2 anni e mezzo di convivenza. ricominciare alla mia età è molto dura, io ho perso 6 chili in un mese e non dormo da quasi 2, anzi più di 2 mesi e si va avanti nella tristezza. Ma si deve andare avanti e tu sei giovane ed hai ancora un libro pieno di pagine bianche da scrivere. Che tu ci creda o no, da uomo, posso dirti che nemmeno io faccio sesso così superficialmente ed infatti faccio ancora fatica ora, perchè in mente ho sempre lei. Lei che a 30 anni mi ha lasciato e di lì ad un paio di gionri ospitava un altro nel suo letto e va bene così.
    Ti abbraccio, fatti forza che risalirai con l’energia dei tuoi 27 anni. Auguri

  3. 3
    ELLE -

    Non sai quanto ti capisco, ho perso quasi 10 kg anch’io e ti assicuro che è stata davvero dura, purtroppo non dipende da noi, siamo dei soggetti a cui la sofferenza chiude lo stomaco e strappa il cuore..A distanza di 10 mesi ci penso ancora, se vuoi sto meno male ma ci vuole tanto tempo credimi, tanta forza, una forza che però devi trovare da sola senza l’appoggio di nessuno, perché se la ottieni con fatica difficilmente te la dimentichi ma soprattutto ti aiuterà ad essere più forte quando e se un giorno lo dovrai affrontare.
    Anche la mia è stata una storia lunga, ma difficile, l’ho anche ripreso con me dopo una prima rottura, cosa che ti auguro di non dover provare..i problemi si ripresentano è inutile, la cosa più giusta è non provare rancore ed andare avanti..avere più rispetto per noi stessi..
    Gli amici sono sicuramente utili, ma bisogna vivere i nostri momenti con loro come sempre e non solo per distrarsi, perché il nostro pensiero così correrà sempre là..se non hai voglia di uscire non farlo, se non hai voglia di fare semplicemente sesso fai bene a non fare nemmeno quello perché rischi di cadere in buco ancora più nero..
    Per qualsiasi cosa sfogati pure, in questi momenti ci sembra di essere gli unici a stare male ma credimi è più comune di quanto si pensi..

  4. 4
    Mau -

    Ciao Ambra.
    Prima di scrivere queste righe ho letto le tue diverse lettere.
    Sai, la prima cosa che ho pensato dopo aver letto, è che quando si sta male dentro…quando si è avvolti dalla malinconia…quando si soffre…spesso riusciamo ad esprimerci in una maniera …come dire….poetica.
    Tu hai scritto..”..so solo che bisogna avere tanto caos dentro se stessi, per partorire una stella che danzi…” – “…tempo..maledetto tempo…spero di ringraziarlo un giorno..” , ecc..
    Sono frasi molto belle.
    Poco fa ascoltavo una vecchia canzone, si intitola “1947”, di Sergio Endrigo. Se non la conosci ascoltala.
    Nulla a che vedere con il tuo disagio s’intende. Ma per dire come il dolore spesso riesce a tirar fuori da noi, ad ispirare, qualcosa di così meraviglioso.
    Scusami..pensi che ho parlato d’altro…e forse a te non interessa.
    Ma questo te lo dico perchè penso che chi ha la sensibilità, il sentimento, il cuore, di scrivere cose così articolate e belle vive gli affetti con profonda emozione. E l’avvicinarsi del compleanno…del Natale…tutto riporta ai momenti vissuti insieme..il calore della casa..l’intimità.
    E quindi la mia risposta è…’si’.
    Per persone come te è normale sentirsi così.
    Di più non voglio scrivere.
    Potrei dire tante cose ma credo che forse poi cadrei nel troppo ovvio.
    Perdonami se magari non ho centrato appieno quanto tua aspettativa.
    Ma ho scritto di getto quello che ho sentito.
    Un saluto.
    Mau.

  5. 5
    celeste87 -

    Ciao tofee,le tue sensazioni,i tuoi disagi sn comprensibili.ank io ho soffert cm te,odiavo ank la notte xk dormire m faceva sognare lui ed io stavo male.vomitavo,nn riuscivo a star in nessuno posto,m mancava l’aria e appena potevo scappavo da ovunque m trovassi.la cs k m faceva+male era il nn capire,il nn avere1valida spiegazione.il tempo lenira’la tua sofferenza ma nn la cancellera’nn si puo’mai dimenticare1forte dolore ne’tanto-1grande gioia;il modo x star meglio(se d meglio si puo’parlare)e’l’accettare qst tua nuova condizione,k6sola..da qui trova la forza.piano piano ricominci1passo dopo1altro e credimi ne uscirai+forte.
    Un abbraccio affettuoso

  6. 6
    tabularasa -

    Leggi la mia lettera (si può non amare più) ci sono tanti consigli di
    tante persone. a me sono 2 mesi ke è finita e sto di schifo, sono
    dimagrito 10 kili…. dormo 3 ore a notte solo da 2 settimane esco un
    po con gli amici e se pure ci scappa qualche flirt non ca perché mi
    manca nessuna sarà come lei e sto attuando un no contact che va avanti
    ormai da 20 giorni con la speranza che capsica di aver fatto una
    minchiata. Non so se sto facendo bene ma ti dico che provo le stesse
    cose che provi tu stessa età stesso periodo… insomma non so come ne
    usciremo ma puoi star tranquilla che siamo in due hai il mio pieno
    appoggio e quando vuoi io sono qui si sta di merda purtroppo e non so
    proprio che dirti…solo che ti sono vicino

  7. 7
    Erekose -

    @celeste87
    Come scrivi? Non sei più un’adolescente!
    C’è anche scritto!!

    @tofee
    Sei giovane e hai imparato una cosa preziosa di questo mondo: non aspettarti niente da nessuno.
    Non sei una tipa da sesso di una notte? Eppure l’hai fatto!
    Sotto un altro e poi un altro ancora… finché impari e ti adegui alla stragrande maggioranza delle ragazze.
    Cercane più che puoi fino a che trovi “il meno peggio”.
    Le donne trovano sempre qualcuno!!!

  8. 8
    plokijuh -

    @tofee, si capisce che sei una ragazza in gamba, non cambiare.. non so cosa darei per una come te..

  9. 9
    tofee -

    grazie di cuore per le vostre risposte..
    Tabularasa non trovo la tua lettera quando l’hai scritta?

  10. 10
    tabularasa -

    http://www.letterealdirettore.it/non-amare-piu/comment-page-1/#comment-152175

    il 23 ottobre

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili