Salta i links e vai al contenuto

Cosa devo fare? Non credo di poter rinunciare a nessuno dei due

Lettere scritte dall'autore  

È iniziato tutto per caso. Ho conosciuto A. in una gita delle superiori. L’ultima, prima di iniziare l’università.
Venivo fuori da una storia difficile e non volevo assolutamente impegnarmi in una relazione stabile.
Ma a volte non ci si può fare nulla contro il destino. Ci siamo piaciuti dal primo momento e nonostante tutto mi sono fidanzata con lui subito. Io ero pazza di lui; era il tipico bello e impossibile, difficile da cambiare; in pratica l’esatto opposto di me. Eravamo come due parti di una stessa mela, che insieme combaciavano perfettamente, da soli erano privi di significato.
Piano piano ci siamo conosciuti, siamo cresciuti insieme, ci siamo “abituati” l’uno all’altro senza modificarci troppo, senza cambiare quello che eravamo prima di conoscerci. E forse il mio errore è stato proprio questo.
Perché adesso, dopo 6 anni, non riesco più a capire perché stiamo insieme. Ognuno ha la sua vita, i suoi amici.
Ci si vede da soli a casa mia durante la settimana. Spesso si esce ognuno con la propria compagnia.
È anche vero che da subito si è deciso che avremmo avuto ognuno una certa indipendenza.
Ma adesso la situazione è un po’ degenerata. Quest’estate abbiamo praticamente fatto la vita da single. Lui vacanza con amici, io con una mia amica. La sera ognuno è uscito senza l’altro tranne in rare occasioni.
E come se fossimo una coppia sposata da 20 anni senza più niente da dirci, senza più niente da fare insieme.
E invece che parlarne, anziché ribellarmi a questa situazione non ho fatto nulla. Anzi ho fatto di peggio.
Perché quest’ultimo periodo sono uscita spesso con la mia migliore amica e suo cugino M. di 3 anni più piccolo di me, che a detta degli altri è innamorato di me da parecchio tempo. Il mio rapporto con M è sempre stato particolare ma mai tendente a qualcosa di più di una amicizia. Fino a qualche settimana fa.
Abbiamo sempre scherzato, riso, discusso o ci siamo presi in giro. Il contatto fisico, con abbracci, carezze, coccole c’è sempre stato ma principalmente era da parte sua. E io non mi sono mai tirata indietro, un po’ per egoismo perché mi faceva piacere essere considerata qualcosa di più di un’amica da lui, e un po’ perché la cosa era istintiva e non dipendeva da me. Ora sento che c’è qualcosa anche da parte mia.
Il desiderio di prendersi per mano, di guardarci intensamente negli occhi, di coccolarci o anche solo di vederlo è più forte. E non so più come considerare il mio rapporto con M. Credo di essere innamorata non tanto di lui, quanto dell’idea di lui, di ciò che fa per me, delle attenzioni che ha nei miei confronti, degli sguardi che mi da. È tutto ciò che vorrei fosse A. O forse voglio M. Non riesco ad avere più quella lucidità che fino a poco tempo fa avevo e che mi ha sempre portato a ritenere M. come un amico e A. come il mio ragazzo.
Ho sempre ritenuto A essere l’uomo della mia vita con cui avrei messo su famiglia. Ora è tutto confuso, non riesco più a vedere i confini. E ne vorrei uscire, in un modo o nell’altro.
A. non si rende minimamente conto della situazione, è completamente cieco.
E in questi giorni non faccio che pensare a M.
Cosa devo fare? Non credo di poter rinunciare a nessuno dei due.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

2 commenti

  1. 1
    SARA -

    la verità è che non vuoi scegliere. Stare insieme non significa, fare tutto insieme, uscire sempre insieme, stare sempre insieme. Francamente dovrestii ringraziare di avere un fidanxato come A., vuoi stare con M.? Molla l’altro e stacci insieme, non è così difficile, te lo ripeto la verità è che NON VUOI SCEGLIERE!

  2. 2
    dancan -

    fare come fanno tutte, cioè trombarsi tutti e due, no?
    scherzi a parte. ti piace vivere facile, vero? uno è il figo l’altro il bravo ragazzo… difficile scegliere vero? da uomo, io starei con l apersona di cui sono innamorato. ma da donna, probabilmente stai con quello che ti fa piu comodo…ha ragione sara. nn vuoi scegliere.. perchè fa comodo avere l’amichetto innamorato ( al quale fai fare tutto cio che vuoi) e quello ufficiale ( del quale nn sei piu innamorata , lo dici tu stessa, ma ti da quella sicurezza che l’altro nn puo darti..)
    e poi saremmo noi , gli approfittatori?

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili