Salta i links e vai al contenuto

Non riesco a capire le ragazze

Buongiorno sono un ragazzo che si sta avvicinando ai 30 e dall’adolescenza in poi ho avuto a che fare col mondo femminile molte volte. Però sempre in un unico modo: come amico. Sì perché è proprio questo il succo della lettera: non ho mai avuto fortuna con le donne. Sono un ragazzo abbastanza socievole, certo non darò confidenza a tutti ma le persone con cui mi trovo bene me le tengo vicine. Però appunto per questo, dato che frequento molte persone, sento anche tante storie. Sopratutto storie di ragazze che escono con quello, si baciano con quell’altro eccetera. Solo a me non capita mai niente. MAI. Solo una volta mi è andata bene ma è stata una storia travagliata. Per il resto sono davvero nell’ anonimato più totale. Ragazze con cui esco in compagnia che fanno commenti su questo e quel ragazzo, che chiedono il contatto di questo e quell’altro, che non si fanno problemi a far capire il loro interesse. Ma a me non succede mai. MAI. Eppure sono una persona che esce, va in giro, feste di compleanno, lavoro, università, uscite con amici eccetera. Eppure mai nessuna ragazza si è avvicinata per chiedermi il numero di telefono o qualche contatto (Facebook, Whatsapp ecc) nonostante come dicevo prima non si facciano assolutamente problemi a chiedere ai ragazzi di cui sono interessate. Io parlo di queste cose perché le vedo in prima persona, come l’altra sera in cui questa ragazza con cui siamo usciti è stata attaccata al cellulare con questo ragazzo conosciuto ad un’uscita con suo fratello mandando tutta la sera messaggi ed organizzando per vedersi. A me non è mai capitato nulla di simile. Mai capitato che qualche giorno magari appena sveglio mi sia arrivato un messaggio magari da una ragazza vista o conosciuta ad una festa o durante un giro il sabato sera o che mi arrivi su Facebook o simili un messaggio con su scritto: “ciao sono la ragazza che hai incontrato al compleanno di tuo cugino. Ti va di uscire?” Oppure “ti va di conoscerci meglio?” Niente. Mai successo. E dire che non sono uno che sta rintanato in casa. Eppure mai una sorpresa, mai un messaggio da quella ragazza che magari hai visto in università e che ti guardava e preso coraggio ti manda un messaggio, ti scrive su Facebook per farti un complimento o conoscerti meglio. Adesso arriva la parte peggiore. Perché naturalmente io in tutto questo non me ne sto a guardare, cerco di conoscere ragazze, di uscire, andare al cinema, a bere qualcosa, in piscina eccetera. Quante volte, non so proprio perché, quando sento di ragazze che baciano anche al primo appuntamento, ed io magari mi voglio divertire come i ragazzi della mia età le ragazze si spostano mentre cerco di abbracciarle, baciarle ovviamente dopo esserci magari conosciuti meglio, esserci fatti anche due risate eccetera perché dicono: “No con te non me la sento perché ti vedo come un amico” quando ho visto ragazzi anche molto più impacciati di me, che fanno figuracce con le donne, concludere o perché interessati a fidanzarsi o semplicemente a divertirsi. Non capisco cosa possa mancare in me. Adesso è appunto un periodo in cui essendomi da poco lasciato non voglio niente di serio quindi penso a divertirmi eppure niente, nessun risultato. Ma non perché non ci siano ragazze tutte serie e posate, perché se vi raccontassi tutto quello che vedo e sento vi mettereste le mani nei capelli. Ma io non sono mai protagonista di queste cose. Sempre e solo spettatore. E mi sto veramente stufando perché invece che divertirmi devo sempre ricorrere ai soliti metodi per sfogare la mia giusta voglia di baciare, avere intimità o fare sesso con altre donne. Andare a pagamento mai sia perché dilapiderei un sacco di soldi sia perché è di una tristezza unica vedere una donna che fa sesso con te dopo averle passato delle banconote semplicemente per avere intimità con lei. Che tristezza. Insomma vorrei capire questo: sbaglio in qualcosa? Dovrei lasciar perdere il mondo femminile e vivere così? Ascolto volentieri i vostri pensieri e riflessioni anche in base alle vostre esperienze di vita. Grazie. 

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

16 commenti a

Non riesco a capire le ragazze

Pagine: 1 2

  1. 1
    Rossella -

    Ciao,
    ogni donna è diversa. Io ad esempio potrei infatuarmi (non innamorarmi) di un uomo che mi appare in un certo modo (e vivere la sofferenza che nasce dalla nostra natura e si manifesta quando ad esempio le persone si dividono… no? Ma mi rendo conto che quella non è gelosia. Ci gioco perché in cuor mio sento che sarei stata molto più felice di non aver incontrato quella persona. Non lo vivo come un errore, ma non sono felice. E’ capitato! Pazienza. Alle volte ti dà fastidio anche solo l’idea di aver rivolto la parola con un fine che riconosci essere sovrumano. Diciamo che mi conosco e porto pazienza, ben consapevole del fatto che l’altro potrebbe avere altri valori. Lo rispetto.)… poi c’è l’amore oggettivo e quello può nascere anche quando la persona ha un modo di fare che ti procura antipatia. Beh, il piacere è un’altra cosa. A maggior ragione ti dico che ogni donna è diversa e va rispettata. Nella vita capita a tutti di avere delle curiosità, ma quando s’incontra qualcuno che ha costruito uno stile di vita intorno alle sue passioni, ti devi domandare se nel medio periodo (perché le campanelle dopo un po’ smettono di suonare) avresti la forza (e quindi la costanza) di continuare a sceglierlo.

  2. 2
    Nightrider -

    Ciao!Credo che tu stia problematizzando un po’troppo la questione.Il rischio è che le ragazze ti vedano come uno bisognoso di attenzioni (cosa da evitare assolutamente).Devi imparare a dar meno peso a questa questione e vedere le cose con molta più leggerezza:provaci con le ragazze in modo graduale: fai conoscenza,cerca interessi in comune, crea un’atmosfera naturale, divertente,leggera,rilassata; sei un uomo,quindi comportati come tale: prendi l’iniziativa (e chiedile TU il numero!); dopo queste prime fasi di approccio, cerca un primo leggero contatto fisico con la ragazza.Durante queste fasi,avrai modo di vedere le sue reazioni:le ragazze comunicano molto con il linguaggio del corpo e ci sono alcuni segnali che lei,se interessata,ti lancerà(es:guardarti intensamente negli occhi quando parli o lanciarti sguardi mentre sei impegnato a fare dell’altro;toccarsi i capelli mentre parli con lei, cercare un contatto fisico,cercare occasioni per passare del tempo da sola con te ecc.).A questo punto, solo se avrai ricevuto segnali favorevoli, potrai procedere oltre.Un altro consiglio che mi sento di darti,per evitare di incorrere nel”ti vedo solo come un amico”,è quello di trattare le ragazze nello stesso modo in cui ti trattano:se ti trattano bene,fai lo stesso;ma se ti trattano con indifferenza o con freddezza,ricambiale con la stessa moneta,perché altrimenti,se capiscono che tu sei sempre presente e che le tratti bene anche quando non se lo meritano,sei spacciato…

  3. 3
    Mark -

    Anch’io sono un po’ nella tua stessa situazione,credo che siamo solo ragazzi normali, onesti, quelli che riescono ad avere qualche avventura o sono di bell’aspetto, oppure si fanno più grandi di quello che sono, poi a seconda del conto in banca diventa più o meno facile; poi ho un’amico anche lui normale, che punta un po’ alla quantità, appena ne becca una, vede con una battuta se gli da un po’ di confidenza per poi riempirla di domande, a volte funziona a volte no.
    Dal canto mio se una ragazza mi inizia a conoscere passare alla fase successiva non è un problema, il problema è riuscire a farsi conoscere e trovare la ragazza giusta.

  4. 4
    Marco -

    Rispondere senza conoscerti è difficile, ti posso dire che per prima cosa, come ti hanno già detto, non far diventare la questione un problema. Secondo poi, cerca di essere il leader del gruppo, non devi solamente andare alle feste o serate, ma organizzale tu, conosci tante persone, bene organizza una serata per bere una cosa, risulterai tu il leader. Quando sei in un gruppo di uomini e donne, non limitarti a conversare, tieni banco, racconta di quella o quell’altra esperienza, punta TU la donna di tuo interesse e coinvolgila, cerca di estraniarti con lei, ovvero la conversazione diventerà a due, toccala facendolo sembrare casuale, fai finta che ha una cosa nei capelli ti blocchi e glieli sfiori, le dai un colpetto sulla spalla, un abbraccio innocente, se diventa il tuo modo di fare, una volta trovi quella fidanzata, una volta trovi quella che non è interessata, ma è sicuro che prima o poi troverai quella giusta, sarà lei a fare il commento all’amico in comune o ad accettare un’uscita per un caffè. Non la buttare troppo sul ridere, spesso chi diventa troppo amico delle donne è perchè la butta sulla simpatia, fare una battuta ogni secondo, ti farà risultare divertente, quello che viene chiamato ad ogni serata, ma solo perchè è un piacevole giullare, asessuato ovviamente, perchè la donna in certi momenti non vuole certo ridere.

  5. 5
    Solnze -

    Dalla tua lettera mi pare di capire che ti manchi un po’di energia maschile. Tu ti vedi come un bravo ragazzo, ordinario, posato, nella media. Ma noi donne non siamo attratte da questo. Tu ti devi sentire un Uomo, un guerriero. A noi interessa quell’energia primitiva, istintiva. Quando una donna ti si siede vicino, deve percepire che accanto a te è al sicuro, perché tu sei forte e deciso, che non significa arrogante. Tu devi essere colui che gestisce le cose e che ha tutto sotto controllo.
    Ad una donna devi trasmettere questi messaggi:
    – sei affidabile e ci sarai sempre
    – non parlerai male di lei
    – lei per te è speciale
    – sai cosa vuoi nella vita
    – riesci a risolvere i problemi
    – la aiuterai perché lei è la tua metà

    Quando avrai la sua fiducia sarà lei stessa a non staccarsi più. Ma deve sentirti come uno che continuerà ad andare avanti anche se dinnanzi ha un campo minato e sulla testa degli aerei che bombardano. Non so se mi sono spiegata. Ricorda sempre il guerriero.

  6. 6
    Kid -

    Devi imparare ad essere più…più…più…hummm..come dire…più bello!

  7. 7
    Yog -

    Se approcci come scrivi, allora hai ragione tu: abbandona il campo.
    Un UOMO non aspetta che gli chiedano il numero di telefono o il contatto sui social: soprattutto se non sei Raul Bova. Datti da fare molto di più e, come ti hanno detto, impara a fregartene se non finalizzi. Bevi narda e vedrai che andrà meglio.

  8. 8
    Regina Incoronata di Splendore -

    L’indipendenza attrae. Non hai bisogno di una donna: quando lo capirai e saprai farne a meno, perché dedito alla tua vita per farne un capolavoro, dietro di te ci sarà la fila di donne!

  9. 9
    Michele07 -

    Non posso che capirti perfettamente! Succede la stessa identica cosa anche a me. Mi è capitato spesso di provarci, mostrando dell’interessa (in modo più che palese e con sobrietà) ma niente. Eppure, vedo ragazze fidanzarsi con tipi rozzi, pieni di tatuaggi, senza alcun ideale, delle sagome di cartone insomma! Mi piacerebbe sapere quale sia la causa di ciò, anche perché, come scrivono in tanti, non è un problema. Non mi resta che augurarti il meglio! Ciao!

  10. 10
    Itto Ogami -

    I miei amici avevano questi problemi. Poi sono andati all’estero e hanno capito che le italiane hanno problemi alla testa. Ora sono sposati con donne dell’est e non hanno dovuto fare nulla per far sentire il macho alla donna, nemmeno hanno tirato fuori soldi. Cioe’ se vai con una malata tutto risulta negativo, se invece vai con donne normali le cose funzionano regolarmente. Pertanto: non cercare a tutti i costi di trovarti l’italiana che tanto dopo o ti fara’ diventare un succube poveraccio oppure ti tradira’. Cerca subito la donna sana. Se non sai dove e come chiedi a zio Itto.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.