Salta i links e vai al contenuto

Nessuno fa mai i conti?

Martedì 1 Aprile 2008 – Ore 22.40 – E’ appena finita la conferenza stampa di Veltroni.
Si è impegnato a costruire, se vincerà, 100.000 nuovi alloggi con un investimento di 3 miliardi di euro.
Chiedo aiuto agli esperti del settore: scusate, ma che alloggi starà ipotizzando il PD? 3.000.000.000 : 100.000 non fa 30.000 euro?
Immobiliaristi italiani, avete qualcosa a questo prezzo?
Che siano delle roulotte?

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate

Continua a leggere lettere della categoria: Politica

5 commenti

  1. 1
    lipsia -

    Non so se sono alloggi popolari o meno quelli che promette Veltroni, nel caso lo fossero, è bene sapere che è di esclusiva scelta dei comuni decidere o meno se costruire. Questo in base a molti fattori. Parlo per quanto riguarda la mia regione (Lombardia), i fondi per costruire ci sono, ma (ad esempio) il mio comune ha detto no, mentre invece in altri limitrofi sono stati costruiti nel 2007 alloggi con edilizia popolare.

  2. 2
    Ahmed -

    not_only, ma credi che le case popolari (magari in zone degradate) abbiano per lo Stato lo stesso valore di mercato che hanno gli immobili di zone residenziali venduti a privati con la legge della domanda e dell’offerta? I prezzi “drogati” a cui ci stiamo abituando ti hanno fatto perdere di vista la realtà.

  3. 3
    not_only -

    Cara lipsia,
    non divagare e rispondi alla domanda. Con 30.000 euro ci compri o no a malapena un box in zone decentrate?

    Sto discutendo del populismo di cui è infarcita la campagna elettorale di questo cialtrone.

    Si fa presto a dire 100.000 nuovi alloggi. Bisogna farli, poi!!!!!!

  4. 4
    lipsia -

    Calma, calma………si, qua da noi ci compri a malapena un box o una casetta prefabbricata tipo quella dei sette nani

  5. 5
    lipsia -

    Eh si, nessuno fa mai i conti, nessuno si degna di abbassarsi al popolino…Io sono stanca e sfiduciata di un sistema dove non si riesce a fare valere le proprie ragioni, a meno di non compiere gesti eclatanti e mi chiedo: ma chi me lo fa fare di continuare a contestare e a mettere i puntini sulle i se dall’ altra parte non mi caga nessuno?
    Perdo tempo (per lo più rubato al lavoro) per telefonare, mandare pacati fax, che poi diventano mail con insulti, raccomandata, ma anche di fronte ad evidenti errori o manchevolezze, le mie proteste sono inevitabilmente destinate a scontrarsi con un muro, destinate a soccombere, tutt’ al più forse prese in considerazione in chissà quale anno? I tanti anni di frequentazione ad una Ass. Consumatori, mi hanno insegnato a non demordere per ciò in cui credo, a far valere i miei diritti, ma oggi, penso se non sia meglio rinunciare, chinare il capo e vivere tranquilli?
    Scusate, ma sono abbastanza stanca, molto stanca

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili