Salta i links e vai al contenuto

La morte in vita

Come il titolo sei morta ma vivi. La devastazione arriva quando meno te lo aspetti ma non ci credi finché non la provi. Te la fanno trovare su un piatto d’argento……… è il mobbing, peggio che avere un cancro perché l’informazione ci documenta che da esso ti puoi salvare………….. il mobbing ti conquista e non ti lascia mai………..
Quel lavoro era tutta la mia vita. Ho dedicato anni per essere sempre più corretta, leale ma alla fine mi sono trovata sola… ho abbandonato il posto di lavoro dopo 10 anni di servizio, mi sono e mi hanno umiliata, ho pianto, ho pregato e alla fine mi sono ammalata.
Quando leggo esperienze come le mie mi sento impotente perché vorrei aiutare tutti ma purtroppo non riesco a fare nulla, come del resto ho fatto con la mia persona, non sono stata brava mi sono dovuta arrendere e dopo 5 anni sto ancora pagando le conseguenze. Dove ho sbagliato!!!!!!
Vorrei augurare a tutti quelli come me di poter riprendere a vivere.
cuba1962

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro

1 commento

  1. 1
    silvana_1980 -

    forse hai sbagliato a dedicarti troppo al lavoro, o forse hai sbagliato ad essere corretta nei confronti degli altri perchè a quanto pare gli altri non lo sono stati altrettanto con te
    riprendreai a vivere, solo…pensa sempre prima a te stessa poi agli altri, fatti i tuoi interessi,
    l’altruismo assoluto nel lavoro non paga, paga l’equilibrio
    quando l’equilibrio si spezza o con le buone o con le cattive si deve cambiare
    in meglio o in peggio non si sa, ma si prova e si cambia
    ci vuole coraggio, e c’è il rischio di peggiorare la situazione
    ma i martiri hanno sempre fatto una brutta fine, e pochi li ricordano

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili