Salta i links e vai al contenuto

La mia ex fidanzata… un enigma da risolvere

  

Salve a tutti. Questa è la seconda volta che scrivo. Forse mi ricorderete per l’articolo “in crisi dopo le vacanze” pubblicato a settembre, i cui commenti ricevuti mi hanno dato molta forza e tanto coraggio per ripartire. Ringrazio di cuore tutti voi che avete scritto.
La storia che andrò a sottoporvi è molto più complessa di quanto si possa pensare, in parole povere un vero e proprio enigma che riguarda la mia ex fidanzata.
Ma partiamo dal principio.
A settembre la mia ragazza mi molla dopo tre anni di fidanzamento. Poco dopo si mette insieme a un ragazzo che ha conosciuto al mare a Rosignano in agosto. Io non ero al mare con lei perchè mi trovavo a Londra per lavoro. L’ultima volta che ci siamo visti, verso la fine di settembre, le dissi chiaramente che non avevo intenzione di rimanerle amico, visto le sue continue pressioni al riguardo. Piangendo e disperandosi assecondò le mie richieste. Per due mesi non ci siamo sentiti nè visti. Però non si arrendeva: mi arrivavano messaggi su msn e continue richieste di amicizia su facebook, senza parlare di qualche sms di tanto in tanto. Chiedeva sempre “come va?”, oppure “mi vuoi bene? perchè io te ne voglio tantissimo”. Non ho mai risposto, anche perchè avevo dichiarato il capitolo chiuso.
Una sera per puro caso l’ho incontrata in una discoteca di Firenze presso la quale organizzo alcune serate. Ovviamente non era sola: c’era il suo ragazzo con lei. Sorridente e spavaldo l’ho salutata con due baci sulle guance e ho avuto il “piacere” di conoscere lui: a prima vista un vero e proprio tamarro, ma questo è un dettaglio mio che sottolineo sempreù; io vengo considerato un pottino, ma si può discutere una serata intera in fatto di abbigliamento. C’ho fatto due chiacchiere di numero, poi il lavoro chiamava e sono stato costretto a liquidare la coppia felice.
L’indomani mattina mi chiama sul cellulare. In lacrime mi dice di essere ancora innamorata di me e di non trovare la stabilità necessaria con quell’altro. Da quel giorno abbiamo un dialogo amichevole (o quasi amichevole). Io sono ancora innamorato di lei e lei dice di provare un forte sentimento nei miei confronti. Convinto che sarebbe tornata dopo poco, ho iniziato a starle vicino per farle capire che io ci sono e che la mia vita è cambiata (per prima cosa non vado più a Londra per lavoro e lei quest’aspetto della mia vita lo detestava ferocemente).
Dopo una settimana di continue marce indietro e ripensamenti su quanto diceva, sono stato contattato dalla sorella maggiore che si diceva preoccupata. La coppia felice non è poi così felice. Si vedono ogni fine settimana, ma discutono continuamente e se non discutono non si parlano proprio. La sorella dice che non c’è più l’euforia di qualche mese fa e che quando lei è a Rosignano la sente abbattuta e triste. Spesso e volentieri quando è là da lui chiama me o mi manda qualche messaggio sul cellulare. Mi scrive che mi vuol bene e qualche volta che vorrebbe essere con me. Poi il lunedì, quando torna, dice che scrive così perchè viene assalita da certi momenti strani e malinconici.
Con la sorella abbiamo constatato, dopo un controllo incrociato di cui vi evito i particolari, che probabilmente lei non dorme nemmeno a casa di lui. E’ sempre strana, spesso e volentieri dice frasi senza senso. Tiene alta una facciata che so bene che non esiste, come quando mi dice che con lui è felicissima e che si divertono tanto: balle! La sorella sostiene l’esatto contrario.
Ora, il discorso è questo. Lei non ha una situazione familiare molto brillante perchè i genitori sono in via di separazione.
Ciò che ho pensato io è questo: probabile che la mia ex abbia trovato nella compagnia di amici del mare una nicchia in cui rifugiarsi per stare via dal tremendo ambiente di casa? Ed è mai possibile che torni a stare con me una volta che i genitori si siano separati (ora come ora lei odia il padre) e che l’ambiente familiare torni ad essere sereno? Il rapporto che ha con il suo nuovo fidanzato esiste ancora oppure si sono già lasciati e lei continua a mantenere la facciata tanto per far passare altro tempo? Mi ama veramente, anche se ha smesso di dirmelo, oppure lo ha fatto perchè ha bisogno di me (tenete ben presente che alla sorella dice di amarmi, ma a me no!)?
Aiutatemi, vi prego, perchè a me sta scoppiando la testa.
Mi sento come il Principe Calaf nella Turandot, impegnato a risolvere l’enigma prima dell’alba se non vuole finire decapitato.
Prego di astenersi coloro che vorranno dire “lascia perdere e trovatene un’altra” perchè non è quello che voglio fare visto che questa ragazza la amo e voglio passare con lei la mia vita, malgrado tutto.
Con la sorella stiamo facendo carte false, ma spero ne valga la pena.
Voi che ne dite?
Grazie a tutti.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

13 commenti a

La mia ex fidanzata… un enigma da risolvere

Pagine: 1 2

  1. 1
    kapanna -

    parlaci chiaro e tondo. digli cio’ che hai scritto qui’ e cioe’ che la ami e che vuoi passare il resto della tua vita accanto a lei..! poi vedi cosa ti risponde

  2. 2
    Gaetano -

    Riprova ad allontanarti di nuovo per un pò e vedi come reagisce.
    Magari adesso che ti sente di nuovo vicino si è creato in lei un equilibrio che tu devi far saltare per farla pendere verso la tua direzione.
    Al momento lei non torna con te e se continui così tutto si fossilizza per come è. Se tu la sproni hai due possibilità, o la perdi o la riavrai.
    Continuando così, solo ad aspettare che cambi qualcosa, non credo, per come descritto prima, che tu possa ottenere ciò che desideri.
    In bocca al lupo per tutto
    Gaetano

  3. 3
    calub -

    VAI AVANTI PER LA TUA STRADA! questo è il consiglio che ti posso dare derivato dalla mia esperienza personale…lei ti ha mollato senza pensarci un attimo per un altro dopo tre anni! E tu cosa fai? ti preoccupi perchè lei non è felice? Cavoli suoi…dov’era quando soffrivi? dov’era quando ti ha umiliato cominciando a uscire con un altro? Ma soprattutto potresti fidarti di una persona del genere?

    Pensa solo che inferno ti aspetta, ma soprattutto pensa che mentre ha un altro si sente con te!
    Guarda solo tu puoi decidere, e puoi decidere di non farti mettere i piedi in testa e preservare la tua dignità o dargli una possibilità con tutti gli annessi e connessi che ne potrebbero seguire, ivi compreso il fatto che potrebbe nuovamente tirarti per il culo.

    A me è successa la stessa cosa…mollato per un altro salvo poi che si è fatta risentire parlando di perdoni e nostalgia, e sai cosa ho fatto pur amandola ancora e soffrendo come un cane? Ho lasciato perdere…ho sofferto, ho pianto, ma perlomeno sò che il rispetto che avevo perso ora me lo sono riconquistato ed è questa la cosa più importante.

    Chi non ha rispetto di te dopo tre anni, non lo avrà nemmeno poi.
    Forse è ora che questa gente si prenda appieno la responsabilità delle proprie azioni.

  4. 4
    calub -

    Scusa ale1982 leggo solo ora che non volevi consigli da parte di chi ti suggeriva di astenerti dal riprovarci, scusami ancora e cancella il mio intervento.

  5. 5
    guerrirero -

    bravo calub

  6. 6
    nick -

    Mi dispiace dovertelo dire.. Ma purtroppo devi proprio lasciar perdere… Almeno questa é l’impressione che devi darle…
    Lasciala nel baratro, lei soffrirà e per forza di cose dovrà riprendersi… In quel momento (e non so quanti mesi ci vorranno!) si capirà quali sono i reali sentimenti di entrambi. In questa situazione di confusione sentimentale in cui si trova nn potrà mai capire quanto ti ami realmente!
    Mi dispiace, ci sono passato, certo nn per tutti é cosi’ ma per un buo 90% vale questa regola…
    Poi se per nn soffrire fa finta di nulla e resta con il tipo meglio per te.. Ti sei liberato di un’insicura che se anche fosse tornata da te ti avrebbe rimollato alla prima occassione…
    Purtroppo é cosi. se nn si fa chiarezza dentro di se’ nn si puo’ avere un rapporto sano!
    Saluti

  7. 7
    Spectre -

    Sarà proprio come dici tu: laggiù si stacca dal suo mondo, dalla famiglia che la fa soffrire e da tutto quello che le ricorda la vita che non le piace perché fonte di dolore. Quindi pure tu.

    Se ti fidi di una che trova il “manzo” d’estate, cioè il fiko per divertirsi e non pensare, e ti scarica facendo poi tira e molla, accomodati pure. Prosegui così, lavoratela con cura e con costanza, ma non smettere mai di stare con le orecchie alte. Ti giuro che quel “malgrado tutto” che hai usato, io lo conosco MOLTO BENE, e non sai nemmeno quanto cresce progressivamente una volta che gli hai aperto le porte. È un’escalation lungo la quale finirà per andarti bene tutto, visto che l’ami così tanto da accettare che lei vada con un altro e poi faccia “la confusa”. Scusa la franchezza, ma una che si comporta così è fuori equilibrio e non è un bell’articolo da avere vicino. So di cosa parlo. Fidati. E certe ferite non si rimarginano in poco tempo… se non mai.

    Mi sa che sei troppo fresco di separazione per capire fino in fondo a cosa vai in contro, ma finchè non le avrai provate tutte, non sarai convinto. È così che funziona ed è giusto tu segua la tua strada. Magari sarai fortunato.

    Alcune domande:
    E se tu le stai dietro, e poi ti rifila un’altra bella pugnalata alle spalle? Occhio perché le persone confuse sanno essere spietate. Sei pronto? Non accadrà subito, ma forse dopo un paio di anni circa…
    E quando sarà di nuovo con te che farai di preciso? Il dottore? L’infermiere? Lo psicologo? L’animale da compagnia? Il confidente?
    Chi avrai poi al tuo fianco? La memoria di quel che eravate insieme, o qualcuno con cui ripartire? Ripartire da dove? Dai SUOI problemi, mischiati ai vostri? Che prospettiva… tu sei pronto a fare il possibile. Ma lei?

    Anche io sono passato attraverso una separazione in casa di lei, e ti giuro che ho fatto i salti mortali per fare tutto quello che potevo per tutti loro trascurando me stesso e la mia famiglia. Forse, quando la questione si appianerà tornerà un pò di sereno, sì. Ma tu sai che lei ti ha già fatto un tiro pessimo che dovrebbe farti riflettere no? Vuoi costruirti un futuro con una persona così?

    E la prossima volta quale sarà il problema? Strascichi della separazione inevitabili e fisiologici? La sua voglia di libertà? Una sua nuova presa di coscienza perché è cambiata col tempo? Il classico “ti voglio un mare di bene ma non ti amo più”?

    Guarda che i problemi che ha lei, sono solo suoi, non tuoi. Puoi starle vicino come spalla, ma certi comportamenti “sconnessi e volubili” mi paiono sintomo di un disagio, sacrosanto sì, che però tu non puoi curare.

    Vedi tu…

  8. 8
    psYco -

    …hai scritto “astenersi coloro che vorranno dire “lascia perdere e trovatene un’altra””. E allora che consiglio vuoi? Sicuramente è immatura, fa le scenette, a che pro? La vita non è un reality, non è finta per dover dimostrare per forza qualcosa. Tutti facciamo degli errori, l’importante è riconoscerli. Ecco, la tua (ex) ragazza è così: ha fatto una cazzata, ma non lo vuole riconoscere. Stacci attento perché una così, orgogliosa e ostinata se non farà il suo “mea culpa” ti darà solo grane.
    by psYco

  9. 9
    guerrirero -

    mandala aff, adesso è il momento gisuto, non hai bisogno di sbatterci per capirlo.

  10. 10
    XAVIER -

    be non seguiro’ quanto da te detto, anzi mi porro’ in antitesi. Il mio consiglio non e’ solo lasciala perdere ma va oltre mandala a……….questa e’ una grande prima stava con te e ti ha mollato per altro…..ora vuole mollare l’altro per ritornare…il tutto solo se ha il sedere parato…….e’ una granda gente prendiamo esempio da questa persona ….cosi’ si fa….posso dirti una cosa…..non ti conosco ma meriti di piu’…..

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili