Salta i links e vai al contenuto

Mi sono arreso

  

Ciao a tutti sono Sicily di Busto Arsizio sono molto triste perché nonostante i miei sforzi a cercare lavoro nessuno mi chiama. Prima magari qualche colloquio di selezione me lo facevano fare, ma adesso nulla il cellulare muto e nessuna mail che ti da una speranza. E’ vero ho 50 anni, c’e’ la crisi, disoccupati ce ne sono tanti, ma come si fa a vivere senza uno stipendio? cosa racconto ai miei figli quando aprono il frigo e non trovano nulla? Non potete mai immaginare come mi sento in questo momento che sto scrivendo, mi fa male il cuore perché non posso piu’ dare un futuro ai miei figli, mia moglie non puo’ neanche lavorare perché questa situazione, che permane da 4 anni e che ci ha portati alla miseria, l’ha trascinata alla depressione tanto che non ha piu’ volgia di fare nulla perché nulla e’ piu’ nostro nel senso che siamo pieni di debiti con il condominio, finanziarie, dentista e anche cono privati. L’unica cosa positiva e’ che mio figlio sta lavorando a progetto e ci aiuta a pagare la rata del mutuo che e’ stato bloccato fino al mese scorso, per fortuna la rata del mutuo e’ una cifra abbordabile. Ma per tutto il resto luce, gas e alimenti dobbiamo sempre stare nella speranza che qualcuno di buon cuore ci faccia un po’ si spesa e ci aiuti almeno a pagre la luce e il gas che sono fondamentali, mentre per i debiti ci vuole solo un miracolo e siccome sono un credente sono sicuro che Dio non ci abbandonera’. Parlo di arresa solamente perché non ho un lavoro e non avendo un lavoro si e’ persi, inutili nei confronti della famiglia e della societa’ perché non produci nulla e non ottieni nulla. IO gentilmente vorrei fare un appello, adesso che siamo vicini alla Santa Pasqua, se c’e’ qualche imprenditore di Busto Arsizio e limitrofi che mi possa dare un aiuto per un lavoro e se c’e’ qualche benefattore che umanamente di buon cuore ci possa dare anche un aiuto economico. Noi a queste persone che ancora sicuramente ci sono, gliene saremo molto grati per tutta la vita perché i gesti umani non si possono mai dimenticare, io se potessi farei lo stesso. Non abbiamo neanche un mezzo per spostarci, avevamo due bici che gentilmente ci hanno regalato, una gliel’hanno rubato a mia figlio alla stazione c.le di Busto a. l’altra me l’hanno rubato a me sotto casa. Avevamo un auto ma l’abbiamo dovuta demolire perché non avevamo i soldi per sistemarla, il costo era superiore al suo valore.
Ringrazio tutti coloro che leggeranno questa lettera, ma vi prego non umiliatemi perché gia’ di umiliazioni ne abbiamo subite tante, ma vi prego di ascoltare il grido di disperazione di un padre di famiglia che non vuole annegare nella sua condizione.
Questa e’ la mia mail: faso.64@hotmail.it saro’ molto felice di ricevere un po’ di solidarieta’.

Grazie infinito e Buona Pasqua a tutti.

Giacomo.

L'autore ha scritto 33 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro - Me Stesso

10 commenti a

Mi sono arreso

  1. 1
    Angwhy -

    Per quale motivo dovremo umiliarti Giacomo,ci mancherebbe altro.fa davvero effetto pensare che la provincia di Varese che era una delle piu ricche a livello non italiano ma internazionale non riesca ad offrire lavoro a un 50 enne.da settentrionale provo solo un enorme senso di schifo

  2. 2
    gabry -

    SICILY:carissimo, la tua lettera arriva al cuore. Ma hai mai pensato ad un portierato? Prova a contattare l’albo degli amministratori di condominio. Qualche richiesta dovrebbe esserci. Certo, servono le referenze, ma non dovresti avere problemi a procurartele. Poi, per tua moglie, o se hai una figlia, il lavoro di baby-sitter è sempre richiesto, come anche quello di badante, cameriera etc.: ci sono tante famiglie con bimbi piccoli o anziani da assistere. Poi, visto che sei credente, se frequenti la parrocchia, puoi sempre chiedere lì: qualche opportunità salta sempre fuori. La depressione porta sempre sulla strada sbagliata, ci vorrebbe qualche buona amica che desse speranza a tua moglie. Poi: tu vieni dalla Sicilia ma forse non sai che c’è richiesta di ragazzi, e non, come aiutanti per coltivare l’uva malvasia a Lipari. Sarebbero rimasti solo gli anziani, mancano i giovani: si lavora solo d’estate perché la terra, d’inverno, riposa. Il lavoro sarebbe assicurato. Perché non scrivere al sindaco o a CONFAGRICOLTURA o al parroco etc. per avere notizie?Lì la vita costa poco, clima stupendo etc… Facci sapere le novità e…auguroni!

  3. 3
    verdebottiglia -

    Mi dispiace veramente. Posso solo pregare. Qualcosa troverai, coraggio!

  4. 4
    Giacomo -

    Grazie tanto amici per i commenti confortanti ma ho provato di tutto anche ad avere delle raccomandazioni ma solo promesse e nulla piu’ pero’ intanto gli anni sono passati e problemi si sono triplicati tanto da perdere ogni speranza. Sono anche in forte debito con il condominio e l’umano amministratori assieme a tutti i condomini invece di aiutarci mi ha mandato l’ingiunzione di pagamento con relativo pignoramento dell’immobile altro che portierato forse carcerato. Mia moglie lavorava in nero a fare le pulizie di casa da una signora benestante che dopo 8 anni la ha lasciata a casa con una scusa per poi prendere un’indiana per cosa per risparmiare qualche euro. Non immaginate quanto ha pianto mia moglie anche perché questa signora se si puo’ chiamare sapea della nostra difficle situazione. Cari amici di gente buona ce ne tanata ma di gente cattiva molti di piu’. Anche volendo mia moglie non e’ piu’ in grado di poter badare ne a persone anziane ne bambini perche’ e’ lei che ha bisogno di essere sostenuta. Solo chei e’ dentro o chi ha vissuto queste cose puo’ capire, tutti gli altri invece possono immaginare. Per fortuna noi abbiamo trovato piu’ gente buona che cattiva se non a quest’ora saremmo finiti sui i giornali come tanti altri disperati, Ho lasciato la Sicilia tanti anni fa appunto per avere un futuro ma adesso che ho 50 anni questo futuro mi e’ stato tolto almeno quando sono venuto su non avevo debiti ma solo la mia gioventu’ unica mia ricchezza.

    Un caro saluto.

    Giacomo.

  5. 5
    gabry -

    caro GIACOMO, la situazione è sicuramente pesante ma la speranza è l’ultima a morire, anzi non muore mai! Prova, insisti, se tua moglie non può fare la badante, andate insieme ad assistere qualcuno. Però lei faceva la cameriera e la signora l’ha mandata via: ma ci sono altre persone, non solo quella! Da cosa nasce cosa. Mai mettere il carro davanti ai buoi. Il portierato bisogna cercarlo. Come ogni cosa. Facci sapere se salta fuori qualcosa. Auguri di ogni bene!

  6. 6
    Giacomo -

    Ciao Gabry le tue parole sono confortanti e di incoraggiamento speriamo tanto che qualcosa possa cambiare.

    Grazie Tanto.

  7. 7
    gabry -

    SICILY: lo so, è facile parlare, ma a volte si apre una porta inaspettata.. Mi ricordi un emigrante italiano in Belgio. Era arrivato da poco, la moglie cominciò a stirare per le signore del vicinato, poi a fare dolci per i compleanni, poi a cucire..lui trovò lavoro come bidello. Beh, a poco a poco..negli anni si comprarono una bella casetta.. Quindi, bisogna uscire dal guscio. Auguri di cuore a te e a tutti!

  8. 8
    giacomo -

    Il problema sai cos’e’ che e’ difficile che una famiglia nelle nostre condizioni si possa spostare. Tu lo sai quanto tempo che non vado a Palermo a trovare mia mamma che ha 77 anni? Non te lo dico se no non ci credi, comunque sono tanti anni perché per viaggiare ci vogliono i soldi e quando non ne hai come dice un detto l’ospite dopo 3 giorni puzza. Mia madre vive solo di pensione e piuttosto che mandarmi i soldi per il viaggio preferisce mandarmeli per mangiare. E’ brutto per un figlio e una mamma non potersi vedere ma purtroppo e’ cosi. Si dice che le vie del Signore sono infinite e spero tanto di riuscire a trovare quella giusta. Sia fatta la volonta’ di Dio.
    Ciao!
    Giacomo

  9. 9
    gabry -

    GIACOMO:tutto vero quel che dici, ma devi insistere. Per forza. Vai a chiedere in giro, ci sarà un dentista che ha bisogno di un assistente, un condominio che necessita di un pulitore etc.. Ti tocca andare in giro. Prova con la parrocchia, la caritas etc.. Le opportunità saltano fuori così, all’improvviso. Una vedova povera e sfrattata cercava un buco di casa. Affitti altissimi per lei in una grande città: una di queste associazioni benefiche le ha dato un appartamentino, in pieno centro, alla somma modesta che lei poteva permettersi…La Provvidenza arriva: bisogna bussare a tante porte. Una si aprirà. Coraggio, facci sapere e auguri!

  10. 10
    Giacomo -

    Gabry tu pensi che non lo abbia gia’ fatto? il problema che quelli della parrocchia, Caritas e San Vincenzo non ti cercano un lavoro ma ti dicono come fare: iscriversi alle agenzie di lavoro, chiedere nei vari ristoranti e pizzerie guardare in internet, cosa che ho gia’ fatto, ma nessuno ti da un lavoro e specialmente in nero se non ti conosce. Ti candidi per un’offerta di lavoro, ti rendi immediatamente disponibile ma poi ti dicono che abbiamo selezionato un’altra persona che ha la mobilita’ o che e’ piu’ giovane. Il lavoro c’e’ lo so ma ci vuole pure chi ti propone anche perché gente disoccupata ce ne tanta.Il distretto del commercio di Busto A. tramite segnalazione dei servizi sociali, un mese fa mi ha fatto dividere dei volantini per Busto A. e per altri comuni della Valle olona. Il monte ore era 60 diviso in due persone. Io ho accettato anche se e’ stata dura perche’ ero in bici ma io a differenza di altri che hanno rifiutato ho accettato perche’ ho veramente bisogno.Questo lavoro e’ durato solo 4 giorni adesso devo aspettare che ci sia un altro lavoro sperando che la lista sia corta altrimenti chissa’ quanto devo aspettare. Io non sto con le mani in mano faccio tutto quello che posso fare ma ripeto ci vogliono anche le conoscenze perche’ se qualcuno vuole ha il potere di infilarti dove vuole e quando vuole perche’ la lista c’e’ ma per qualcuno e’ sempre corta. Io non mollo ne la Caritas ne i servizi sociali altrimenti hanno il coraggio di dire che non sanno nulla della nostra famiglia. Speriamo in Dio e nella buona volonta’ degli uomini.

    Ciao! e Grazie!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili