Salta i links e vai al contenuto

Mi sento sminuita e impotente

di

Sono una ragazza di 18 anni. Ho vissuto la mia adolescenza chiudendomi sempre di più in me stessa, e diminuendo sempre di più la mia autostima. Venivo presa in giro alle elementari e medie per via degli occhiali e l’apparecchio ai denti. Adesso sono cresciuta, sono cambiata, e non ho avuto più problemi con me stessa allo specchio. Il problema adesso è il fatto di sentirmi comunque impotente di fronte alle altre persone… Sono molto piccola di statura… e non riesco a farmi rispettare ancora, a 18 anni. Mi rendo conto di non essere in grado di mollare uno schiaffo a chi se lo merita, perché anche se il primo potrei darlo io poi mi prendo tutto il resto senza riuscire a difendermi. Sapendo questo di me ho sempre evitato di cadere in queste situazioni cercando di risolvere tutto a voce… ha funzionato si può dire. Questa sera però mentre parlavo con il mio ragazzo al telefono, siamo andati a parlare di qualche anno fa quando ho avuto una discussione con una ragazza nel bagno della scuola (per comodità le assegnerò la lettera “M”). Ebbene M era perfino più bassa di me (adesso ha 21 anni) eppure era riuscita ad intimorirmi solo con le parole. Il mio ragazzo (T) a quel tempo era il ragazzo di M, io e T eravamo in classe insieme e mi aveva avvertita già da giorni che M diceva in giro di volermi picchiare. Tornando alla discussione in bagno, è stata tranquilla solo perché io ho abbassato la testa, ho fatto parlare lei, e le ho permesso di prendermi in giro. Gli anni dopo sono passati senza problemi soprattutto perché io mi sono fatta sempre gli affari miei. Il punto è che il mio ragazzo mi ha detto queste parole (in modo scherzoso) che a me hanno fatto molto male .” Sei una sottomessa che oltre a non sapersi difendere con le mani non sai neanche difenderti con le parole, non fai paura a nessuno, come quella volta in bagno con M”. Io non gli ho risposto nonostante mi avesse dato fastidio.. proprio perché non sapevo come rispondere… come posso fare? Mi sento sminuita sottovalutata da tutti e impotente verso tutti, voglio farmi rispettare, non incutere timore.. voglio essere rispettata senza dover passare alle mani.. altrimenti verrei umiliata.. e mi sentirei una fallita… quando litigo con mia sorella, che anche se ha 14 anni è più alta e più massiccia di me, è lei a darmi spintoni e ad alzare la voce.. Mi sento umiliata e debole… 

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

6 commenti a

Mi sento sminuita e impotente

  1. 1
    Laura95 -

    Quello che ti posso dire è che alzare le mani non è un modo per sentirsi forte. Credimi, sei mille volte superiore a queste persone. Purtroppo la violenza fisica, oltre che quella verbale, è un modo che molte persone deboli adottano per nascondere la loro condizione di inferiorità. Si sentono forti alzando le mani o insultando, perché altrimenti sarebbero delle nullità. Il consiglio che posso darti è quello di non abbassarti al loro livello. Purtroppo le ingiustizie fanno parte della vita, ritieniti superiore e lascia perdere. Vivi la tua vita. Cambia ambiente. Volta pagina. Tu vali molto di più di quello che credi. Circondati di persone VERE ora che sei più grande. Seleziona. Posso assicurarti che non sono tutti così. Purtroppo quando si è piccoli, parlo del periodo delle elementari e delle medie, gli atti di bullismo possono essere molto frequenti e possono segnare. Ma per superare questa fase devi trovare un punto di forza, e lo devi trovare in te stessa. Potresti provare ad inseguire una tua passione, qualcosa che ti faccia credere in te stessa e che tenga la tua mente libera ma allo stesso tempo occupata. Dimentica il tuo passato. Guardati allo specchio e convinciti del fatto che tu vali! Inoltre tesoro mio, il tuo ragazzo dovrebbe incoraggiarti, essere il tuo scudo, non dovrebbe umiliarti. Io ci farei un pensierino se continuare la tua storia con lui o cambiare completamente aria! Con lui dovresti sentirti libera di parlarne apertamente.
    In bocca al lupo!

  2. 2
    Rossella -

    La vita non è semplice. In realtà non riesco a darti una risposta perché stanotte, ad esempio, qualcuno ha avuto la geniale idea di farmi svegliare di soprassalto nel cuore della notte (una telefonata) e anche questo palpito ha fatto nascere in me qualche buona intuizione. Mi piace (e ci mancherebbe) avere il vento a favore, ma mi sento sempre assistita… non credo nella fortuna. Ti dico che se ti dimentichi delle ambizioni personali (e ti prepari mentalmente a lasciare tutto… perché sappiamo tutti come finirà e nelle mie parole l’accettazione della morte. Nessun eroismo.) la tua voce interiore ti porta verso la nostra vera patria con un pensiero che ti fa sentire il primo della fila che si prepara ad uscire dal negozio mentre tutti gli altri stanno ancora in coda.

  3. 3
    Yog -

    Senti, secondo me hai fatto bene a comportarti come hai fatto, ovvero evitando la lite e facendoti gli affari tuoi. L’alternativa era rispondere a violenza con violenza, ma anche ammesso che tu riesca a riempire di botte qualcuno è molto facile che poi ti ritrovi in tribunale a rispondere di lesioni personali colpose (per capirci: dai un buffetto sull’occhio a qualcuno, quello va al pronto soccorso e parte il verbale… oppure ti querela direttamente). La vita non è come nei film di Bud Spencer, un capillare rotto e ti salta la retina, e son un paio di centomila da pagare.
    Perciò non vedo perché dovresti avere un abbassamento dell’autostima: hai agito in maniera intelligente.
    Piuttosto è assolutamente inammissibile che il tuo ragazzo ti abbia detto quella frase: mollalo e mandalo SUBITO a dare via il c**o, senza se e senza ma. Tenerti un idiota del genere attorno: questo sì dovrebbe farti crollare l’autostima. Altro che farci un pensierino. Mollalo SUBITO. Ancora qui??? Vai!

  4. 4
    Yngvi -

    Pienamente d’accordo con Yog…manda a fan culo il ragazzo…non si deve permettere di offenderti…mai!

  5. 5
    Yog -

    MAI!

  6. 6
    Josepho -

    Anzitutto ti consiglio di tirare fuori il carattere, non serve a niente fare la “pecora” per evitare problemi o discussioni. Questo tipo di comportamento viene visto dalla maggioranza della gente come sottomissione, non come virtù. La battuta “scherzosa” del tuo ragazzo rispecchia quello che pensa realmente di te, anche se è una verità dura da accettare. Proprio per questo motivo ti suggerisco di lasciarlo. Uno che ti ferisce in questo modo, senza tener conto dei tuoi sentimenti, non mi sembra innamorato. Vuole stare con te per sesso o per altre motivazioni, che posso provare ad immaginare ma che non posso definire con certezza. Riguardo a tua sorella o a chiunque altro voglia metterti in difficoltà, ti dico di non aver paura di alzare la voce e di usare le mani, se è per difendere i tuoi diritti: fidati che, non appena vedranno che non hai paura di loro, la smetteranno di trattarti così e finalmente sarete alla pari. Non è una questione di altezza, ma caratteriale. Senza la volontà precisa di cambiare rotta, non cambierà nulla.

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.