Salta i links e vai al contenuto

Mi sento morto (2)

Lettere scritte dall'autore  william

Salve a tutti. Cerchero di essere il più breve possibile. Sono stato tre anni con una ragazza. Ci siamo messi insieme quando io avevo 21 anni e lei 16. Sembrava tutto perfetto. Già dopo tre mesi mi lasciò una prima volta dicendomi che non provava attrazione fisica. Ci rimettemmo insieme. Qualche mese dopo iniziarono a me i dubbi. Forse questo la turbo’ e mi lascio’ ancora. Per un paio di mesi non ci vedemmo più. Ogni volta che ci lasciavamo io non potevo stare senza lei e la cercavo di continuo. Al che lei mi trattava sempre molto male rispondendomi nervosamente ecc. Io la mandai a quel paese un giorno. Lei forse arrabbiata un po di tempo dopo mi fece credere di avere una cotta per un altro in modo indiretto su facebook. Li geloso mi rifeci vivo. Volevo tornare con lei. Ancora una volta mi tratto malissimo. Le restituìi il favore, e lei piangendo credendo che fossi stato con un altra tornò da me. Poi per due anni tutto ok, nessuna crisi più. L estate scorsa lei rimase incinta. Io volevo tenerlo ma non ci fu verso lei volle abortire. Le sono stato vicino lo stesso. Mi promise ancora piangendo che un giorno ci avremmo riprovato e sarebbe stato un bambino bellissimo. Ad ottobre mi ha lasciato. Diceva che non c era attrazione fisica ancora, che non avevo polso, non mi curavo. Ero solo un romantico ma per il resto nulla. Il giorno prima diceva di amarmi, e il giorno dopo niente. Mi disse di non cercarla più. Le dissi di si ma non ci riuscii. La cercavo di continuo, dovevo capire dove erano le mie colpe per farmi una ragione o di risolvere tutto. L ho cercata e seguita infinitamente si come uno stalker. Ma soffocavo, mi sentivo morire senza lei. Era la mia forza. Mi trattava sempre come un cane ogni volta, forse esasperata, ma cosi facendo io peggioravo. Assillandola usci fuori che i suoi dubbi erano sempre rimasti e perciò le sue promesse di fare un figlio un giorno e che mi amava davvero erano falsità. Mi gridava addosso, ecc. Allora mi vendicai. Non avevo più tristezza ma rabbia. Rivelai alla famiglia del suo aborto. Le ho fatto male anche io. Ora pero ho i rimorsi. Avrei voluto che mi ricordasse con dolcezza per sempre ma ora di certo mi odia e quando non sei più nei suoi ricordi allora sei morto davvero. Mi sento un verme e non so chi sia lei. La dolce che mi dava tutto mentre stavamo insieme o la vipera che mi prese in giro alla fine? Mi voleva bene anche lei, pianse lasciandomi, ma poi perche quando le chiedevo prendiamoci un caffè, aiutami a superare la cosa, ricevevo nervosismo, rabbia. Mi ha illuso dicendo di amarmi e poi mi disse che lei non ha mai provato il vero amore perche non era soddisfatta e l amore ti da soddisfazione. Ho fatto tutto per lei e poi l ho ferita cosi

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Mi sento morto (2)

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

5 commenti

  1. 1
    ajax -

    Non credo tu sia romantico: dici di esserlo ma solo dopo averle reso pan per focaccia e in ultimo aver rivelato alla sua famiglia dell’aborto ti mostri gentile. E’ come dire “io amo mia moglie, però se le merita le botte!”. Ha fatto bene a scaricarti, dici “era la mia forza” e parli da un punto di vista molto soggettivo, ma, hai mai pensato davvero a LEI?

  2. 2
    alina -

    Anche secondo me, con il romanticismo non hai nulla a che fare….al posto della tua ragazzanon ti perdonerei mai per il male fatto….sparisci per sempre dalla sua vita…

  3. 3
    Gabriele -

    Ciao ho letto il tuo commento.

    Dalle poche righe che hai scritto e che ho letto, mi pare più una storia infantile, morbosa, senza nulla.
    Hai mai pensato, che forse, non siete fatti per stare assieme?
    Pensaci.
    In te vedo più un adolescende che un ragazzo di 21 anni.

    Lascia perdere lei, e tutto il rapporto.

    Ciao.

  4. 4
    Michele -

    Io concordo con la gran parte di quello che hanno detto gli altri. Eccetto Alina che prende le difese della tua ex a prescindere,solo perchè è una donna. Magari ha anche ragione,ma non c’è niente nel testo che permetta di capire la vera natura di quella ragazza,e i particolari cambierebbero tante cose. Chiaro,tu sei stato una m***a,ma forse lo era anche lei,in tal caso vi meritereste quindi è stupido dire di sparire dalla sua vita(usando solo la logica). Per il resto tu eri molto più grande,ti sei quasi scelto una ragazza in base all’età,perchè dentro ti sentivi ancora un ragazzino e avevi poca esperienza. Una ragazza di 16 anni invece se cerca un ragazzo più grande vuole che sia un UOMO. Quindi mancavano già i fondamenti all’inizio. Poi una donna che abortisce non guarderà mai con gli stessi occhi l’uomo con cui stava per avere un figlio(è una perversione della natura). Tu sei alla tua prima vera cottarella,in cui l’amore si fonda su cose che con altri rapporti capirai non essere abbastanza per una relazione. Ci si accontenta di poco,le prime volte,bastano un sorriso e un bacio! Passerà e tu crescerai,si spera.

  5. 5
    william -

    Certo che ho sempre pensato a lei. L ho aiutata in mille cose, anche con dei problemi di saluti, mi sono fatto carico di tutto e ho fatto tutto per lei. Mi sono sentito tradito. Scaricato, insultato e preso in giro. Mi disse meno male che ho abortito, senno il bambim nasceva scemo come te. Mi promise che ci avremmo riprovato e sarebbe stato un bel bimbo. Mi disse tante cose false. Impazzii perquesto

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili