Salta i links e vai al contenuto

Mi scoppia il cuore

Lettere scritte dall'autore  

Sono ormai passati più di otto mesi… Il mio umore è altalenanante ma purtroppo ancora con tendenza al basso. Ormai posso dire con sicurezza, forse, che me ne sono fatto una ragione, l’ho pure vista in giro con il suo nuovo “amore”, il mio rimpiazzo…
Fatto sta che qualche giorno fà ci siamo risentiti… “Mi piace pensare che un giorno potremmo avere un bel rapporto”, mi diceva… Insisteva a consegnarle i suoi ultimi oggetti che sono ancora a casa mia di persona… Io non ce la faccio, anche a me piacerebbe far vincere il buonismo e provare a rivederla… Ma poi??? Quando la incontro in giro, e purtroppo sta succedendo spesso ultimamente, mi scoppia il cuore… La incontro nei locali, cerco di far l’indifferente, di corteggiare le altre ragazze, di scatenarmi nel ballo… Ma poi cado, crollo in lacrime…
Ho paura, ho paura di ricadere in fondo al burrone dal quale non sono ancora uscito ed allo stesso tempo ho paura ad uscirne.

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

22 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    paolo -

    Mi spiace ma non credo tu te ne sia fatto una ragione da come parli: capisco benissimo il tuo stato d’animo, io sono 6 mesi che da quel giorno non la vedo e credo sia una fortuna abitare lontani, ma voglio dirti una cosa: due sabati fà ho conosciuto una ragazza, non è successo nulla per ora a parte una reciproca simpatia ma il mio cuore ha da quel giorno strane aritmie….forse nulla accadrà ma mi ha aiutato a capire una cosa importante…non è come uno pensa….non siamo indispensabili ne tantomeno nessuno lo è per noi quindi il mio consiglio è di tirare fuori i c….i, dagli indietro la sua roba e non pensarla più, il passato è andato e non tornerà mai, il futuro sta passando leva l’ancora e cerca la tua spiaggia(non odiarla semplicemente dimenticala). Ciao e coraggio

  2. 2
    xxx -

    a me non è rimasto nemmeno la possibilita di un bel rapporto, solo veleno. Ovviamente mai lei mi ha capito, che se mi aggrappavo con sofferenza a lei, era solo per rovinarle la vita. Non mi resta niente in mano nemmeno un’amicizia. Ma forse è meglio cosi.

  3. 3
    Christopher -

    Porca boia. Quando leggo ste cose, il mio futuro già nero, lo vedo ancora più nero.
    Dopo 8 mesi è ancora così ?

    cavolo.

    Non ho consigli da darti 🙁
    Passerà. Si ma quando ??

    boh. siamo tutti sulla stessa barca.

    Hai usato le parole giuste: ti scoppia il cuore.
    E’ dannatamente vero.

  4. 4
    Isis_tigris -

    Non so che dire…
    Pensavo davvero che ne fossi fuori…L’ultima volta che ci siamo sentiti mi sembrava stessi meglio…
    devi farti coraggio, tirare fuori le unghie e combattere il dolore, il dolore va lasciato andare, non si può sempre trattenere… Il dolore si ha paura di lasciarlo andare perchè in fondo non si vuol dimenticare, non si vuol chiudere la porta… invece per il tuo bene devi farlo, devi chiudere quella porta e lasciare andare via tutto… devi metabolizzare, altrimenti non ne esci più.
    E’ come un lutto, ci sono diverse fasi ma tutte basilari, non si può rimanere a mezza via, non ti fa bene e può diventare cronico…
    Peraz, hai mai pensato a sedute psicologiche? Mica sono per i malati…ehy, lo sai dai… serve, da una mano, ti indica la via per uscirne…
    A volte, quando il problema è troppo grande per affrontarlo da soli bisogna chiedere una mano…esterna… aiuta molto più dici chi lo fa per amicizia e bene….
    Un abbraccio forte, Isis

  5. 5
    Spectre -

    Ascoltami bene.
    Ti do un aneddoto personale e occhio, anche se pare io ne parli come uno che spacca le montagne a rutti, questa cosa non è passata e non passerà inosservata dentro di me: pure io ho visto il mio “rimpiazzo” molto molto di recente. Ma sia io, che lei, sappiamo che tale rimane. Un “rimpiazzo”, uno sfizio come quelli classici che si trovano le donne che non sanno stare sole, che non hanno una famiglia alle spalle, un padre presente, e devono trovarne un altro nutrendo il loro ego, tanto gonfio, quanto inconsistente come uno scatolone dopo che ha preso acqua. Io conosco la persona e so da dove inizia e dove finisce il suo pensiero. E sono contento di notare che lei è ancora lì ferma.

    Pensaci: hai detto “rimpiazzo”. Pensaci per te: questo tizio senti che è meglio di te? Pensaci bene (e tre) e non metterti in posizione di inferiorità. Te lo dice uno sta ragionando su questo recente sviluppo da poco tempo, e che deve ancora costruirsi una solida certezza in merito. Per ora la certezza c’è e basta. Prima smetti di vedere la cosa da “perdente”, prima capirai. Io spero tu possa fare gli stessi miei ragionamenti applicandoli al tuo caso.

    Diciamo che ho ragionato con te, anche per me, mentre scrivevo ehehhe 🙂

  6. 6
    Luna -

    La prima cosa, secondo me, è di non frequentare i posti che frequenta lei. Perché lo fai? per dimostrare qualcosa a lei e a te stesso? tipo: guarda, mi è passata, posso persino stare nello stesso posto.
    per vedere se, effettivamente, lei se la cava bene e sta bene senza di te? Per vederla?
    Lascia stare.

    Per quanto riguarda il “rimpiazzo”… vero, non guardare la cosa da perdente, come dice Spectre, ma personalmente credo che, se vuoi guarire, stare là a chiederti se il rimpiazzo sia un rimpiazzo o il grande amore della sua vita, fare i conti senza l’oste, cioè immaginare i pensieri e i sentimenti degli altri nella tua testa, cercando di indovinare cosa sia lui per lei, non ti serva proprio a niente.

    Non ha importanza cosa sia lui per lei.
    Se lei ti ha detto che vuole che restiate amici e basta, e ha chiuso, non ha proprio importanza.
    Nel senso che lei, se ho capito bene, non ti ha tenuto sulla corda. In quel caso sì che ti avrebbe fatto male.
    Invece è stata chiara?
    Fa malissimo, ma hai qualcosa da cui ripartire. Un no.
    Ora è importante che tu ti stacchi da questa storia. Che lasci andare lei, che si faccia la sua vita, come le pare, e quindi che lasci andare anche te stesso, in un’altra direzione.

  7. 7
    silvana_1980 -

    Devi cambiare giro di locali, almeno cambia la zona e lascia pure che ti mandi messaggi ma non risponderle…vedrai che poi si stufa, si. E trova un alternativa, a quei tipi là non mancano mai le riserve.
    Veramente…non reggo più ste persone che tengono il c… in due o più sedie e si ricordano di te solo quando le riserve danno il due di picche. Si tenessero il rimpiazzo e non rompessero più il “BEEP”
    Con messagini ci ci ci pi pi pi gne gne gne…”mi manchi su mi manchi giù…però non ti voglio più”
    …non sanno neanche loro cosa vogliono…
    scusate la terminologia colorita (anche se censurata in parte) ma questi sono i classici momenti dove la qui presente Silvana da tartaruga diventa porcospina giunta al culmine della pazienza tira fuori gli aculei e si chiude a chi non merita (più del solito)

  8. 8
    Peter -

    Questa del rimpiazzo è un discorso che mi coinvolge a pieno, allora ci metto del mio…Tra pochi giorni sarà trascorso un anno da quando mi ha lasciato (dopo oltre 11 anni); dopo poco si buttò tra le braccia di un suo collega con cui forse sta ancora. Io non la vedo molto per fortuna, seppure siamo vicini e nella stessa città, mi sono fatto mille domande e in questi casi ho sempre paura di sbagliarmi…però di solito ci azzecco e non vedo perchè non dovrei coglierci anche in questa occasione…Secondo me si è davvero rinchiusa in una fogna, col cambio infine dovrebbe averci perso…una cosa è sicura! Amici mai, non si può dare amicizia a chi ti fatto e detto certe cose, senza pietà, sarebbe solo uno straccio per la loro coscienza sporca. Sposo perfettamente le parole di Spectre e aggiungo: nel proseguire per la tua strada, tra le mille sorprese della vita, belle o brutte che siano, un giorno capirai davvero che non ci hai perso solo tu, anzi forse ti renderai conto di averci guadagnato qualcosa!!! AVANTI, IMPERTERRITO, MIRA ALL’INDIFFERENZA!!!

  9. 9
    Marco -

    Ho letto il tuo racconto ed il tuo sfogo,
    Lo so amico mio, non è facile sorpassare queste melanconie senza fine, sembra che il dolore non cessi mai.
    Ogni attimo, ogni fottuto istante che si vive si pensa a quella persona; tuttavia, ognuno di noi è stato lasciato.
    E chi più, chi meno, soffre.
    La cosa comunque disgustosa è sentirsi secondo e rimpiazzato.
    A me è accaduto ultimamente (circa 2 mesi fa)e anche se tutto sommato la penso, il mio orgoglio la sta distruggendo.
    Non preoccuparti amico mio. è tutto perso! è tutto marcio!
    non cercare di porti troppe domande, servirebbe soltanto a sentirti sminuito ancora di più, non farti prendere dall’angoscia enorme, ma cerca di fare in modo che le forze negative convergano insieme formando una formula vincente.
    Per te stesso e non per lei.

    Lei non merita niente, nemmeno una tua parola.
    Si abbandonano spesso e forse sbagliano a fare i calcoli,
    ma siamo solo dei numeri!.
    vivere in un incertezza penosa non è vita!!!

    guarda innanzi a te, un prossimo giorno sarai felice!.

  10. 10
    b80 -

    @spectre “Io conosco la persona e so da dove inizia e dove finisce il suo pensiero. E sono contento di notare che lei è ancora lì ferma.”

    ed aggiungo: mentre IO vado avanti. per me è così. mi vedo vivere da fuori e so che sto andando avanti, mi sto conoscendo, mi sto rivalutando, mentre lui è là e rimarrà, uguale a se stesso, nello stesso punto dove mi ha lasciato.

    Peraz77, lei e il “rimpiazzo” lasciali stare… immagino che faccia male da morire vederli insieme ma devi lavorare su di te. devi andare avanti e guardarti dentro fino a lucidare l’ultima rotella del complesso ingranaggio, per ora mezzo inceppato, che ciascuno si porta dentro.
    lascia sbollire la rabbia, lascia che il dolore che provi sia la molla per il tuo riscatto perché la rivincita tanto attesa passa solo attraverso di te.
    arriverà, ne sono certa, e arriverà quando un giorno, magari ancora lontano per adesso, vi rincontrerete nuovamente e, mentre lei ti saluterà, penserai che non sa più nulla di te, che non ti conosce e ne hai saputo fare a meno.
    forza!

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili