Salta i links e vai al contenuto

Mi piace un ragazzo ma ho paura

Salve direttore, 

mi piace un ragazzo, non pensavo di provare di nuovo emozioni così forti dopo essere stata tanto male. E’ arrivato lui e sono felice. Ma ho paura, paura che se mi innamoro,posso soffrire di nuovo, paura che lui dopo una relazione di 8 anni e solamente 5 mesi in cui questa storia e’ finita lui sia pronto a provarci con me ma ho paura che per lui sia solo un chiodo schiaccia chiodo per dimenticarla. Non so cosa pensare….

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

9 commenti

  1. 1
    Angwhy -

    Non credo che per approcciarsi agli altri si debbano per forza mettere delle ipoteche,sempre questa fissa della persona giusta,la persona giusta non esiste

  2. 2
    Yog -

    Boh, cinque mesi sono un sacco di tempo. Vai tranquilla.

  3. 3
    casadolce -

    è lecito che tu abbia queste paure, sonda bene il terreno, mettilo alla prova..in bocca al lupo

  4. 4
    Rossella -

    I caratteri possono variare, ma la conoscenza, quando la scintilla ha preceduto l’incendio, ricalca il solito cliché. Poi, come ti dicevo, se incontri un carattere che mette a nudo i tuoi limiti (perché vedi una trasformazione che ti preoccupa) non vivi i tuoi principi in maniera passiva. Questa trasformazione nella donna è impercettibile. Sconosciuta anche a lei stessa dal momento che a monte ci saranno state certamente delle sensazioni che le avranno fatto sembrare lecita l’attesa. Chiamiamolo brivido. Una cosa che passa e non te ne accorgi perché per te è come aver superato le semifinali di miss Italia. Non ti senti bloccata. Si trattasse del primo e unico uomo della tua vita potresti pensare che finalmente ti sei affrancata dalle tue turbe giovanili. Quando si entra nel vivo della conoscenza (e questo capita quando una persona, anche in amicizia, ti dà il cuore) emerge un lato caratteriale che ti consente di penetrare quel sentimento di angoscia che si lega alla paura dell’incontro effettivo. Tutto quello che precede questo momento è vanità.

  5. 5
    Rossella -

    Tutti abbiamo qualche debolezza, e per questo non avrebbe senso cambiare idea su quella persona, ma spesso accade perché manca l’umiltà di riconoscere la propria natura selvatica, con le frustrazioni sociali che ne derivano, e si diventa moralisti e perbenisti. Nel rapporto uomo-donna questa ferinità diventa un limite. Un limite quando ti rendi conto di non poter dare a quell’uomo tutto l’amore di cui ha bisogno per compensare l’euforia irrazionale, sacrosanta quanto vogliamo, ma che quasi certamente porterà ad una delusione per la donna. Perché lui potrebbe svegliarsi una mattina e negare le emozioni che ha vissuto. Secondo me sarebbe preferibile evitare un certo tipo d’intimità quando ancora non ti puoi svegliare la mattina dimentico di quello che è accaduto. Le diverse forme di materialismo pagano garantiscono all’uomo questa sicurezza perché lo calano in situazioni surreali dalla quale esce rinnovato e per questa ragione si distacca progressivamente dalla realtà fattuale. Il distacco ci deve essere, ma non si può negare che l’uomo si trova in una posizione diversa dalla donna.

  6. 6
    Golem -

    Sì, però la Rossye ti ha fatto un quadro chiarissimo della tua situazione. Superare la paura che ti attanaglia è come aver superato le semifinale di Miss Italia.
    Quello che mi preoccuppa della tua storia è la ferinità nel rapporto uomo-donna.

  7. 7
    Gabriele -

    Questo commento sembra già stato scritto per rispondere ad altre lettere…
    Comunque io non capisco mai quello che scrive Rossella, spero di non essere l’unico

  8. 8
    Golem -

    Sì, credo tu sia l’unico Gabri. Insieme a me.

  9. 9
    Gabriele -

    Rimanendo in tema, secondo me non c’è un tempo disponibile, nel senso che alcuni ti hanno detto “vai e buttati” perchè cinque mesi sono un sacco di tempo. Ma secondo chi?
    Cinque mesi potrebbero essere invece molto pochi, sè questa coppia ha avuto una storia intensa. L’unica cosa che puoi fare è effettivamente sondare il terreno, per non rimanere delusa poi.
    @Golem: Sono felice di non essere l’unico, da come scrive sembra ci tenga a farsi rendere incomprensibile dagli altri:)

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili