Salta i links e vai al contenuto

Mi lascia perché non ho un lavoro e mi sento un fallito

La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

39 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 21
    rdf -

    Caro Umberto capirai bene che dunque se è vero che “l’amore” di una donna dipende dalla tua forza economica o status sociale (e così pare xchè non vi è alcun commento femminile a dimostrare il contrario) tu non hai alcun motivo di disperarti xchè quella voglia di affetto nn sarà mai appagata..ma neppure per chi, ricco e leader, pensa di averla già (in quanto fasulla e lo scoprirà presto)!

    Se tu cerchi (come dovrebbe esser giusto ed umano) un amore sincero x costruirti una famiglia felice ed un rapporto sereno ma ti rendi conto che nn è possibile nella realtà …(o x lo meno in qst parte di mondo dove il capitalismo e la finanza spadroneggiano e che con l’estetica ed i modelli pubblicitari venduti al popolino bue ,per renderlo schiavo ed arricchirsi alle sue spalle, hanno stravolto e condizionato anche i valori umani + profondi) hai 2 soluzioni:

    prendere atto di questa becera realtà, adattartici ma finir cmq male come molti altri qui han già raccontato ..

    oppure farti coraggio, mandare tutti a fanculo e far fagotto! il mondo è grande

  2. 22
    Yog -

    Ahitè, Umberto, purtroppo sì. Fattene una colpa. Il mondo è grande, come dice RdF, ma è omogeneo ed uniforme e comunque non potrai mai scappare da te stesso, il che è una bella sfiga, ma ci puoi convivere.

  3. 23
    Umberto -

    Avete ragione e vi ringrazio…
    Ma io non riesco a crederci come ha potuto… nel mio piccolo non gli facevo mancare nulla e sembrava lei stesse bene con me… mio padre ha case di proprietà quindi quando sarà il momento avrò una casa mia senza mutuo o affitto… ho anche un negozio affittato… io non ho mai creduto che lei volesse stare con uno ricco… pure 10 euro al giorno basta che andavo a lavorare… io gli ho sempre dato ragione sulla cosa… anche a me pesa non lavorare… ma non ha mai pagato per me… nel senso che quando io avevo lavoro e guadagnavo… i miei soldi diventavano nostri… poi quando non ce li avevo… io ero il fallito… nel rapporto andava tutto bene… ci amavamo almeno io l amavo… ha solo 24 anni.. secondo me è stata indottrinata dai genitori… poi boo…

  4. 24
    Yog -

    Umberto, per favore usa i pronomi corretti. Non “gli” ma “le”. Sennò penso che sei gaio, e sarebbe un (con l’apostrofo) ‘altra sconfitta.

  5. 25
    Rdf -

    Umberto ha ragione yog …

    Comunque nel resto del mondo esistono posti dove con 50 euro ti fai una jurnata da “miliardario nostrano”..

    Se qui non trovi la pace potresti sublimarti girando il mondo ed incontrando altre culture , che cazzo.. la vita è breve … qua di “succo” ne troverai poco… tanto vale mandare a fanculo tutto e fare un’altra vita.. magari breve… ma almeno PIENA

    La tua tipa, come hai potuto constatare, ha” potuto benissimo”, avrà incontrato qualcun altro che L ha mandata in calore con un po’ di show iniziale… che ci vuoi fare …
    E cmq non è stata molto intelligente a farti i conti in tasca , se il patrimonio di cui disponi o disporrai è quello descritto . Sufficiente per una vita dignitosa con qualsiasi donna con cervello e con un minimo di capacità affettiva/empatica.

    Ad ogni modo fai tesoro di questa storia , se indaghi vedrai che le dinamiche sono identiche a tante altre , quindi non metterla sul personale e non farti sensi di colpa!

  6. 26
    Umberto -

    Yog perdonami per la pessima scrittura.🙄🙄

  7. 27
    Gabriele -

    È tutta una tattica per incastrarti col fidanzamento/matrimonio: molte donne fanno finta di stare sotto col lavoro, e lavorando, avendo il marito/compagno che invece ha perso da poco il lavoro oppure è disoccupato, trascorrendo ogni singolo momento a ricordarglielo: sia in famiglia, magari coi suoceri, sia tra le mure domestiche, con le amiche ecc. Approfittando per spargere veleno in giro. Facendo sentire l’uomo, a questo punto, svuotato di qualsiasi mascolinità, in debito e quindi facendolo sentire obbligato a fare le cose, tipo fidanzarsi e poi sposarsi. Neppure le torture sono così sapienti nell’elargire dolore.

  8. 28
    Marco -

    I consigli te li hanno già dati, qui le problematiche sono due :
    la prima è il lavoro, sappi che se hai un handicap, per lo stato italiano rientri nelle categorie protette, significa che il tuo iter per trovare lavoro è differente rispetto alla norma, se cominci ad informare potrai trovare sicuramente lavoro, senti la tua ASL, inizia le pratiche per farti riconoscere l’invalidità e piano piano ti introdurrai nel mondo del lavoro, fidati.
    punto secondo l’amore, ecco quello che ti ho scritto io sopra, te l’avrebbe dovuto dire la tua ex fidanzata, è così che si aiuta una persona se la si ama, accompagnandoti in ASL, indicandoti alcune cose, così si alimenta l’amore e si aiuta chi si dice di amare, se ha strillato e giudicato tutto il tempo, valuta che forse non è la persona giusta, probabilmente è meglio averla persa.

  9. 29
    Solnze -

    Ma in 6 anni non hai trovato neanche uno straccio di lavoro? Questa più che sfiga mi sembra pigrizia…

    (aggiunto)… Scusa ho letto ora della tua invalidità. Devi andare ai centri per l’impiego. Loro cercano di incrociare determinate invalidità con lavori compatibili.

  10. 30
    Yog -

    Ma rientri o no nelle categorie protette? Perché sennò col fischio che hai il posto in comune, qui a Vergat a.d. Member c’è uno che con un unghia incarnata pretendeva un posto da fattorino. Chiaro che non è cosa.
    Dicci di più se vuoi consigli.

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili