Salta i links e vai al contenuto

Mi ha proprio fregato

Buongiorno, 

Come da titolo, mi ha proprio preso per ò i fondelli, è un po’ lungo e non è proprio uno sfogo, vorrei solo capire tramite altri pareri. Ho 29 anni e, un paio di mesi fa , mi sono avvicinato a una ragazza di 22 tramite internet (inusuale per me). Ci scambiamo i numeri e all’inizio non sembra per nulla interessata, poi qualcosa cambia e messaggiamo sempre  (solo in modo “amochevole”) perché o io cerco lei o lei cerca me. Mi racconta sempre tutto , mi dice cose che (a suo dire) non ha mai raccontato a nessuno, dice anche che difficilmente si apre per paura di soffrire ma con me è diverso. Nel periodo in cui messaggiamo esce con un paio di ragazzi. Non va bene e , dopo un po’ (più o meno una settimana) nasce qualcosa. Ci vediamo una volta e passiamo una bella giornata, le successive 3 volte passiamo tutto il tempo a baciarci come i classici piccioncini da diabete. In questo lasso di tempo mi sento dire da lei frasi come : sei fantastico con me, sei l’uomo che ogni donna vorrebbe, mi fai così bene, sei l’uomo della mia vita, vedo un futuro con te,abbiamo tutta la vita per questo o quello,  mi fai tremare le gambe ed è quello che cercavo, quando  mi guardi mi smonti, mi hai fatto andare in pappa il cervello e cose simili fino addirittura al ti amo. Io,  scemo, convinto davvero da queste parole mi apro completamente a mia volta. Però nella mia testa c’è un tarlo, qualcosa di fastidioso. Intanto dovevo sempre essere io a proporre di vederci e spesso insistendo , però lei diceva che  le spiaceva farmi fare tutta quella strada (48km) e poteva essere vero. Aveva un amico con cui è uscita un paio di volte durante la nostra conoscenza,  nulla di che, ma il fatto che non potessimo sentirci durante mi rendeva un  po’ sospettoso , uno di quei 2 giorni mi dice : “esco con tizio , facciamo un giro e torno a casa”, ma dopo la “seoarazione”,  tramite instagram (non ci seguiamo ma la trovai) scopro che quella sera era a Pavia (lei di Milano). Nulla di male, però il sospetto c’è. Alla fine , una sera , esce fuori dicendo che addirittura ha pensato che le sarebbe piaciuto vivere con me. Dopo quel giorno diventa stranissima, mi chiede se non stiamo correndo troppo (ma come? Tutte  quelle belle frasi partivano da te). Capisco bene , da come messaggia, che c’è qualcosa chd non va. Alla fine  ci separiamo con lei che mi dice (spinta anche forse dalla mia pressione nel capire cosa stesse succedendo) che non se la sente , che ha bisogno dei suoi spazi e dei suoi tempi. Da 2 giorni è quasi sempre online su whats app  (si, stalkero un po’) quindi immagino stia messaggiando alla grande con qualcuno. La mia sensazione finale è che mi sia fatto infinocchiare alla grande da questa ragazza , perché va bene la paura di aprirsi, ma se non  volevi nulla di troppo impegnativo certe frasi mi paiono davvero fuori luogo. Io sono un imbecille e non si discute, avrei dovuto essere più furbo. Che pensate? È un’analisi abbastanza lucida la mia o forse davvero si è staccata per paura di soffrire?

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

6 commenti a

Mi ha proprio fregato

  1. 1
    Cinderella -

    Ti sei risposto da solo. Sei cascato nel tranello. Mai e poi mai fidarsi delle persone che dicono tutte quelle belle parole all’inizio della relazione o conoscenza!!! Ci vuole tempo per conoscere una persona e capire se è quella giusta, non solo un paio di messaggi e uscite. Dai, vedila come una lezione…non ti preoccupare ci siamo fatti tutti (me compresa) infinocchiare dalle belle parole, poi s’impara!

  2. 2
    Angwhy -

    Ma infinocchiato de che? ma fregatene,te la sei trombata almeno? No? Male!

  3. 3
    Xavi -

    No no…Gamba!
    Sarebbe stato peggio trombarla…(magari male)
    perchè… vorrebbe dire che non gli è piaciuto più di quanto non gli sia piaciuto con il suo amichetto (che ti avrà detto era sicuramente Gay).
    Almeno non hai preso le piattole (l’uso del preservativo ciffà un baffo ai pidocchietti del pube), vedila così.

  4. 4
    Rossella -

    Sai, proprio all’inizio l’intransigenza serve a è portare ad una maggiore consapevolezza del sentimento. A quale titolo? Certamente io sono una persona da conoscere, forse questo non si è capito, ma porto con me una prospettiva d’eternità che potrebbe abituarti a vivere la provvidenzialità nell’ordine divino del mondo, alla maniera di Manzoni. Tu vuoi questo? Credi nella provvida sventura? Manzoni ci credeva perché la società era profondamente diversa. Io vorrei evitare di scottarmi, perché la virtù e la consapevolezza che nascono dalle prove della vita mi mortificano. Quindi all’inizio, quando non ti conosco, non scelgo di portare avanti la conoscenza solo perché schiava della sensualità. Nel mio caso sarebbe così. Un uomo che ha esigenze che non sono compatibili con le mie aspirazioni, se è mio è mio, ma la sua caparbietà lo porterà ad essere l’uomo di un’altra. Perché non stiamo insieme? Semplice… non sapeva amare! Adesso che ha imparato deve accettare, e anche di buon grado, di sacrificare una parte della sua libertà. Non ci sono garanzie di risarcimento. Lo insegna Manzoni. Riconoscerlo e pentirsene significa fare un passo avanti nella vita che nel frattempo si sta subendo. Significa vivere la redenzione… tornare liberi.

  5. 5
    Yog -

    Hai fatto la diagnosi da solo. In maniera perfetta.
    Quanto ai “pidocchi”, non ci baderei.
    Sei abbastanza lucido da capire la soluzione.

  6. 6
    Golem -

    Come ti è stato anticipato in maniera sublime, vedila come una “provvida sventura”.
    Come direbbe Alessandro Mangioni, vivila come una “refezione”.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili