Salta i links e vai al contenuto

Assurdo mantenere buoni rapporti tra ex coniugi?

Lettere scritte dall'autore  

Ciao, ho 35 anni e sono separata consensualmente da quattro anni. Poiché abbiamo due meravigliosi figli e per fortuna siamo riusciti a non ”schifarci” grazie ad una buona dose di buon senso fatto prevalere in extremis per salvare il salvabile….. siamo rimasti in buoni rapporti fino ad oggi. I nostri buoni rapporti hanno fatto in modo che i figli, ad oggi, siano sereni sia con me che sono la mamma sia con il papà. Io in questi anni ho anche incontrato un compagno meraviglioso ed intelligente che non ostacola in nessun modo i rapporti familiari preesistenti anche perché io ed il mio ex marito abbiamo un affidamento condiviso che è molto utile sia dal punto di vista legale che psicologico. Vorrei precisare però che in questi casi non bisognerebbe mai affidarsi completamente a nessuna forma di regolazione se non quella dei sentimenti e del buon senso ma comprendo che non sempre le separazioni sono cosi semplici. Il mio problema è che il mio ex marito ha conosciuto una compagna che non vede di buon occhio questo idillio e non vuole saperne di calarsi nei panni di chi ha sofferto tanto e dovuto accettare una separazione seppur a malincuore per ragioni di incompatibilità ma che comunque vuole dar valore a quelli che sono i rapporti familiari. Mi rendo conto di aver fatto tanta fatica nella razionalizzazione di ciò inutilmente e ne viene di conseguenza che i miei figli guardino male questa compagna che non fa parlare più il papà e la mamma. Dal canto suo il mio ex mi ha detto di trovarsi di fronte ad una scelta posta da lei: o lei o i nostri rapporti e se i figli intralceranno le loro scelte gli ha chiesto di allontanarsi anche da questi. Poiché lei è rumena ha chiesto ai miei figli se gli farebbe piacere vivere li’ in romania e immaginate i miei figli tornati a casa terrorizzati! Il padre sembra propenso a seguire lei pur di non perderla ed io non posso farci proprio nulla altrimenti sembrerei gelosa e non vorrei che la questione prendesse questa piega assurda. Aspetterò sperando per il meglio. Non vorrei mai che lui restasse da solo ma come mai proprio un prezzo così alto bisogna pagare. Trovate cosi assurdo mantenere buoni rapporti tra ex coniugi? In questi anni non ci siamo mai incontrati da soli, non c’è mai stato un riavvicinamento e preciso che sono stata lasciata da lui al tempo quindi cosa ha da temere lei. Volevo un minimo di civiltà per evitare di dargli i ragazzi sotto casa come dei ladri…. tutto qui. Mesi fa ho invitato lei e lui a casa mia e del mio compagno con cui convivo da un anno e sembrava fosse andato tutto bene dopodiché lei è diventata gelosa. Vi prego di offrirmi il vostro punto di vista. Grazie.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia

14 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    lipsia -

    Cara Ipnose, penso che tu e il tuo ex marito siate due persone intelligenti, che, abbiano messo i figli al di sopra di qualsiasi rancore e scelto di tenere un comportamento civile proprio per evitare loro il trauma della separazione.
    Non è sempre facile riuscire a portare a termine in queste situazioni una scelta del genere, è faticoso e spesso si lascia prevalere il risentimento e l’ astio e i bambini vengono usati come merce di scambio.
    In questo quadro di serenità si è intrufolata questa persona, che vorrebbe vanificare il vostro lavoro, Ma se lei si comporta così meschinamente, siamo sicuri che tuo marito la ama, al punto da essere pronto a scegliere di seguirla e mettere i figli in secondo piano?
    Perchè secondo me, se lei l’ ha messo di fronte a una scelta del genere è perchè non si sente affatto sicura del sentimento che corre tra di loro, oppure è una persona davvero inqualificabile.
    Chi ama davvero, deve essere pronto ad accettare le persone che il proprio compagno/a si porta in dote, se lei non riesce a farlo, secondo me il tuo ex marito dovrebbe aprire gli occhi e riflettere molto attentamente sulla scelta che sta per fare ed eventualmente allontanarsi da questa “signora”.
    I figli non perdonano certi sbagli dei genitori e lui un domani potrebbe pentirsi della sua scelta, ma non avere più la possibilità di rimediare.
    Mi sembrate fin qui, due persone molto ammirevoli e spero che riusciate a risolvere questa situazione.
    Odio chi si fa scudo dei bambini per ricattare psicologicamente il compagno/a,
    non lasciate che quanto avete costruito venga distrutto da una persona che (non ha diritto di chiamarsi tale) non c’entra niente con voi.
    In bocca al lupo

  2. 2
    Sergio -

    Semplicemente non state più insieme e tu devi accettare che lui decida di non avere più rapporti con te.

    Alla fine in nome della della famiglia avete anche divorziato, quindi non mi sembra che ci abbiate tenuto tanto alla famiglia.
    Non siete più una famiglia.

    Lui potrebbe anche rinunciare ai figli (scelta aberrante), ma non mi sembra che lei si faccia scudo dei bambini o li usi, lei molto egoisticamente lo ha messo di fronte ad una scelta, forse per gelosia, ma lo ha fatto, e lui è disposto a seguirla.
    Tu non puoi farci niente, non è più tuo marito.

  3. 3
    ipnose -

    Ciao, vi ringrazio per le risposte, apprezzo molto ed ero sicura che non tutti quanti avrebbero capito il mio problema. lipsia ti ringrazio perche’ leggere il tuo commento è stato come averti avuto accanto a me a vivere tutto; sergio ringrazio anche te perche’ fa bene ascoltare anche cio’ che non si vorrebbe sentire ma sento di difendermi un attimino: io ho un compagno, sono andata via dal mio paese per trasferirmi in un’altra regione per lui( il mio compagno) e dopo qualche mese si è trasferito anche il mio ex con la compagna, avevamo ponderato, perche’ eravamo daccordo a seguire insieme i nostri figli….e tutto questo per nulla perche’ adesso l’altra se ne esce gelosa.
    Io penso che quando finisce un matrimonio non si puo’ voltare le spalle a tutto SE ci sono dei figli. Io ho ponderato le mie scelte e ancora oggi sto attenta a vedere se tutto cio’ fa bene o fa male ai miei figli mentre lui si sta facendo incantare troppo . lei ventiseienne mettendosi con il mio ex 42enne separato con due figli non puo’ aspettarsi di vivere come vuole come se fosse un ragazzino anche lui. La loro vita è fatta di liberta’, vengono a prendere i bambini quando vogliono e quando gli fa piu’ comodo; dicono di venire alle 5 e invece vengono alle 8 ed io zitta e paziente ( tanto piu’ sto con i miei figli piu’ sto bene)i bambini (la piccola 8 anni ed il grande 11) iniziano a giudicare male e a me dispiace perche’ non vorrei sentire certe cose del padre sia per educazione sia perche’ quella rabbia che cresce dentro non fa bene all’equilibrio dei ragazzi. E tu scusami mi vieni a dire ”non è piu’ tuo marito”, ma certo che lo so bene questo ma non è il punto della questione.
    Su una cosa hai perfettamente ragione non posso farci nulla infatti credo che alla fine tutto cio’ che era in mio potere fare l’ho fatto e quelli che io continuo a chiamare bambini stanno per diventare dei bei ragazzi con una loro testa per fortuna. Grazie a tutti quelli che hanno risposto e a quelli che risponderanno.

  4. 4
    lipsia -

    Caro Sergio, contesto la tua risposta in quanto mi sembra priva di qualsiasi umanità e non lasci spazio a nessuna alternativa.
    Tu precludi bruscamente la continuità di un rapporto, che comunque per ora esiste.

    “Semplicemente non state più insieme e tu devi accettare che lui decida di non avere più rapporti con te”

    Mi sembra che forse tu non abbia realizzato il senso del post: qui non ci troviamo di fronte ad una ex gelosa, ma davanti ad una persona che non solo è riuscita ad affrontare una separazione, che credimi(per esperienza) è sempre molto dolorosa, ma intelligentemente ha saputo anteporre il benessere dei suoi figli al suo, che poi sia lei che il suo ex si siano rifatti una vita, ben venga.
    I bambini mi sembra di capire abbiano accettato senza problemi entrambe le scelte.

    “Alla fine in nome della della famiglia avete anche divorziato, quindi non mi sembra che ci abbiate tenuto tanto alla famiglia.
    Non siete più una famiglia”

    Meglio secondo te, tenere in piedi una situazione nella quale magari i primi a soffrire sono i bambini? Ma dai, forse tu non sai cosa vuol dire fare una scelta intelligente allora, o sei uno di quei maschi meridionali, che per amore della “famiglia” (anzi delle apparenze)
    sacrifica la serenità sua e di chi gli sta intorno. Non posso crederlo. Inoltre ricordati che loro, pur avendo vite diverse, saranno in tutto e per tutto una famiglia, perchè anche io che non ho più un marito. ho una famiglia costituita dai miei figli, e per il mio ex è lo stesso credo.

    Secondo te, mettere la persona che si “ama” davanti a una scelta del genere non è farsi scudo dei bambini?
    Dai, ma dove vivi?

    “Tu non puoi farci niente, non è più tuo marito”

    La nostra Ipnose, non è gelosa, solo interessata al futuro dei ragazzi. Ovviamente poi starà all’ intelligenza del suo ex marito la decisione o meno di seguire la signorina.
    Spero che apra gli occhi prima

    Caro Sergio, conosci il significato della parola compromesso?
    Credo di no.

  5. 5
    pina -

    sono d’accordo con sergio.. purtroppo nn è più tuo marito, e non puoi parlare di “rapporti familiari” dal momento in cui avete deciso consapevolmente di divorziare. La vita è fatta di scelte, e credo che queste sono le possibili (ahimé) conseguenze di un divorzio.. quando subentra una nuova compagna/compagno si è impotenti di fronte a scelte del genere.. in bocca al lupo. pina

  6. 6
    luna -

    Non tutte le famiglie allargate funzionano al punto da frequentarsi con i nuovi compagni. Ci sono genitori che mantengono buoni rapporti e gestiscono armoniosamente l’affido condiviso, ma non per questo vanno a cena coi rispettivi compagni. Intendo dire che non e” detto che voi due, tu e lei, dobbiate “piacervi” e puo’ di per se’ vivere come “invadenti” nel rapporto tra loro delle tue anche inconsapevoli interferenze che non riguardano strettamente il ruolo di genitore del tuo ex. Magari legate alla confidenza che senti di avere con lui e al ruolo cmq piu’ ampio che puoi avere mantenuto finche’ era single. Cio’ per riflettere. Poi che lei non comprenda che lui e’ un padre oltre che il suo compagno e’ pessimo. D’altra parte pero’ spetta a lui rendersi conto che la questione non e’ una competizione tra lei e l’ex moglie, ma il suo ruolo di padre

  7. 7
    luna -

    e che chi ti chiede di rinunciare ai tuoi figli non ti ama e dimostra una profonda immaturita’. Cosa di cui lui dovrebbe rendersi conto perche’ riguarda la sua donna anche nei confronti di lui stesso, e se e’ davvero cosi prepotente… Che lui decida di avere altri figli o no se ne avesse comunque sarebbero tutti figli suoi. Purtroppo non puoi fare molto se lui per primo si e’ invischiato con una persona che ragiona in un certo modo e non ne coglie l’egoismo

  8. 8
    Lunasole -

    Si, credo che sia eccessivo. Un conto è mantenere un rapporto civile, un conto è messaggiarsi e tenersi sempre in contatto notte e giorno come se non foste separati. Sto vivendo la stessa situazione e se permetti, non mi ritengo ne un’intrusae ne una che rovina il lavoro fatto, come hanno commentato sopra. Mi sta bene sta bene che vi siano rapporti civili per i figli, ma oltre no, è come se non si volesse conciliare, la vita vecchia con quella nuova, facendo prevalere quella vecchia per togliere a quella, nuova. Non si tratta di intelligenza o meno, ma questione di persone. E non vedo perchè, per i buoni rapporti con la vita vecchia, si debba fare mancare a quella nuova, Va bene il bene per i figli ma i genitori hanno diritto di rifarsi una vita, non condizionata dall’ex coniuge e non mi pare giusto che la nuova compagna sia trattata in questa maniera e subirne per il vostro attaccamento.. Allora a questo punto che cacchio vi siete separati a fare?

  9. 9
    giulia -

    Veramente è la cosa più normale del mondo. Specie quando ci sono figli di mezzo. Ma il vostro è portato all’ estremo

  10. 10
    Lunasole -

    Inoltre trovo che questo che tu chiami “mantenere rapporti civili con l’ex coniuge” (ma io ci vedo molto di più di questo, sia una mancanza di rispetto vostra nei rispettivi dei nuovi compagni, i rispettivi nuovi compagni non devo pagare per questo vostro comportamento oltre misura, oltre la genitorialità, non è giusto che tu imponga al tuo compagno o alla compagna del tuo ex marito questo tuo modo di fare,lo trovo irrispettoso e ti stupisci che crea gelosie? Beh fatti la domanda e datti la risposta. Capisco la compagna del tua ex (sempre che vi riteniate ex, cosa che a me non sembra), non vuole sottostare alle tue regole, io lascerei se venissi trattata così, e stupido anche il tuo ex che sottostà al tuo volere, non portando rispetto alla nuova compagna. Quando si chiude una porta e se ne apre un’altra bisogna esserne convinti.Per me mantenere rapporti civili, significa non litigare davanti ai figli e non tenersi sempre in contatto! Bha

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili