Salta i links e vai al contenuto

Stare male d’Amore con la A maiuscola

Ciao a tutti sono nuovo in questo posto, ma vi leggo da 5 mesi in silenzio. In questo tempo ho letto di voi delle vostre storie e notato che siamo più o meno tutti nella stessa situazione, quelli dei delusi e degli arresi. Vi scrivo perché in questi mesi ho fatto tutto quello che si potesse fare come voi… vi ringrazio per le parole e i consigli.
Mi sono chiesto come mai ci deve accadere così, perché a volte la vita debba essere così cattiva, quando si cerca solo di fare del bene e di riceverne altrettanto, quando si crede alla parola amore che ti entra dentro come un uragano e ti a sentire unico indistruttibile e senti che riesci a volare anche senza ali, e nulla ci fa paura nemmeno la morte….. Sapete bene di cosa parlo ragazzi? Non è facile dimenticare o credere che sia vero, si spera che tutto possa tornare come prima, invece quella persona che avete tanto amato più della vostra vita, in un attimo vi ha tolto tutto. La vita, la gioia, la voglia di vivere vi ha svuotati dentro.
Vorremmo capire il perché di tanta cattiveria e sopratutto il perché sia capitato proprio a noi… I giorni passano come se fossero anni e noi stiamo morendo dentro, nulla ci fa stare un po’ bene pensiamo solo ha chi ci ha fatto del male e ci ha distrutti.
Quanto vorrei capire perché succede questo! Ho chiesto alla vita solo di non soffrire ancora, le ho chiesto di avere un po’ di tranquillità, di avere una famiglia di avere dei bambini che gironzolano per casa, aspettare la domenica per stare tutti assieme come una vera famiglia, ma oggi questo sembra non interessare o per lo meno nessuno vuol combattare assieme, alla prima difficoltà si scappa via e perché?
Allora cosa ci hanno insegnato i nostri genitori? Dove sono finiti quei valori a cui tanto teniamo e che da tempo cerchiamo? Se c’è ancora qualcuno di voi che ci crede vorrei sapere, vorrei conoscerlo per capire se sono io sbagliato o qualcosa non sta funzionando come dovrebbe in questa società.
Grazie di cuore.

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

16 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Sergio -

    @peterpan80

    Io sono come te.
    Abbiamo sbagliato tutto nella vita.

    Oramai i nostri valori non sono più tali, o perlomeno non lo sono fino ad una certa età quando le persone pretendono di trovare il pollo di turno.

    Conta solo il sesso oramai, indiscriminato.
    Basta il primo fesso per portarti via la donna, e non centrano le qualità di questa persona, basta veramente il primo balordo.

  2. 2
    luca p. -

    ciao,come ti capisco…non ci sono piu’ i valori di una volta perche’abbiamo troppo adesso e quindi è facile cambiare le cose cosi’ facilmente.
    Te lo dice uno che dopo quasi 11 anni di matrimonio due figli oggi si separa dalla moglie perchè lei non ce la fa piu’ a sopportare il peso della famiglia mentre io sto di un male e cerco di far tutto per rimettere le cose un pochino apposto ma mi chiedo perchè io ci credo e lei no?
    I miei genitori mi hanno insegnato certi valori ed io ne vado fiero ma oggi giorno siamo in pochi oramai in queste situazioni pochi ma buoni…
    Coraggio ti sono vicino un giorno ne usciremo vincitori ne sono convinto!

  3. 3
    poesianotturna -

    Ciao PeterPan non sai come ti capisco! Io ancora dopo tanto tempo non riesco a riprendermi da una delusione…a volte mi chiedo anch’io perchè proprio a me, ma soprattutto perchè non riesco a farmi scivolare le cose addosso come fanno molti…perchè devo lasciarmi condizionare così tanto dagli avvenimenti…..
    anch’io vorrei tanto farmi una famiglia, vivere una vita tranquilla insieme a qualcuno e aspettare la domenica per stare tutti insieme…è proprio quello che vorrei! Purtroppo hai ragione, sono pienamente d’accordo con te, ormai alla prima difficoltà si scappa via…oppure ci si vuole solo divertire senza impegno oppure si va solo alla ricerca di sensazioni forti, che vengono confuse con l’amore, ma che sono effimere…e magari si lascia una persona solo perchè non si provano più le farfalle nello stomaco, senza capire che quelle si possono provare solo all’inizio…
    anch’io mi scoraggio molto pensando a questo, ma ho sempre la lieve speranza di incontrare qualcuno che la pensa come me e che mi voglia bene per come sono…
    un abbraccio

  4. 4
    7sax7 -

    Non sei sbagliato! Anche iovivo un problema forse simile al tuo, ma più leggero! Una persona con la quale mi sono frequentato con la quale sono stato bene, ma che vuole solo la mia amicizia. Mi sento vuoto perchè lei mi cercava sempre, mi diceva che mi voleva bene, ci sentivamo spesso! ci siamo pure baciati, ma non vuole questo rapporto con me se non amicizia! Io sono scomparso da lei e d ho capito che quel rapporto era falso e forse di comodo! Per uscire prima io c’ero sempre! Forse inconsciamente a lei piaceva la mia compagnia perchè ero disponibile e anche se capiva che mi interessava non mi ha allontanato. L’ho dovuta mettere alle strette. La vita è così purtroppo! Non incontriamo mai o quasi mai persone con le quali possiamo condividere le cose belle che ci capitano. Forse un giorno queste persone capiranno quanto valiamo, ma quel giorno potremmo già essere rassegnati a non cercare e non voler conoscere nessuno perchè siamo stanchi delle falsità e delle illusioni.

  5. 5
    pimpacherry -

    Io ci credo alla famiglia. Eccome.
    A diciotto anni mi ritrovo ad avere come sogno più emozionante una famiglia. Capisco cosa vuoi dire..vedo le facce sconvolte dei miei coetanei quando dico questo.
    Però una cosa vorrei dirti, se me lo permetti..non sempre i genitori sono un modello positivo.
    Ciao ciao
    Stefy_

  6. 6
    Sergio -

    Sai cosa è divertente?

    vedere poi tutte quei/quelle tardoni/e 40enni, che oramai decadenti vanno in discoteca con i ragazzini… e magari cercano anche compagnia…

    In un modo o nell’altro la vita ripaga certe cose.

  7. 7
    Alaska -

    Ciao peter,

    mah..mi ci vedo anch’io in quello che hai scritto.
    Noi siamo liberi. Abbiamo la libertà di pensare, di agire..e quindi di fare del bene e del male.
    E ognuno di noi ha delle ombre dentro di sè..che crescono o diminuiscono a secondo del percorso della vita, del tuo carattere e sensibilità.

    E poi secondo me, c’è molto egoismo. Che è paura di restare soli alla fine..e così si decide di mollare prima di essere mollati, di non soffrire facendo soffrire.

    Bisognerebbe ricordarsi di vergognarsi ogni tanto. E capire che la vita è talmente un fiore fragile che se ne sporchi l’Amore che ci sta dietro, rischi di rovinare tutto per sempre.
    Ma questo, ahimè, è il punto di vista di chi sta dall’altra parte..sulla riva degli afflitti.

    Però, come recita un proverbio, “può essere una disgrazia, ma può essere una fortuna”.
    Teniam duro, passeremo il guado.

  8. 8
    Mirko -

    Anche io nella vostra situazione… 10 anni di fidanzamento, siamo cresciuti insieme, tutte le esperienze fatte insieme, tutti gli ostacoli superati, ad un passo dal matrimonio…. mi sono annullato per lei…no ho più amici, non ho visto altre ragazze che lei…

    Io che mi spacco dalla mattina alla sera per costruire una casa, una famiglia… Io che sto fuori 5 giorni su 7 per noi, Io che al lavoro la chiamo convinto che lei mi sta pensando ed aspettando a casa…

    E lei invece che si frequenta con un altro, che chiude le mie telefonate in 5 minuti “perchè è stanca…” e invece chiama lui per ore… Lei che ti lascia “perchè con te non mi sono sentita più donna… invece LUI si che riesce ad apprezzarmi, sa farmi ridere e divertire…”

    Bene… magari vediamo tra qualche anno, passati i “bollori”, quanto vi divertirete quando ci sarà il momento di lavorare, di pagare le bollette, di di costruire una famiglia…

  9. 9
    Leda -

    Ciao a tutti ,
    anche io dopo otto anni di fidanzamento e due di convivenza sono tornata ad essere sola ,lui ha bisogno di uscire con gli amici e ritrovare la libertà perduta .
    Che dire? I miei sogni,i miei valori,le mie aspettative crollatemi con il loro schiacciante peso addosso ,ancora non riesco a rialzarmi .
    Piango ,mi dispero e ogni lacrima mi consuma .
    Mi sento inadeguata in ogni luogo,catapultata a vivere una vita che non sento più mia ….
    Però non voglio credere che non esista nessuno che crede in quello in cui credo io,non è possibile . In qualche modo spero di uscirne e spero che chi sta come me un giorno abbia la felicità che si merita.
    Un abbraccio a tutti

  10. 10
    Sergio -

    @Mirko

    fra qulache anno farà la stessa cosa con quello attuale…

    Fino a quando sarà una donna di una certa età e dovrà accontentarsi…

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili