Salta i links e vai al contenuto

Lo voglio di nuovo mio

Mi chiamo Francesca, ho quasi 15 anni.
Qualche anno fa, precisamente 3 anni, ho conosciuto a scuola un ragazzo di nome Gianluca. Aveva 2 anni più di me e frequentava la terza media quando io ero in prima. Essendo lui in classe con mio fratello maggiore, le cose andarono da subito bene. Spesso chiedevo a mio fratello di telefonargli così ci parlavamo un pò, ma lui era molto molto timido e questo ci ostacolava.
Passati alcuni mesi scolastici, Gianluca non veniva regolarmente a scuola e quell’anno lo bocciarono. Io terminai l’anno e andai ad un centro estivo durante le vacanze. In quel centro estivo c’era anche lui. Ci mettemmo insieme, ma eravamo entrambi piccoli e incoscienti. Lui abitava in un quartiere popolare ed io ero molto benestante e per questo mia mamma non voleva che io lo frequentassi. Ma io lo conoscevo bene, era un ragazzo bellissimo, dolce, timido. Per quel mese che trascorsi al centro estivo, io e lui anche se stavamo insieme, non riuscivamo a stare molto vicini, essendo entrambi molto timidi. Lo facevo ingelosire e lui piangeva. Ci lasciammo qualche settimana dopo. A volte rimpiango di non essere stava abbastanza coraggiosa, ma ero troppo piccola per capire. Terminò il centro estivo e non lo vidi più. Per vendicarmi della sua forse timidezza mi misi insieme al suo migliore amico qualche mese dopo. Lui ci rimase molto male, tanto che un giorno avevo telefonato al suo amico, il mio ragazzo, e rispose lui. Mi si gelò il cuore, non lo sentivo da 4 mesi. Mi piaceva ancora moltissimo. Non ce la feci a dimenticarlo, i miei genitori erano preoccupati, io soffrivo davvero molto. L’ho cercato per anni….
Ed eccomi qua, ora ho 14 anni e lui 16. Un mese esatto fa.. per puro caso ho cercato su facebook il suo nome. Ed eccolo là, iscritto a facebook, dopo che l’ho cercato per 3 lunghi anni. Lo riconobbi subito dalla foto posta nel profilo. Non esitai, chiamai la mia migliore amica a cui è nota tutta la storia e lo aggiunsi fra i miei amici. Temevo non accettasse invece solo dopo 4/5 giorno vidi”Gianluca S****** ha accettato la tua richiesta di amicizia”. Ne fui davvero felice. Il giorno seguente mi scrisse “Ciao francy ti ricordi di me? “. Io ero agitata, non ci potevo credere. Ci scrivemmo per tutta la sera, mi disse che non mi aveva mai dimenticata, che gli ero mancata molto e che gli ero sempre piaciuta. Ci scambiammo il numero di telefono e i contatti msn.
Per una settimana ci scrivevamo ogni sera, lui mi chiamava con nomignoli come amore, tesoro ecc.. Il giorno di San Valentino, la mia migliore amica mi aveva chiesto se andavo a vedere la sua partita di pallavolo, lei avrebbe giocato nella palestra del quartiere dove abitava Gianluca. Non ci posso credere ancora, ma lui mi vide entrare in palestra e qualche minuto dopo era dentro anche lui. Io ero terrorizzata, tremavo, avevo paura. Pensavo non fosse lui, fino a quando mi inviò un messaggio vuoto. Era dietro di me e io non mi giravo. Poi pensai a un proverbio: CARPE DIEM. Si, avrei proprio colto l’attimo non avrei perso un’altra occasione. Mi girai e in breve tempo eravamo abbracciati e mi ha dato quel bacio che ho aspettato per lungo tempo.
Tornai a casa felice, tanto. Lui mi chiese se ci potevamo vedere lunedì in piazza. Andai in piazza quel lunedì e lui non c’era. Gli telefonai. Lui rispose. Mi disse che se ne era dimenticato. Non lo perdonai subito, anzi passarono due o tre giorni ma conoscendolo, aveva paura che io non sarei andata all’appuntamento. Ci rimasi male ma mi feci forza. Ci scrivevamo ormai di nuovo, e decidemmo di vederci il sabato prossimo che ci sarebbe stata la partita. Mi scriveva: “amore mio non vedo l’ora devi venire assolutamente. ” Io ci andai ma lui non c’era.
Ora non gli scrivo più da allora. Sono passati 4 giorni. Mi manca molto e non so perché non è venuto non riesco a trovare una spiegazione. Ho provato a raccontare tutto a mia mamma, lei mi ha detto che non vuole che io stia con lui perché abitando in un quartiere popolare può essere pericoloso che io giri con lui. Ma lui non è pericoloso. lo conosco bene.
Mi manca molto ma ora sono arrabbiata con lui perché per due volte mi ha piantata in asso. La cosa che non riesco a capire è perché, lui mi ha detto di andare, non io.

Un mese dopo:
Ho cercato di lasciare perdere per un pò. Dopo qualche settimana mi ha scritto “amore mio perché non ti fai più sentire? ” e messaggiandoci un po’ mi ha chiesto se andavamo alle giostre assieme. Gli dissi va bene. Ma poi non ci sentimmo più. Non lo vidi. Non lo sentii.
Oggi l’ho visto per la prima volta dopo quel bellissimo giorno di San Valentino. Era in bici, avrei voluto salutarlo ma mi sono immobilizzata dietro una colonna. Non mi ha vista.
Cosa devo fare?
Vi prego aiutatemi. Mi piacerà sempre.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

2 commenti

  1. 1
    claudio -

    sei piccolina… vedrai che il tempo risolverà tutto. Vedrai che torverai qualcuno che ti meriterà di +. Fidati di chi ha più esperienza, dei tuoi genitori in primis.

  2. 2
    jeje -

    Io alla tua eta’ traslocai di casa e conobbi un ragazzo Marco,era il ragazzo piu’ bello che avessi mai visto ero persa di lui, anche lui un gran timidone, non avevamo il coraggio di dirci nulla. ci incontravamo senza darci appuntamenti in un parco vicino casa. un giorno si presento con il mio diario dove ci scrivevo di tutto. rimasi di ghiaccio a questo punto sapeva tutto, sai cosa fece voleva buttarmi tra le braccia del suo amico.all’epoca gli diedi dello stronzo e smisi di parlaci per diversi anni poi le nostre strade si divisero ma soffrii per lui per 8 lunghissimi anni adesso abbiamo entrambi 23 anni, io vivo all’estero lui in italia dopo 8 anni ci siamo rivisti ed era come se non fosse successo nulla. mi e’ venuto a trovare per 5 giorni e li abbiamo passati facendogli vedere tutto e sai di cosa mi sono accorta che non mi piaceva piu’ che sentivo solo un semplice affetto come la migliore amica. tante volte i piccoli amori e i problemi da essi creati non fineranno mai,muteranno negl’anni e con le persone che avrai intorno e ti renderai conto che essere innamorati e soffrirne e’ uno di sentimenti piu’ forti e belli che ci siano. il consiglio che ti do e questo: tu fai la tua strada con i tuoi obbiettivi ci sta che un giorno i vostri pecorsi si incroceranno e che sarete piu’ grandi e che la visione del mondo sia diversa come le vostre esperienza. tu fai la tua strada se dovra’ accadere qualcosa accadra’ quando meno te lo aspetterai un bacio piccolina.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili