Salta i links e vai al contenuto

Lei è tutto per me…

Buona sera, sono un ragazzo di 24 anni, e ho da poco perso il mio grande amore. Siamo stati insieme due anni e mezzo, tra lotte litigate siamo andati avanti e siamo andati dopo un anno e mezzo a convivere. I problemi c’erano sempre e lotte e litigi non sono cessati anzi sono aumentati, ma la cosa ancora più brutta che le lotte e i litigi non erano per causa della nostra storia, ma per via della sua famiglia che io non volevo accettare per via di quel che hanno fatto a lei il dolore che le hanno causato lei ovviamente li ha perdonati ma io no. Purtroppo io ho un brutto carattere nel senso se litigavamo io tiravo fuori quello che la sua famiglia le aveva fatto, e lei ovviamente soffriva ma io non volevo ciò io lo facevo per due semplici motivi il primo è che ero del idea e lo sono che non bisogna dimenticare ciò che ti hanno fatto e la seconda la più sbagliata ma in quel momenti credevo fosse giusta che io potevo essere tutto per lei potevo sostituire il dolore che le avevano causato con qualcosa di più bello, invece ho ottenuto l’effetto contrario. E lei ora se ne è andata e non ne vuole più sapere le sue parole sono queste “ti voglio bene ma non ti amo più” e io ora dentro mi sento vuoto deluso da me stesso ho una rabbia nei miei confronti che nessuno può immaginare mi sento un fallito. Mi faccio mille domande ogni giorno ma non riesco a trovare una risposta. Ma la domanda che mi fa più male è perché non torna? Come si può essere dimenticata tutto ciò che abbiamo creato insieme in questi due anni e mezzo?? Mi diceva ho paura di perderti e se ne è andata?? Io lo so di avere sbagliato ma ho chiesto scusa e non ho chiesto di dimenticare ciò che ho fatto. Ma ho chiesto la possibilità di rimediare è ben diverso questo. L’unica cosa che so è che l’amo e avevamo mille progetti e non voglio perderli. Come mi devo comportare??
Buona serata a tutti.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

13 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    sarah -

    non so cosa i suoi le abbiano fatto ma non hai pensato che la tua aggressività l’abbia spaventata?

  2. 2
    peppe -

    si certo che so di averla spaventata,ma io a mio modo lo facevo per farle capire che io c’ero e che l’amavo e ora come è possibile che lei ricorda solo questo? e non ricorda cosa eravamo io e lei?

  3. 3
    realtàdeifatti -

    senti nn devi addossarti nessuna colpa, certo avrai fatto degli errori ma non è x quello che ti h lasciato. finchè le andavi bene accettava anche qst tuoi difetti! devi capire che le storie d amore finiscono sempre e lei probabilmente ha voglia di stare adesso con un altro (la novità) che l’ha nuovamente coinvolta. Tu devi fare altrettanto e dimenticartela…perchè tanto lei adesso non ti vuole più e nn c’è verso di farle cambiare idea…non è come nei film!

    mi spiace, ma prima accetti qst cosa cme reale (succede a tutti tranquillo…perchè l’amore romantico illusorio per tutta la vita, checchè ne dicano gli altri che ti scrivono qui, non esiste) e prima tornerai a vivere con maggior consapevolezza…abbassando per giunta la soglia del dolore x la disillusione che ora attraversi!

    esistono solo le poesie che devi vivere intensamente prima che finiscano, proprio perchè sai che cio’ accadra sempre e cmq al di la delle belle parole che si dicono e delle belle intenzioni che si hanno quando si è “innamorati”! Dammi retta, finirà anche il suo amore con quelo nuovo, prima o poi…puoi starne certo!

  4. 4
    sarah -

    credimi l’aggressività spaventa una donna più di quello che immagini,in genere una donna cerca un compagno col quale sentirsi al sicuro e protetta ma se mostri di essere aggressivo cambi la visione che lei ha di te e comincia a chiedersi chi ha accanto,poi mi posso sbagliare,parlo per la mia esperienza.

  5. 5
    peppe -

    so solo una cosa che i sensi di colpa e la sua mancanza mi sta uccidendo l anima e il corpo. e ancor di piu l incapacità di poter fare qualcosa, nella mia vita ho sempre pagato i miei erori rimediando mai lasciare le cose a metà ma ora non riesco proprio a reagire e combatere contro me stesso.

  6. 6
    Roberto -

    realtàdeifatti, ti consiglio di cambiare atteggiamento: il fatto che hai sofferto per amore non ti giustifica a disprezzarle tutte, e non tutti i casi sono come quelli che hai vissuto tu.
    Lo dico anche perchè penso sia meglio per te cambiare un pò atteggiamento.
    Sto dicendo questo xchè ho letto molte tue risposte

  7. 7
    realtàdeifatti -

    roberto forse (anzi senza forse) hai capito male. Del tuo consiglio non so proprio che farmene…in quanto è solo illusorio, dannoso, falso. CMQ IO non disprezzo proprio nessuna ne tanto meno nessuno!!! Non so proprio dove tu lo abbia letto! Che poi tutti i casi sono uguali è sotto gli occhi di tutti…è ottuso negarlo. Io consiglio a te e a voi di cambiare atteggiamento o soffrirete tutta la vita…alternando momenti in a parecchi out. Mi dispiace, capisc o sia duro disilludersi e non volere guardare in faccia la realtà, ti capisco che ci soffri, ma prima lo accetterai prima vivrai meglio

    voi alimnetate l’illusione nella gente, la illudete, la riempite di sensi di colpa. Voi siete solo il frutto della malata idea dell’amore, patriarcale, che vi ha rincitrullito completamente. Aggiungo inoltre che tt le volte che spiego quel che penso la gente solitamente mi attacca perchè “distruggo” un mondo ed un mito nel quale hanno sempre creduto e che per loro è inamissibile “sfatare”. Io le cose che dico non le dico per cattiveria, cinismo…o chissà perchè cosa diavolo mi sia successo…ma solo perchè analizzo il reale non solo nelle mie passate esperienze.. ma anche in quelle altrui…e di fatti piovono conferme alle mie analisi…a miliardi…ogni giorno. Io non credo più nell’amore romantico culturale monogamico eterno, penso sia frutto dell’imprinting culturale che abbiamo ricevuto da bambini per via della società patriarcale…e se soffriamo lo facciamo in seguito alle delusioni che hanno disilluso la na nostra illusione “ludica” . Io credo che il vero amore , se esiste in natura, si chiami affetto (quello si che è per sempre…se è sincero ed intelligente)…e prescinda dall’attività sessuale e dalla proprietà privata sui sentimenti ed il fisico di una persona. Credo che il vero amore per tanto non abbia “date di scadenza” e sia disinteressato ed incondizionato (come quello per i tuoi cari, x i tuooi animali, per i tuoi amici ed amiche”). Io dico di vivere le poesie dell’attrazione sapendole destinate a finire molto probabilmente con una delusione, xchè nessun legame culturale illusorio come matrimonio et similia potrà mai arrestare il desiderio e l’istinto animale umano che è in noi. Forzare la gente alla monogamia eterna significa privarla della propria libertà, del proprio arbitrio, dei propri desideri. Bella roba davvero, complimentoni! e voi sareste i buoni??? ma non farmi ridere. Potete scervellarvi e fare sacrifici da martiri finchè volete…ma non cambieranno le cose. é ora di svegliarsi roberto

    siete voi ad avere problemi…non concepite l’amore senza sesso e se c’è amore con del sesso non concepite che non siate gli unici a poterne usufruire. voi volete la proprietà privata sulle persone, voi mandata affa ncu lo colui al quale ieri volevate bene, voi pretendete nell’egoismo puro e condizionato. Il vostro non è amore, solo malessere. Eh si…è proprio ora che sia tu a svegliarti roberto..va là segui il mio di consiglio o rimarrai fregato alla stragrande

  8. 8
    lorenzo -

    Prendendo spunto da quello che ha detto “realtàdeifatti”: L’ESSERE UMANO E’UN MONOGAMO SERIALE

  9. 9
    realtàdeifatti -

    recente conseguenza dell’amore patriarcale:

    http://bologna.repubblica.it/cronaca/2012/10/13/news/far_west_in_stazione_centrale_un_uomo_ucciso_a_coltellate-44454234/

    Le statistiche giudiziarie ogni anno in italia dimostrano come l’illusione dell’amore romantico , in seguito disillusa, fa più morti ammazzati che per mano di camorra, mafia, ndrangheta, sacra corona unita messe insieme!!!!

    Notizie di qst tipo si leggono ogni giorno..e se pensate ai “grandi” omicidi italiani sono tutti per causa dell’amore patriarcale disilluso o delle sue forzature (gelosia, proprietà privata, malessere esistenziale) : cogne (madre repressa e soffocata dalla famiglia monogamica) , avetrana (gelosia della cugina) , garlasco (gelosia), etc etc etc

    per non parlare dei suicidi x amore, dei divorzi con conseguenti spese legali e di mantenimento e perdita dei beni, delle depressioni all’interno delle famiglie (padre che va ad escort, moglie che tradisce, figlie con anoressia, bulimia, depressioni, noia, frustrazione…) etc etc. PROPRIO UN BEL DANNO QUESTA ILLUSIONE CULTURALE!!!!

    http://www.criminalmente.it/2009/07/15/il-delitto-passionale/

    solo qst forum è pieno zeppo di gente illusa che si è ritrovata depressa in seguito ad un abbandono e crede che la sua vita sia finita o ormai senza senso. Quando in realtà il mondo è pieno di nuove avventure che li aspettano. E voi che fate? alimentate in loro l’illusione e li spingete a credere in questa cosa religiosa(illusoria), culturale, patriarcale alla “e vissero felici e contenti???” . Matrimonio e religione..nati all’epoca x difendere la proprietà privata dell’uomo sulla donna e sui figli (esempi che non potete confutare, tra i 10 comandamenti : nn desiderare la donna d’altri, non rubare. La figura del pater familias…etc etc..nell’islam il burka, la clitoridectomia, l’infibulazione ), tutti concetti inculcati in testa a bambine e bambini fin da piccoli nella scuola, all’interno dellA FAMIGLIA MONOGAMICA, dal pulpito, da film, libri, pubblicità…DALLA SOCIETà PATRIARCALE (con il papa solo maschio, i preti solo maschi, presidente repubblica maschio, premier maschio…etc etc) e poi dite che sparo ca zz ate quando la realtà è sotto i vostri occhi.

    Voi dite ai lasciati che han fatto degli errori, che lei non era quella giusta x tutta la vita, li riempite di sensi di colpa, di dubbi, di incertezze!Voi sbagliate, voi fate del male, voi contribuite all’inganno culturale! Le storie finiscono perchè il desiderio fisico “univoco” e “unidirezionale” finisce! Le donne lasciano più degli uomini perchè hanno più occasioni! basta spacciare inganni alla gente, fate del male! voi fate un danno alla gente!!!

    QUINDI vivete tutti gli amori che volete…ma con consapevolezza che finiranno o cmq sfioriranno (trasformandosi in reciproca sopportazione se non odio..e scappatelle) …e vivrete meglio. Se uno mangia la carbonara tutti i giorni a pranzo e a cena…è ovvio che qst gli venga a noia nel tempo!

  10. 10
    peppe -

    scusate ma il vostro consiglio qual è ? mi devo arrendere? o continuo a lottare? sapendo che lei è quella giusta??

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili