Salta i links e vai al contenuto

Leggere aiuta: Romanzi romantici e/o omoerotici

  

Salve a tutti.

Sono una persona che ama leggere tantissimo e ultimamente mi sono capitati a tiro dei romanzi omoerotici di scrittori esordienti davvero belli. Consiglio la lettura a chiunque abbia interesse e voglia verso questo genere di storie.

Ho letto Aciman “Chiamami col tuo nome” (Un libro meraviglioso, di cui ho anche visto di recente il film) e Tondelli “Camere separate”.

Di autori esordienti ho letto la saga “Breakthru” (sono 4 volumi, uno più bello dell’altro. Sto finendo di leggere il vol.4), scritti divinamente, coinvolgenti e passionali dell’autore Mick Grey.

Dello stesso autore ho letto anche un romanzo stupendo e commovente “With your eyes”. Se potete, leggetelo. Sono piccoli gioiellini della nostra narrativa made in Italy che, a mio modesto avviso, tutti dovrebbero poter conoscere.

Ne ho letti tantissimi altri (sempre di autori esordienti e non). Che ne direste se ci scambiassimo qualche parere in merito? Adoro un po’ tutta la narrativa m/m (relazione fra uomini), F/F (relazioni tra donne)  e LGBT.

Cosa mi consigliate? Aspetto i vostri pareri, i vostri consigli. Spero di aver scritto nella sezione giusta.

A presto!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cultura

20 commenti a

Leggere aiuta: Romanzi romantici e/o omoerotici

Pagine: 1 2

  1. 1
    Aloneinthedark -

    I libri d’amore non sono il mio forte. Preferisco i classici, “la coscienza di Zeno” “il deserto dei tartari” ,1984, la fottoria degli animali, soffocare, ninna nanna, uno nessuno centomila, il signore delle mosche. L’unico libro d’amore che mi è piaciuto è stoto “se domani verrà” di fruttero. Ti consiglio anche “la donna della domenica” di fruttero e lucentini.

  2. 2
    Yog -

    “La fottoria degli animali”, caro Aloneinthedark, non è un libro romantico e nemmeno omoerotico. È del filone della zoofilia, che non è tra i generi indicati dall’autore del post. Al quale consiglio: “La tartara del deserto”, che hanno poi fatto anche un film V.M.18.

  3. 3
    Rossella -

    Ciao,
    li leggerei volentieri. Perché no? Nei grandi romanzi d’aurore in cui si narra dell’amore tra un uomo ed una donna, se non tra le righe, non mi è mai capitato di riconoscere la mia visione dell’amore. Tra le righe intendo che la morale veniva sviluppata nella separazione, quando la mancanza di unità porta l’uomo a crescere e magari anche a diventare più distaccato. Quella disillusione è fraintendibile. Si tratta del rovescio della medaglia, di una morale negativa che irrigidisce ogni forma di vita. La chiesa, ancora oggi, non si pronuncia in maniera ufficiale sulla comunione ai divorziati e risposati perché quando viene meno quella tensione spirituale tra gli sposi l’orgoglio si rafforza e le persone diventano incapaci di vedere in loro stesse l’impotenza, l’ignoranza e l’odio. Vedi, anche l’uomo migliore di questo mondo fuori dal talamo è spoglio della potenza, della sapienza e dell’amore. La donna che simbolicamente si trova nel talamo glie lo deve ricordare, ma quando l’uomo non torna nella camera la donna si blocca, anche se l’orgoglio le impedisce di riconoscerlo. L’importante è tenerlo a mente e andare avanti con animo da vincitori anche quando si rinuncia a rifarsi una vita.

  4. 4
    Rossella -

    Ci vuole fantasia per affrontare la regressione o per superare l’ostacolo con l’intelletto. Prima bisogna imparare a guardare in faccia alla realtà. Non possiamo essere passivi perché sappiamo che andiamo incontro alla schiavitù. Se divorzio ci sta che per la vita che verrà voglio fare la ragazzina. Non c’è niente di male né quando torno alla mia vita con i sentimenti di una figlia né quando decido di fidanzarmi. Nella signora Gemma Galgani di Uomini e Donne vedo questa fede. Non si presenta come una vergine perché ha deciso di mettersi in discussione. Non per altro. Gli uomini con un’istruzione medio-alta sono molto più orgogliosi. E tante volte il loro atteggiamento dipende dalla professione. Non li giudico. Ma hanno bisogno di restare umani come tutti.

  5. 5
    Suzanne -

    Alone, “Soffocare” lo sto leggendo in questo periodo… Tra I classici aggiungerei: Il maestro e Margherita, Memorie dal sottosuolo, La boutique del mistero, Le città invisibili, Aspetta primavera Bandini, Fahrenheit 451.
    Tra I non classici: Tokyo blues, It, I Merlose, Pastorale americana.

  6. 6
    Aloneinthedark -

    Yog, mi sa che non hai letto bene il mio intervento e nemmeno la fattoria degli animali hai letto attentamente, ma quale zoofilia, parla di un governo distopico capeggiato da maiali.

  7. 7
    Golem -

    Si vabbè Alone, buonanotte.
    Ma possibile che debba intervenire sempre per sottineare la surreale ironia del Professore, anche se questo mio ruolo fa parte degli accordi accademici in quanto io sono solo dottore. Comincia a leggere qualcosa di “Freak” Antoni, tipo “Visto da vicino nessuno è normale”, e sentiti qualche vinile degli Squallor in sottofondo. In subordine ascolta l’Opera Omnia di Elio e le Storie Tese o guardati la filmografia di John Belushi come disintossicante per i romanzi omoerotici, nel caso ne leggessi uno per errore. Alla peggio cercati tutti i post di Rossella a partire dal 2013 e decriptali con particolare attenzione al ruolo del talamo ma soprattutto dell’ipotalamo nella prosa rosselliana. Quella sì sarebbe una lettura utile al social che frequentiamo. Arrivedorci.

    P.S. Schaggy, non so se conosci “I tre porcellini”. Racconta della relazione tra maiali maschi e un lupo maschio pure lui. Una cosa bestiale. Altro mm, ff, ss. o la Fottoria degli Ananali

  8. 8
    Suzanne -

    Golem, bentornato. Io invece per I simpatizzanti necrofili consiglio Spoon River, così abbiamo chiuso il cerchio delle opzioni sessuali, mancano solo gli alienofili. In quel caso potrebbe andar bene Total Recall…

  9. 9
    maria grazia -

    Suzy, non vorrei deluderti amaramente, ma il diploma di laurea altro non è che il rito massonico creato da una pseudo scuola che insegna molte inesattezze ( diciamo pure totali falsità ) E non mi riferisco certo soltanto alla terra a globo. Non è il caso quindi di ergersi a individui superiori solo perchè si è fatto per tipo di percorso. Anche stavolta comunque mi vedo d’ accordo con Golem nella sua risposta ad Alone. La cultura ostentata per fare bella figura è ancora più volgare dell’ ignoranza evidente.

  10. 10
    Angwhy -

    Dottor Palmito sui vinili degli Squallor mi trova assolutamente preparato,ma immagino che data la ns.conoscenza,seppur virtuale,cio non la sorprenderà piu di tanto

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili