Salta i links e vai al contenuto

Mi ha lasciato e inizio il mio percorso introspettivo

Lettere scritte dall'autore  

Ciao a tutti, vorrei raccontare la mia situazione per cercare di analizzare in maniera diversa da come potrei fare io e considerare altri punti di vista. Inutile dire che da quando mi ha lasciato soffro tantissimo ma sto cercando di utilizzare questo dolore per capire tante cose della mia vita e come solitamente ho reagito agli eventi negativi.
Il pensiero però ricade continuamente sulla mia ultima storia e se, per quelle precedenti riesco ad analizzare in maniera più obiettiva, purtroppo per quest’ultima ancora non riesco ad essere abbastanza lucida per cui chiedo a voi un gentile aiuto.
Conosco lui circa tre anni fa, stavo uscendo da una storia seria in cui avevo creduto molto ma che mi aveva completamente distrutta. Il mio ultimo ex era fantastico, dolcissimo, ecc, e io sono rimasta incantata da lui ma io purtroppo partivo con il freno a mano tirato e le mie paure non mi permettevano di lasciarmi mai andare completamente anche perché so che le farfalle allo stomaco prima o poi finiscono e che l’ amore è costruzione ma non ero sicura di essermi ripresa completamente. Io con lui sono stata sempre sincera, continuavo a pensare che fosse l’ uomo giusto al momento sbagliato e quindi era vivere la relazione con leggerezza ( per modo di dire xché ci soffrivo tanto e mi sentivo continuamente in colpa) . Lui d’altro canto pareva accettare questa situazione di vivere “la giornata”. Un giorno penso di lasciarlo definitivamente e questa volta lui mi dice di essere innamorato. Piango per qualche giorno e poi mi dico “basta! È ora che ti fermi a riflettere e fai la tua scelta”. Decido di non scappare e affronto le mie paure. La relazione quindi evolve diversamente e lui gioisce per ogni cambiamento: lui accetta un lavoro da mio cognato, entra in casa e praticamente conviviamo. Io provo per lui un grande amore e quando glielo esplicito la nostra relazione inizia a cambiare. Dice di trovarsi in crisi esistenziale fino a quando non decide di lasciarmi perché non sente più nulla, che pensava di poter fare quel passo in più che non era mai riuscito a fare con nessuna ma si è reso conto che la molla non deve partire dall’esterno ma dall’interno (??? ) . Dice che il modo di essere l’ ha posto di fronte ad uno specchio ad affrontare i problemi che ha sempre voluto sotterrare.
Perdonatemi se mi sono dilungata ma ho scritto anche tutta la prima parte per raccontarvi anche la prima parte della storia, per non nasconderci la “macchia nera” e quindi affinché io possa accettare anche le critiche. Ringrazio tutti di cuore x la pazienza.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

7 commenti

  1. 1
    lasolitastoria -

    è finito “l’amore”. tutto qui. vuole essere libero adesso,.. probabilmente di andare con un’altra conosciuta di recente o semplicemente non lo attraevi più, non ti desiderava più…anzi si sentiva “incarcerato”. E’successo anche a me. Quando mi ha lasciato mi ha spezzato il cuore , e non sarò mai più quello di prima. Non ce la farei più a crederci ancora. Non crederò mai più all’amore..alla monogamia x sempre; e’ solo un’illusione culturale. Cmq succede a tutti…anche quelli che si sforzano di rimanere insieme diventano insoddisfatti nel tempo…e desiderosi di fuggire. Ogni giorno se ne sentono. L’affetto che dovrebbe essere il vero amore non funziona mai..e ci si soffre tanto per chi si era illuso. In bocca al lupo.

  2. 2
    cyber81 -

    Che in talune situazioni la gente si stanchi del solito partner è cosa vera, che la monogamia o l’amore per sempre non esista non lo credo.
    Io ho terminato la mia relazione di 2 anni giusto due mesi fa… sia per colpa mia che per colpa sua. Tutti abbiamo i nostri errori, ma io ero pronto a rimettermi in gioco, lei no ma non per motivi esistenziali o personalissimi… semplicemente perchè le piaceva un altro.
    Questo significa che non esiste l’amore per sempre o il partner per sempre con cui costruire, tra le fatiche quotidiani, un progetto?
    Si invece, esiste. Probabilmente in passato le donne che mi sarebbero potuto stare accanto per sempre le ho incontrate, solo che non era il tempo giusto.
    Ora il tempo potrebbe essere giusto, ma evidentemente era la donna sbagliata.
    Ma le nostre disavventure, o le relazioni terminate in malomodo non devono farci vedere tutto in negativo.
    Io, riconosco, che il termine della mia storia mi ha cambiato profondamente, magari anche in meglio.

  3. 3
    cerchio -

    Grazie per la risposta. Hai ragione tu: è finito l’amore.Solo una cosa: dire che questo è amore per me è un insulto! L’ amore per me è ben altro e non svanisce così, è il saper affrontare insieme. Ma perché insistere così, vedere la mia fatica nell’affrontare i miei fantasmi se non sapeva nemmeno dove voleva andare?

  4. 4
    Haless -

    Non riesco bene a capire le motivazioni che ti ha dato,sembra quasi il testo di una canzone…
    Guarda secondo me te sei una persona che ha vissuto questa storia in modo maturo,lui invece sembra ancora che segua le famose “farfalle”,forse col tempo e con l’esperienza capirà,come hai capito te,che le farfalle finiscono di esistere molto presto e per avere un rapporto duraturo bisogna costruirlo giorno per giorno.
    Non darti nessuna colpa,da come hai descritto la cosa è evidente che lui deve ancora maturare.
    Un abbraccio

  5. 5
    unless -

    Forse dovresti davvero farti un esame introspettivo per vedere come realmente ti comporti. La mancanza di passione e la freddezza per paura di soffrire alla lunga porta un rapporto su un binario morto.

    Ti capisco per carità, perchè anch’io ora che ho subito le pene dell’inferno dopo che sono stato lasciato non darò mai più così facilmente l’amore e l’impegno incondizionato che ho dato però dopo un po questa situazione si deve sbloccare.

    Ti auguro di ristabilirti presto.

  6. 6
    cerchio -

    Ringrazio tutti per le risposte.
    Cyber81 mi spiace anche tu stia male e se posso esserti d’aiuto ci sono. Per quanto riguarda quello che tu hai detto concordo in pieno. Non voglio che questa relaziogravene andata male mi renda sfiduciata ma solo più consapevole e mi permetta di imparare ad amarmi di più.
    Haless: non le ho mai capite neppure io! È passato da mi manca qualcosa, non so, non sento nulla, devo spiccare il volo. Ora capisco che forse erano tutte cavolate e se inizialmente questo percorso, magari, lo stava per intraprendere (o almeno così credevo), risentendolo ho capito che questo “percorso” è quello del “cancelliamo tutto e divertiamoci!”. Purtroppo mi sono colpevolizzata molto su tutto per la prima parte della storia e lui per primo, quando non sapeva più che scuse prendere, dice che si era fermato a quella fase. Poi quando gli ricordo che tempo ne è passato e allora chiedo se le sue azioni erano bugie mi dice che non ècosi e non sa dove parare!
    per unless: non credo di non vivere le mie emozioni però ad oggi mi rendo conto che prima di imbattersi in una relazione è necessario star bene con se stessi e aver superato le vecchie “zavorre”. In verità questo lo sapevo anche prima ed ecco le mie remore ma non sempre tutto va come pensavamo 🙂

  7. 7
    cyber81 -

    Ciao Cerchio, ti ringrazio per la risposta ma non sto particolarmente male. Nonostante tutto la mia vita continua, io ho delle certezze che sono essenzialmente tre in questo momento:

    1) mio fratello
    2) il mio lavoro
    3) una donna con cui mi sto sentendo da agosto con la quale ci stiamo aiutando a vicenda ad uscire dalle nostre storie passate e a riprendere, perchè no, a progettare qualcosa.

    Vedi il dolore della separazione dicono sia uguale a quello di un lutto, non posso che confermare questa ipotesi perchè per 2 o 3 settimane sono stato veramente male, per un mese sono stato come un vegetale nonostante l’estate. Passato il mese sinceramente ho ricominciato a stare meglio, tra pochi giorni raggiungerò il secondo mese e non posso che dire una cosa: sto abbastanza bene.
    Avevo perso 5 o 6 KG e da qualche tempo ho ripreso, oimè, a riaccumulare peso 😀
    L’altra sera l’ho incontrata in un locale e a dire la verità non mi ha fatto alcun effetto, l’ho semplicemente ignorata. Perchè non posso che ignorare una donna che in 2 anni di me non ha capito un benemerito tubo ed ha evitato di mettersi nei miei panni o di capire per un attimo le mie esigenze.
    Quindi sai che penso ora? Che ringrazio me stesso per come è andata la storia.

    PS: per te che leggi e che mi sopporti ora ogni giorno, grazie !!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili