Salta i links e vai al contenuto

L’ho lasciato per la mia libertà, ma sto male

Lettere scritte dall'autore  Yopid
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

21 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 11
    Golem -

    “Ogni volta che ci confrontavamo il mio pensiero era sbagliato, mi ha fatto lasciare lo sport, gli amici, i social, mi bloccava su WA, mi rinfacciava gli ottimi voti che conseguivo…Dopo 5 giorni a letto, senza mangiare, ho ripreso il pc, ho segnato gli ultimi esami e il periodo in cui voglio laurearmi. Voglio e spero di imparare a bastare a me stessa e di trovare degli amici…”. BENE.
    Su questo forum avrò visto un centinaio di queste storie, tutte di protagonisti diversi eppure tutte uguali. La mia domanda è sempre la stessa: di cosa ti ha fatto innamorare uno così? Un lenone di altrui energie.
    Spero che tu non ti penta e torni indietro, perchè questi soggetti una volta che ti hanno prosciugato si rivolgono altrove. Hai fatto la cosa migliore per te, e immagino perchè lo psichiatra non ha voluto più occuparsi di lui. Ha capito che il dritto ci marcia, e lo ha detto di fronte a te, non a caso.
    Hai buttato 5 anni e hai preso il tuo diploma di crocerossina col massimo dei voti. Adesso pensa a vivere.

  2. 12
    Yopid -

    So di dover imparare tanto, innanzitutto a costruire la mia autostima, che è stata perlopiù bassa da quando ero piccola. Sono cresciuta con il forte desiderio di trovare, avere accanto un uomo. Ci eravamo lasciati e dopo mesi l’ho implorato io di ritornare da me. E da lì è pian piano cambiato tutto. Pensavo che amare significasse sacrificarsi un po’ e accettare anche i lati meno piacevoli di una persona. Non nego che credo di esserne diventata dipendente e di averlo cercato di negare a tutti, persino a lui. Un giorno mi incitava a fare qualcosa che mi piaceva, il giorno dopo me la criticava e cercava di farmi desistere.Preferivo soffrire io che vederlo soffrire e pensare a gesti che non cito neanche. E sì, mi sento proprio stronza e vigliacca e di questo piango.Ma tempo non voleva aspettarne, nel frattempo mentre cercavo di dirgli che avevo bisogno di riflettere,mi ha lasciata due volte, mi ha ricercata,mi ha detto che era stress e non capiva. Di persona,avrei finito per farci l’amore

  3. 13
    Esther -

    sai quando si pone il problema? quando non si ha chiaro quello che si vuole. e non si tratta di semplice “legge dell’attrazione”, è molto più complesso, e richiede anni di esperienza.

    si tratta di abituarsi al bene.

    e noi non sempre lo siamo. e non in tutte le situazioni. in alcune siamo abituati ad accontentarci, ed è un male.
    allora, si tratta di fare nuove esperienze.
    il resto cioè il far accadere le cose viene da sé.

  4. 14
    Yopid -

    Golem ed Esther, mi avete fatto risollevare. I miei mi stanno confortando sulla scelta,e credono che a prescindere dal modo in cui l’ho lasciato che mi fa soffrire, perché immagino cosa voglia dire per uno che ha questa malattia, devo pensare al mio benessere alla mia vita, a non sprofondare ancora di più. Ho sicuramente donato l’anima,avrò raggiunto il livello di crocerossina e ho perso la mia personalità. Di lui mi aveva fatto innamorare la passione per i libri, il mistero nei suoi occhi. Mi sembrava deciso e passionale, ma anche dolce. Ma poi si è dimostrato estremamente insicuro.E per me che sono nata indecisa è stata una sofferenza. Riflettendo,mi addolora,ma a 25 anni non riesco a prendere in mano una situazione,che hanno rifiutato persino i suoi genitori.La mia ingenuità,insicurezza,sensibilità mi hanno sviato spesso e fatto rincorrere strade sbagliate. Spero ci sia il modo per trovare determinazione e testardaggine nella mia vita

  5. 15
    Yog -

    Yopid, che dirti?
    Lui era taroccato, secondo quanto dici tu.
    Ma neanche te sei tutto a sesto, ovvio che la mia è solo una impressione basata su poche parole scritte da te.

    Tutto ‘sto disclaimer dovrebbe darti la misura di quanto ti reputo a piombo.

  6. 16
    lucadicesi73 -

    Ciao Yopid,sono convinto che tu abbia fatto tutto il possibile e oltre per renderlo felice e salvare il tuo rapporto. Una persona intelligente apprezzerebbe tutto questo,invece il tuo “ragazzo” ha usato la sua malattia e tutte le sue armi a disposizione per isolarti sempre più dal mondo e renderti infelice. Quindi,non sentirti stronza se hai fatto ciò che hai fatto,perché da persona matura e saggia hai capito che non era quello il modo per affrontare la vita di coppia con lui..perché saresti scoppiata..se avessi avuto io la fortuna di averti avuta come ragazza,avrei fatto di tutto per renderti felice e non di toglierti tutto,da perfetto egoista egocentrico..mi piacerebbe averti come amica,sai? Spero mi dirai di sì,io ho quasi 47 anni ma non mi stanco mai di conoscere persone valide,belle e attaccate ai veri valori della vita come te. Mi chiamo Luca e la mia email è lucam65261@gmail.com . Per favore,scrivimi..ti farò sentire meno sola. Ti abbraccio

  7. 17
    Isaac -

    uhmmmmm….sento puzza di co-dipendenza. :\

  8. 18
    lucadicesi73 -

    Ciao di nuovo,Yopid..non so se il mio vecchio messaggio ti sia arrivato,comunque dico che gli psichiatri che non hanno voluto continuare a seguire il tuo ex (esistono anche le videochiamate in cui potevano tranquillamente dare la terapia ad hoc)hanno sbagliato,perché ciò ha fatto gravare tutto su di te e ti ha fatto somatizzare ancora di più la situazione. Per me non hai colpe,anzi..ti suggerisco per il momento di non metterti con nessuno e di provare a recuperare pian piano la tua serenità,con tutte le attività che ne derivano. Ti ritengo una bella persona,che si è donata completamente ad un lui un po’ troppo egoista…perché usare i suoi malanni contro di te per farti infelice è un atto meschino..ciao,ti abbraccio forte. Luca

  9. 19
    Yopid -

    Rieccomi. Avevo bisogno di tempo per pensare, riprendermi un po’ dal malessere debilitante. Nel frattempo mi aveva cercata attraverso altri social ed ero sprofondata di nuovo. Oggi ho cominciato la terapia con la psicologa. E mi sento più sollevata, perché sto cercando di dare una possibilità a me stessa. Devo per la prima volta costruire la mia autostima per ripartire anche da sola. Dal mio cuore e dai pensieri non è sparito e non sparirà per un po’. Ho modellato la mia vita su di lui, perché io non sono mai abbastanza. Non ho il coraggio di ammettere che sono una brava persona che può meritare tanta felicità. Oggi provo ancora vergogna per come ho troncato e mi chiedo se gli debba una spiegazione matura e conclusiva,bloccando poi ogni tipo di comunicazione. Ma non so se ne sono pronta. Ho paura che sia un appiglio per risentirlo e mettere in moto altre emozioni.

  10. 20
    lucadicesi73 -

    Prima di tutto mostra a te stessa di valere. Anche io come autostima mi sono sempre considerato pari a zero,ma pian piano ho visto che non era così. Ho scritto testi di canzoni,che spero verranno uniti alla musica e che un domani possano essere trasmesse su tante piattaforme musicali..comunque sia,il passare emozioni dalla testa alle pagine di un quadernone mi ha permesso di non sovraccaricarmi e di pensare ancora più positivo..altra cosa,la preghiera..non sono praticante,ma farlo mi sta donando molta tranquillità e molta più serenità nelle scelte..spero che possa capitare anche a te,che tutto il rimorso che provi possa andarsene e che in te possa rimanere solo l’immagine della bella persona che sei per convincertene pienamente..vedrai che tutto andrà a posto

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili