Salta i links e vai al contenuto

Si può lasciare qualcuno per colpa dei suoi genitori?

Lettere scritte dall'autore  kiky9326
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 20 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

53 commenti

Pagine: 1 3 4 5 6

  1. 41
    kiky9326 -

    @Luna “Tra l’altro… scusa, ma già quando tu avevi bisogno di tempo questi problemi con i suoi c’erano già o sono emersi dopo? Prima vi vedevate tutti i giorni? ” Allora, diciamo che anche adesso ci vediamo tutti i giorni a parte quando giustamente dobbiamo studiare. Il problema non è tanto che non ci vediamo, ma che non siamo quesi mai da soli (e già qui, diventa difficile avere dell’intimità) e soprattutto che i suoi decidano senza motivo del nostro tempo.
    “Se tu lo lasciassi definitivamente,… forse sarebbe anche lui a farsi lasciare, non credi?” Certo, riconosco benissimo che stavolta anche se il problema è mio, è un problema reale e che solo lui può risolvere.
    “non mi è molto chiara nel senso che penso che stare bene con qualcuno non è anche starci effettivamente insieme?” NOn ho capito cosa intendi.
    “Non so quali siano i vostri progetti a lungo termine, ma nel presente quanto c’è effettivamente di quei progetti?” Nessuno, ed è per questo che lo lascerei. Siamo giovani, è vero, ma il fatto che lui non abbia la sua autonomia (non a livello economico, quella non ce l’ho nemmeno io), mi fa pensare che non saremo mai una vera famiglia.
    “ma che lui minimizzi i problemi o che per lui non lo siano. Per te lo sono e per lui no?” esatto ed è questo che mi distrugge, il fatto che non so se sono i suoi ad annientare un bisogno effettivo di lui di vedermi/dormire insieme oppure che a lui vada bene così. In tutti e due casi, questa sarebbe un’altra ragione per lasciarlo. E sì, se lui mi dice “ok, i miei sono così ma vedrai che gli farò capire”, io sopporterei ma così… mi sento inesistente quando si tratta della sua famiglie.
    @Piero 74 ” per quanto tempo puoi ancora sopportare ciò?” Non lo so, non ne ho idea. L’intimità come la definisco io, non c’è quasi mai. Poche volte siamo da soli, soprattutto per colpa dei suoi. Oggi è un anno e mezzo che stiamo insieme e lui se lo era già scordato, io invece mi sono ricordata tardi di aver preimpostato un messaggio che gli arrivasse alle 00.00 spaccate del 12. Dio come mi sento stupida.

  2. 42
    kiky9326 -

    @luna “oppure sai, alla fine, mettersi con una persona che ha difficoltà (anche momentanea)a vivere l’intimità può essere anche più un vantaggio che una difficoltà per chi ha difficoltà a vivere la propria.” ci avevo pensato anche io, ma esternamente (almeno nell’ambito fisico/sessuale) non lo dimostra. Invece nell’ambito relazionale sì, ti spiego. Lui non è uno che va a dire in giro i fatti propri (se gli chiedo cosa ha fatto in giornata mi dice “niente” poi dopo magari gli scappa un “ho visto…” ecc…) e nemmeno le cose più intime né di sé, né parla tanto dei suoi genitori. Ti devo ringraziare Luna perché ho capito perché a volte mi sembra di stare con qualcuno che non voglia includermi pienamente nella sua vita, soprattutto nella vita della sua famiglia. Ti avevo detto che c’è qualcosa che mi nasconde (e ne sono sicurissima), ma dal tuo ragionamento ho pensato che lui lo fa per “difendere” noi. Perché ha paura che se io vengo a sapere quella determinata cosa intima, io lo possa lasciare. Se fosse così si spiegherebbero un sacco di cose, secondo te è assurda come ipotesi? E questo può essere collegata (la cosa che mi nasconde) al fatto che assecondi sempre i suoi genitori, anche se sa che mi fa male. Questo non lo giustifica, però devo trovare un modo di parlarne con lui. Per piacere dimmi cosa ne pensi, adesso a me si è aperto un mondo dove finalmente collego certe cose che non ho capito. Lui non ha fatto fatica perché è un santo o non ha desiderio, ma perché avevo le sue stesse difficoltà mentali, solo che io le avevo a livello fisico e quindi potevo capirlo.

  3. 43
    piero74 -

    allora stando così le cose, sono giunto ad una sola conclusione: visto che questo ragazzo è troppo debole, fai così (io al tuo posto, lo farei se mi trovavo nelle vostre stesse condizioni: raccogliereei il coraggio, chiamerei la mia ragazza, e direi testuali parole: questo rapporto così non può più andare avanti: cosa dobbiamo fare? e le spiegherei anche il motivo di ciò ; tu non devi fare chissà quale discorso: prova a dirgli queste parole che ti ho appena detto e gli spieghi anche il perchè: vedrai, se lui sente queste parole, se è vero che ci tiene a te come cambierà qualcosa; so che è difficile dirgli così di punto in bianco, ma è un qualcosa che prima o poi dovrai pur dirglielo, no? che lo capirà stesso lui, scordatelo, perchè lui, da come ho capito è troppo debole; devi essere tu a fargli capire che le cose non possono continuare così, ma non devi fargli chissà quale tipo di discorso: devi solo innanzitutto raccogliere tutto il coraggio e poi trovare il momento giusto per dirgli queste parole che ti ho appena detto: questo rapporto, così non può funzionare, come dobbiamo fare? poi vedi come si comporta, che tipo di reazione ha: al massimo può avere la reazione di chiederti tempo; ciao e mi raccomando! fatti forza perchè solo tu puoi cambiare la direzione di questa nave; ciao.

  4. 44
    LUNA -

    Ciao Kiky, per un po’ non sono passata da queste parti: come va?

  5. 45
    frilla -

    E’ passato un po’ di tempo, da quando è stata aperta questa discussione. Kiky, come è andata a finire la tua storia?
    @Luna mi è molto piaciuto quello che hai scritto, io mi trovo in una situazione simile a quella in cui ti sei trovata tu con il tuo ex, e avrei bisogno di suggerimenti…Chissà se passi ancora da queste parti…

  6. 46
    noelia79 -

    Scappa finché sei in tempo… Per esperienza personale nulla potrà mai cambiare e semmai le cose potranno solo peggiorare…mi dispiace…

  7. 47
    element -

    Ho vissuto una situazione analoga… Amore ti amo, mi diceva, amore sei la mia vita, mi diceva, giuro non ti lascerò mai, mi diceva. la madre l’ha messa in punizione ed è finita in un modo che non so nemmeno come scriverlo, sparita, zero, non andava più nemmeno a scuola. tutto muto. torna a scuola dopo un po e… muto, le hanno chiesto, xxxxx come stai? hai sentito il moroso? muto, scena muta… io ho quasi tentato il suicidio. il problema è semplice, qualunque merda i genitori dicano, loro penzolano, e ti dirò di più, dopo il mio gesto folle sono stato 24 ore in psichiatria, e ho conosciuto 8 persone, maschi e femmine, 8 su 8 erano li proprio per colpa dei genitori. tutti. tranne me. Fidati, fattela a mano, a puttane o con giocattoli, quando saranno palesemente consapevoli di essere o zo...... o inutili vedrai cosa faranno… ti pregheranno di sposarle, è l’unico rimedio. non ho avuto una storia o 2, e ti posso assicurare che è sempre la solita solfa.

  8. 48
    iosonoio -

    Provare a conoscere i suoi, in modo che loro possano conoscere meglio te? Se la situazione non cambia, scusa ma non ha senso che continuiate a stare insieme. Dovete trovare un compromesso, incontrarvi a metà strada, tu e i suoi. E lui dovrebbe tirare fuori i coi@nes.

    Io ho commesso l’errore di lasciare un bravo ragazzo per paura dei miei, ma questo è un altro discorso.

  9. 49
    maria grazia -

    se non ti avesse lasciato per via dei genitori, ti avrebbe comunque lasciato prima o poi per via di qualcun altro ( l’ amico/a del bar che gli mette delle cose in testa, quel film da cui ha tratto una sua personale visione, un/una forumista che ha indirizzato le sue scelte, ecc.. ). Le persone influenzabili e condizionabili lo saranno SEMPRE, anche in età matura ( dai 40 anni in poi ) e anche quando i genitori saranno defunti o lontani. Da queste persone c’è solo da scappare. è gente che non può dare nulla, nè a se stessi nè agli altri.

  10. 50
    iosonoio -

    @ 49 mariagrazia: età adulta a 40 anni? In realtà per definizione stessa si è adulti a 30, ma capisco ciò che hai voluto dire.

    Autrice della lettera: sappi che le persone non cambiano mai. Si ci provano e magari ci riescono anche per un po’, ma prima o poi tornano ad essere quello che sono sempre state.

Pagine: 1 3 4 5 6

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili