Salta i links e vai al contenuto

L’altra non è sempre una poco di buono…

Lettere scritte dall'autore  

Buongiorno a tutti.
Ebbene si, io sono una delle tante altre. Questo non mi fa stare bene e non mi sento orgogliosa di quello che sto facendo, ma ho un’unica grande colpa: essermi innamorata come mai mi era successo e stare bene, bene davvero con lui.
Sono una ragazza di 28 anni, con un passato non facile alle spalle, un lutto in famiglia che mi ha lasciato una ferita che fatica a rimarginarsi, e i doveri di figlia e sorella che incombono su di me. La fatica quotidiana di trovare il mio posto nel mondo con i tempi che corrono e le mie insicurezze, e poi un giorno, per scherzo, incontro lui, conosciuto in chat. Era l’unico che non ci provava, io avevo solo bisogno di ridere, e lui riusciva in questo. Sono sempre stata io quella che in compagnia faceva ridere gli altri, ma lui riusciva a far ridere me.
Ci incontriamo, e inaspettatamente ci piacciamo subito (e si che non siamo due adoni!!! ) e c’è intesa. Perdiamo il controllo della situazione. Lui è sposato con una figlia. Provo a lasciarlo dopo poche settimane, lui mi tiene a se, dicendomi il “ti amo” più intenso della mia vita. E così va avanti. Lui si rende conto di non essere felice a casa, di volere qualcosa di diverso. Ma… lei, la moglie, è incinta. Lo è da 2 mesi. Lo conosco da 2 mesi. Riprovo ad allontanarmi, sono furiosa. Ma lui non me lo permette. Passa il tempo, i mesi diventano anni. Adesso sono 2 anni che sono l’eterna seconda. Le bambine sono due e la piccola sta imparando a camminare. La moglie lo ha scoperto, ma non riesco a capire come e perché ha chiuso gli occhi, e va avanti nell’apparenza della famiglia mulino bianco. Adesso siamo alla svolta.. o meglio, spero perché sembrava così anche qualche mese fa.
Io dopo un’estate di silenzio e distacco deciso e condotto da me (lui mi cercava spesso ma io non rispondevo) è tornato… da me. Gli avevo dato un ultimatum: se ti rifai vivo significa che te ne vai.
Non so davvero più che fare… lo amo, dio mio se lo amo… è tutto ciò che voglio. Stiamo tanto tempo insieme, siamo andati anche parecchio in giro io e lui, brevi vacanze in incognito. Non si può dire che non lo conosca.
É il mio uomo protettivo, il mio migliore amico, il mio consigliere fidato, il mio amante perfetto… il mio tutto.
E io per lui… glielo leggo negli occhi ogni volta che mi guarda, come stamattina quando ci siamo svegliati insieme… e senza dirci nulla, ci siamo detti tutto!
Sto bene con lui… sono me stessa. Rido, scherzo… condividiamo tutto quello che succede quando stiamo insieme. È il rapporto che vorrei… è la persona che vorrei… ma.
Ma lui è sposato.
Lui ha due bimbe splendide che han bisogno di lui (conosciute solo attraverso le sue parole) .
E una moglie. Che non capisco. Che non riesco a capire. Come fa? Come fanno?
Lei ha scoperto tutto nel momento meno opportuno… e poi ha chiuso gli occhi, non credo che sia cieca… ma che voglia esserlo.
Lui non è un mostro. Ha sbagliato e paga e pagherà per questo. Non la illude… e se mi chiedete come faccio ad esserne certa… lo sono perché ho visto e letto le loro mail una notte che lui ha dimenticato da me il telefono… non l’ho fatto di nascosto, ho confessato. (con lui non ho segreti ed è bellissimo così) .
Aiutatemi voi a capire… cosa devo fare?

Si, ho paura di perderlo, tanta. Ma sono pronta anche a questo. La vita, il mio passato, mi ha insegnato che qualsiasi dolore si supera… ci vuole solo tempo, perciò anche se non sono pronta a rinunciare a lui se devo farlo lo farò, continuerò ad amarlo dentro di me… e alla fine tornerà la luce, anche senza di lui.

Ma io voglio lui.
Cosa vuole lui lo so… ma le paure sono tante. Non può vivere senza le sue figlie, le ama da morire, e non voglio che sia diversamente.
Ma lei? Come può accettare tutto questo da quasi 2 anni? Come può essere cieca? Come può non volere di più dell’apparenza di un “va tutto bene? “, come può?

Perché io… non ce la faccio… non ce la faccio più davvero.

M.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    sarah -

    tu come puoi accettare tutto questo!!!tu sei l’amante,la moglie ha dei figli con lui ma non ti vergogni???sei tu che ti stai illudendo,fai la seconda ma se lui ti amasse starebbe con te e invece sei l’amante perchè finchè stai lì buona va bene così,prova a chiedergli di sposare te vedi come scappa a gambe levate,vergognati per quello che hai fatto non ci sono scuse,se lo avessero fatto a te?il titolo poi è ancora più vergognoso!!!

  2. 2
    unless -

    Non pensare di conoscerlo a fondo, le persone le conosci veramente quando non sono più amanti ma diventano fidanzati ufficialmente.

    Ad altre lettere simili avrei risposto male, avrei parlato di una donna egoista e che vuole solo pensare ai suoi sentimenti, ma le tue parole mi lasciano un po di dubbio, e provo un sentimento di compassione nei tuoi confronti.

    Quello che bisogna fare lo sai anche te, cioè mollarlo, ma non ci riesci. Perchè? perchè pensi che possa mollare tutto per te, o solo perchè hai paura di soffrire?

    Certo è che è stato una merda ad andare in chat a cercare e illudere una ragazza come te mentre aspettava un figlio, e per questo non farei troppo affidamento su di lui.

    Poi la moglie mi sembra una tanarda!

  3. 3
    merida -

    sarah…
    sai cosa c’è…che io non posso chiedergli di scegliere. io non voglio decidere la sua vita…lui deve essere libero di fare le sue scelte.
    io penso alla mia di vita…ed è questo che mi preoccupa.
    non gli ho mai chiesto di andarsene per stare con me…ho sempre detto che conoscevo la situazione dall’inizio e finchè mi stava bene ok, in caso contrario me ne sarei andata.
    si, mi vergogno…ma neanche più di tanto.
    e ti ricordo che avere una fede al dito non significa per forza essere una santa…poi ogni caso è a se…ma non parliamo per stereotipi, sarebbe troppo facile!!!
    e mi chiedi come avrei reagito se lo avessero fatto a me…è una cosa che mi chiedo spesso…
    io sono una persona molto impulsiva e che se qualcosa non va lo tira fuori e scatena una tempesta…quindi magari lo avrei buttato fuori di casa e ricoperto di insulti…poi avrei anche potuto perdonare.
    non sono migliore di nessuna…potrebbe succedere anche a me…con lui o con qualcun’altro…la vita andrà avanti comunque.
    di certo non sono fatta per l’apparenza.

  4. 4
    Giagio -

    Secondo me non bisogna giudicare le cose senza conoscerle. trovo buonal’idea di metterlo alla prova dandogli un ultimatum. Se non torna da te non ti ama.
    Tu devi essere forte e devi dargli un ultimatum sia per te che per la sua famiglia. Se non ti ama, meglio che ti lasci per non umiliare ulteriormente la sua famiglia. Se ama te deve lasciare tutto per te smettendola di far sprecare anni preziosi a sua moglie.
    Non sei una poco di buno. Capita a tutti. E chi è stato veramente innamorato sa quale sconquasso emotivo e culturale può dare questo sentimento. Quindi, a mio modesto parere, giudicare è sbagliato

  5. 5
    merida -

    unless… no compassione no, ti prego!!che brutto!!

    ma tanarda…cosa significa esattamente?

    perchè non lo mollo..no, non è la paura di soffrire e neanche la solitudine, in passato ne ho avute molte di entrambe e quindi ho la corazza dura.
    e non è nemmeno la paura di perderlo, perchè credo che se davvero il sentimento c’è allora prima o poi troverà il modo.

    io ho provato a lasciarlo non sai quante volte, e in mille modi. facendogli credere che avevo un altro, che non lo volevo più, che partivo e mi trasferivo. ma poi…rispuntava lui.

    io non sto bene in questa situazione, sto male per lui, ma vivo cmq…senza essere però menefreghista. ho i miei amici, quelli veri, con cui passo il tempo e sto bene..ma mai come quando sto con lui.

    è vero, non lo conosco bene.
    te ne do atto.
    non lo conosco bene, come lui non conosce me, perchè le situazioni che capitano in una vita sono talmente tante..e io ne vedo solo uno spicchio.
    ma ti assicuro che tra noi c’è una confidenza e una spontaneità che credo siano poche le cose che non so di lui…e quelle che non so devo impararle e scoprirle.

    non lo lascio perchè lo sento che non sta bene nemmeno lui, non è una scelta tra me e lei. è un non far soffrire ulteriormente due creature innocenti. loro non c’entrano e devono essere tutelate.
    personalmente non credo che stare con la madre solo per dovere, insegnando loro che in una famiglia non ci si abbraccia e non ci si bacia e non si condividono le cose e non si rida sia il modo migliore.
    non riesco a staccarmi definitivamente perchè so che ha bisogno di me, e non posso non esserci. non per aiutarlo a rialzarsi tendendogli la mano…perchè sarebbe sbagliato, non voglio che costruisca il “noi” con ancora le macerie attorno…sarò al suo fianco seduta accanto a lui mentre è caduto…e mentre si rialza. semplicemente ci sarò.

    e lei, per quanto siamo in posizioni antagonistiche…credo che si meriti un uomo che la ami, un uomo che non veda l’ora di riabbracciarla dopo una giornata lontani.
    quell’uomo non lo ha più. da molto prima che io spuntassi nella loro vita.

  6. 6
    piove70 -

    Marida.. prima di esprimere un mio parere volevo chiederti.. come succede che due persone che non si sono mai viste chattino e provino qualcosa l’uno per l’altra??? Mi interessa a titolo personale ;-)))
    Poi…. in genere non ho molta simpatia per le/gli amanti… però non so perchè non voglio essere dura con te!!! Il mio consiglio è comunque quello di lasciarlo.. so che sarà difficile, ma non hai alternative. LUI non lascerà MAI la moglie.. semplicemente perchè gli va bene così.. avere l’amante sempre carina e disponibile, che non crea problemi! e quando torna a casa gli piace ricreare la famiglia Mulino Bianco con moglie e figlioletti…Non credere all’amore di un uomo sposato.. quell’amore non è altro che voglia di tanto sesso e di libertà..forse cose che non ha a sufficienza dalla moglie.. Eh sì.. perchè le mogli sono delle rompi allucinanti.. un’amante No!! un’amante apprezza un uomo, lo fa sentire desiderato e superdotato, lo fa sentire giovane e spensierato. Perchè con l’amante non devi pensare alle bollette, al mutuo della casa, all’educazione dei figli, alla lampadina in bagno che non funziona più, alla lavatrice che non va.. un’amante non ti rompe le balle per ogni cosa…un’amante è solo un’oasi dove trovare qualche momento felice.. Ma io, fossi in te, non mi accontenterei di essere qualche momento felice. Col mio uomo (se credessi nel matrimonio e nell’amore per sempre)vorrei anche pagare le bollette, cambiare le lampadine, avere problemi di soldi.. E, pur con tanti problemi, continuare ad essere la sua UNICA donna!!! Ma forse tutto questo al giorno d’oggi è SOLA UTOPIA!!! resta il fatto che se LUI ti amasse veramente, STAREBBE CON TE!!! Figli, dicerie, sensi di colpa sono le solite BANALI, TRITE E RITRITE SCUSE per continuare ad avere la botte piena e la moglie ubriaca. Ciao e in bocca al lupo

  7. 7
    unless -

    @merida

    Compassione nel senso che mi dispiace.

    Tanarda credo che sia genovese e non italiano eheheh , vuol dire più o meno ingenua e “ritardata”.

    Per il resto, non puoi vivere aiutando una persona che oltretutto ha tradito sua moglie.
    Penso che tutte e 3 vi meritate una persona che vi ami.
    Ma te non hai responsabilità, figli, un matrimonio ecc. quindi te puoi uscirne mentre loro devono pensarci mille volte prima di dovorziare.
    Come fa la gente a mettere al mondo dei figli quando non c’è amore non lo riuscirò mai a capire, e questo fatto mi fa disprezzare lui ancora di più.
    Ti stai aggrappando a una persona che non ti può dare niente, purtroppo.

    Meriti di meglio, non bruciare i tuoi anni così … anni in cui puoi costruire qualcosa di serio con un’altra persona!
    Se non fai questo percorso ti ritroverai a rimpiangere anni buttati dietro a uno che ti ha preso in giro.

    Ogni giorno che passa sprechi l’opportunità di trovare quello che cerchi.

  8. 8
    merida -

    @ PIOVE70

    Non so come due persone che chattino provino qualcosa l’uno per l’altra, per me non è stato cosi…ero semplicemete incuriosita, non innamorata. quello è avvenuto dopo…
    cmq la risposta alla tua di curiosità credo che sia che il cervello umano è una gran macchina e tante volte i meccanismi che si innescano non sono facilmente spiegabili…

    hai ragione…le sue sono tutte scuse, se davvero mi amasse starebbe con me. questo lo so anche io e glielo dico anche!
    devo puntualizzare solo una cosa…sull’amante sempre carina e gentile…ecco forse una volta…diciamo che quella fase è passata da un po…adesso sono abbastanza rompiballe..e cmq anche lui con me è strano perchè non è che mi tratti proprio da amante..anzi, detto internos a volte è un rompic assurdo! “hai portato la fotocamera in riparazione, ma cosa aspetti, sei andata di qui, hai chiamato l’assicurazione, ma perchè devi avere quel conto corrente che ti fa pagare più spese, non capisco che bisogno avevi di prendere una macchina nuova ti sembra il caso?” etc etc…insomma…i regali, le cene galanti non sono il mio caso!

    sono scuse anche quelle che trovo con me stessa quando dico che comunque non vorrei mai che il mio uomo venga meno alle sue responsabilità di padre e quindi accetto questa situazione…dicendomi che sarà temporanea.

    va bene ho capito..purtroppo per come sono fatta so che gli darò ancora del tempo, ma fisso nuovamente un limite e se per quella data le cose non sono cambiate…prendo baracca e burattini e me ne vado da qui…dimenticarlo non sarà facile, ma farlo su una spiaggia caraibica lavorando da qualche parte sarà più facile!

  9. 9
    merida -

    @ GIAGIO

    Apprezzo molto le tue parole.
    io sono della filosofia che tutto può succedere a tutti…mal tollero i perbenisti e chi dice “no a me mai”..e poi magari, come capita ad una mia conoscente che giudica tanto la mia storia dicendo che sbaglio e tutto, ma guai a farle notare che il suo di compagno ha una cotta stratosferica per un’altra e se l’è portata pure in vacanza con loro…ma siamo matti!

    si, l’amore è un qualcosa che stravolge..e non sta a guardare se può farlo o meno, lui va e scombina tutto.

    @ UNLESS

    le tue parole sono incontestabili.
    qui tra rimpianti e rimorsi mi sa che devo farci i conti…
    se sparisco ora potrei avere il rimpianto di aver perso la possibilità di vivere il mio amore più grande.
    se resto potrei rinfacciarmi a vita di aver sprecato anni dietro a lui che “promette ma non cambia mai”…
    che fare?
    dovrò trovare un compromesso.

    tanarda è genovese! bene bene.. guarda io su di lei mi astengo dal fare commenti, perchè non sono la persona più indicata. ho sentimenti molto contrastanti dentro di me…però credimi tante volte vorrei urlarle “apri gli occhi”…ma poi rifletto e mi rendo conto che ci possono essere mille motivi per tenerli chiusi.
    credo comunque di essere molto diversa da lei, poi anche qui rifletto e mi dico che qualcosa in comune dobbiamo pur averla per “piacere” allo stesso uomo.e questo mi spaventa molto.

    vedremo..

  10. 10
    enù -

    Scusate, ma secondo me metterlo davanti ad un ultimatum o la moglie o Merida (pensando anche che se non ha scelto Merida fino ad ora è perché non la ama abbastanza) non ha molto senso.
    Ricordiamoci che ci sono due figlie e lui avrà sicuramente il terrore di perderle!! Si sa che una donna è ben capace di sottrarre i figli ad un uomo, o no?
    Come fa lui ad essere certo che lasciando la moglie possa continuare ad avere lo stesso rapporto che ha ora con le figlie?
    Per di più una donna che sa del tradimento ma non si “arrabbia” ma prosegue con la famigliola felice, è una che le sta bene e rimane buona fin tanto che lui rimane con lei. Ma se poco poco lui si azzarda a lasciarla, ecco che il vulcano esplode. E lui teme proprio questo.
    Brutta situazione Merida. E non credo che tu debba vergognarti.
    Al massimo lo dovrebbe fare lui, che continua a stare con una persona che non ama…ma la situazione, come abbiamo visto, è delicata.
    Insomma…è lui che non doveva andare a cercare qualcun altro se sapeva di avere una moglie, una figlia e un’altra in arrivo.
    Ma va be’…ormai è successo. Ma non credo che lui lascerà mai la moglie. Al massimo lo farà quando le figlie saranno grandi, quando non potranno essere sottratte a lui dalla madre!!
    Concludendo, l’ultimatum, ripeto, non ha alcun senso!! E’ ovvio, secondo me, che lui metterà sempre in primo piano le figlie!!
    In bocca al lupo!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili