Salta i links e vai al contenuto

La retorica della comunicazione in Italia

Lettere scritte dall'autore  francoazzurro
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 15 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

31 commenti a "La retorica della comunicazione in Italia"

Pagine: 1 2 3 4

  1. 11
    Laura -

    Insomma Fassino fa marcia indietro sui DICO e qui non si dice niente?
    Fossi un elettore di sinistra comincerei a chiedermi dov’è la coerenza di questo governo!!

  2. 12
    albert -

    Laura, questo governo si è solo segnalato per aver tassato anche l’aria e fregato soldi (lo chiamano tesoretto e si dovrebbe chiamare ladrata), aumentando la spesa pubblica (101 sottosegretari!), e facendo quasi dimenticare le “imprese” del cavaliere cacciaballe.

    A proposito, lo sapevi che negli ultimi 2 anni sono TRIPLICATE le auto blu, ora sono 570.000, alla faccia del risparmio.

    Negli USA, dove ci sono 6 volte + abitanti, ci sono 50-60.000 auto di servizio, in Italia 10 volte tanto!!

    Quanto ai DICO, ma vorrei capire che partito sono i DS?
    Bersani che crede di aver cambiato la vita degli italiani per avere abolito i costi di ricarica dei telefonini (e tutte le società telefoniche hanno aumentato le tariffe), o le licenze dei taxi, o le commissioni di max scoperto, e altre cavolate da due soldi.

    Invece il “cuneo fiscale” (non dovevano alzare le buste paga?) e la promessa di investire nella ricerca?
    Si è visto! taglio del 20% dei fondi alle università!
    ah ah ah ah

  3. 13
    francoazzurro -

    fa marcia indietro perchè ha capito che al Senato non ce la può spuntare.
    Dice niente il fatto che grillini se ne sia andato dal partito?
    Ribadisco questo concetto. “Si era subito capito dalle parole d’ordine che circolavano sui blog dei soliti spocchiosi, mentendo sapendo di mentire, asserendo che quella gente presente in Piazza San Giovanni, “…era stata pagata con i fondi dell’8 per mille della Chiesa“…
    Non volevamo ammettere che potessero scendere così in basso…
    Ma tant’è. Questi signorini non conoscono nè la storia nè la realtà che li circonda. Pazienza, ricordiamo ciò che diceva Dante Alighieri: “non ti curar di lor ma guarda e passa”.
    Ripeto: non sono cattolico fervente, ma il buon senso mi dice che oggi come oggi non lo si può non esserlo.
    Voglio ricordare , per restare in argomento, cosa oggi ho preparato a proposito della “bravata gay” all’ingresso della cattedrale di Bologna, sul mio blog
    dal titolo: ancora incerto; probabilmente “omosessuali e misoginia” .

  4. 14
    leo -

    ha detto bene la Bonino: “noi non abbiamo 26000 parrocchie da mobilitare e i fondi del Vaticano”.
    è chiaro che se si guarda al Vaticano in questi termini, “non si può non essere o non diventare cattolici”, visto che cominciano la prepotenza dalle elementari, ma io dico che oggi come oggi, con la diffusione informativa che c’è, con le sorgenti che ci sono, ma come si fa ancora oggi ad essere o diventare cattolici?!
    basta aver letto solo 1 verso della Divina Commedia.

  5. 15
    Laura -

    Di quale prepotenza stiamo parlando?
    Aggiornati perchè è da circa un 15ennio che i genitori scelgono se far seguire l’ora di religione nelle scuole con la possibilità di far seguire ai loro figli attività alternative.
    Ritengo comnq che oggi più che mai l’ora di religione (qualunque essa sia) è fondamentale, magari proprio per conoscere e confrontarsi con altre fedi…così magari smetteremo di dire castronerie per esempio sul cristianesimo.
    Guardati intorno e compara la varie fedi e poi dimmi chi è “prepotente”…buono studio.

  6. 16
    leo -

    è di 2 gg fa la notizia che una bambina della scuola elementare della mia zona sta mettendo in croce i suoi parenti per fare il catechismo su suggestione del personale della scuola medesima.
    non c’è bisogno di un prete in classe per fare queste cose; bastano i chierici e non è vero che l’insegnamento della religione è libera scelta, visto che i condizionamenti sociali sono prepotentemente partigiani, sicché un bambino i cui genitori fossero laici o, meglio ancora, anticlericali, si troverebbe a fare l’emarginato e funzionare quindi da strumento di pressione sui genitori stessi, cosa che è violenza privata.
    aggiornati tu!

  7. 17
    Laura -

    forse mi devo aggiornare masu altre questioni e non questa nello specifico!!
    Stai affermando cose senza che ci siano le prove e anche se fosse che male farebbe la bambina a frequentare un corso di religione? Quando sarà grande deciderà poi se proseguire o no! Ma mi chiedo: la bambina è stata battezzata? i suoi genitori si sono sposati in chiesa? sai così tanto per avere un quadro della situazione.
    Ripeto: l’ora di religione è facoltativa e siccome sostieni il contrario ti consiglio di andarti a cercare la sentenza 203 della Corte Costituzionale…visto che viviamo in un paese ( forse solo quello dove vivi tu) con condizionamenti sociali partigiani.
    Non è per essere ripetitiva ma forse è il caso che ti aggiorni!!!

  8. 18
    Laura -

    Ho scordato l’anno in cui è stata emanata la suddetta sentenza: pensa era il 1989!!!

  9. 19
    raffaele -

    La chiesa ha interessi economici nel matrimonio, è contraria a qualsiasi altro tipo di famiglia, è contro la convivenza e perchè ?, non è meglio una coppia che convive, piuttosto dei danni che provoca con il divorzio ?
    La chiesa è ottusa e illiberale, mi auguro che in futuro cambino molte cose, vorrei che anche i preti potessero avere delle relazioni con l’altro sesso, e persino una famiglia, sicuramente la chiesa cattolica cambierebbe in meglio, utopia ?

  10. 20
    leo -

    “la sentenza 203 della Corte Costituzionale…” Laura

    non ho bisogno di te per sapere queste cose, visto che sono uno di quelli
    che s’è dato da fare per ottenerle.
    ci sono atti e sentenze di Cassazione che si occupano della durata dei processi, ma i processi durano ancora eoni.

    “mi auguro che in futuro cambino molte cose, vorrei che anche i preti potessero avere delle relazioni con l’altro sesso, e ..” raffaele

    Utopia?! e perché?! devi solo aspettare che vadano all’inferno gli ultimi resti cariatidi della Chiesa imperiale di Roma!!
    ma il giorno in cui ciò accadesse, in Viale della Conciliazione vorrei vedere un corteo di Rabbini, giustamente urlanti per le angherie che tale Chiesa fasulla ha imposto loro ingiustamente e per ignoranza.
    l’Ebraismo sostiene che l’uomo deve sperimentare tutti gli aspetti della vita per poter capire l’Insegnamento (significato autentico di Torah e quindi di Bibbia) e perciò i Rabbini prendono moglie.
    la tradizione neotestamentaria mantiene il punto sostenendo che il celibato è una scelta soggettiva, non un obbligo.
    ma dai Cattolici che ti vuoi aspettare?!
    quelli hanno deformato perfino i 10 Comandamenti!!

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili