Salta i links e vai al contenuto

La mia amante mi ha detto scegli: o me o tua moglie

Lettere scritte dall'autore  salvomishima91

Salve a tutti sono un ragazzo di 28 anni e convivo da 2 anni con una ragazza splendida e buona e abbiamo una figlia di 2 anni.. comunque vado al sodo penso di essermi innamorato di un altra ragazza la cosa e cominciata 4 anni fa ero fidanzato da un anno quando ho conosciuto questa ragazza che si puo’ dire era la mia amante sapeva che ero fidanzato la cosa e cominciata per gioco però poi ci siamo innamorati nel frattempo la mia fidanzata e rimasta incinta e io essendo pure innamorato dell’altra persona lo lasciata in gravidanza x scappare con quella ragazza avevo tanta paura di diventare padre non ci volevo credere non ostante tutto gli dico io ci sarò come papà ma non come marito.. passano 9 mesi e nasce mia figlia dopo qualche mese mi lascio con quella ragazza e torno dopo un po di giorni dalla mamma di mia figlia e ci rimettiamo insieme e andiamo a convivere e va tutto alla grande però io pensavo tutti i giorni alla mia ex amante volevo ke mi cercasse un giorno xk e finita x orgoglio lei era andata a convivere mentre.. quando faccio l amore con mia moglie nn sento quella attrazione che ci deve essere anzi nemmeno mi viene di baciarla e mi fermo a una sola volta ho addirittura cerco qualsiasi scusa x non fare l amore con lei ditemi e normale questa cosa ?? poi un giorno mi arriva un messaggio con un profilo falso su Facebook dicendomi sappi che ti amo e ti amerò per sempre!! Era lei ci siamo risentiti ed è cominciato il mio inferno di piacere! Dico così perché non è bello tradire una persona soprattutto con la stessa che lei ha odiato perché mi aveva portato via.. ma non riesco a non pensarla quando faccio l amore con lei sembra che il tempo si ferma sembra ke il cuore mi esca dal petto da come mi batte e adoro fare tutto con lei ogni volta che faccio l amore faccio fatica perfino a togliermi perché mi viene voglia di farla diventare la mamma dei miei figli futuri con lei e tutto speciale ma adesso mi a messo davanti a una scelta o lei o mia moglie e nn so cosa fare so solo che io non la voglio perdere io la amo da morire ma allo stesso tempo non voglio perdere mia moglie cosa devo fare avevo pensato di stare da solo per un po di tempo per capire un po e sperare di gestire alla meglio questa situazione aiutatemi vi prego non ho nessuno con chi parlare vorrei morire io.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: La mia amante mi ha detto scegli: o me o tua moglie

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

13 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Rossella -

    Alla fine arriva per tutti la resa dei conti. Pensa che nella città in cui vivo sono stata accolta in maniera pessima proprio per via delle colpe della chiesa, del peccato che è nella chiesa stessa. Eppure per me è pacifico che stare alla pari significa non vedersi. Non ci si può presentare in pubblico attraverso il sentimento. Non presentarsi sarebbe un sinonimo di maturità. L’alternativa è la guerra. Fondare la propria storia nella vita di una famiglia che viene personificata dalla sposa è un dramma che porta verso un conflitto totale quando non si riconosce la colpa. Tanto più che ormai noi abbiamo perso questa vanità. Siamo omosessuali, prostitute e chi più ne ha più ne metta. Il peso della condanna aumenta. Per questo si resta paralizzati.

  2. 2
    Yog -

    La Vergogna, nel tuo caso, dovrebbe essere legittimata come virtù cardinale. Altre soluzioni non ne vedo.

  3. 3
    Bohemien82 -

    Immagino che nessuna delle due ti abbia mai detto dell’importanza che può avere una virgola..

  4. 4
    Golem -

    La tua situazione è come la lettera di Rossella: un casino incomprensibile.
    Ci vuole un’esegeta per risponderti, mi spiace.

  5. 5
    CLAUDIO -

    JTralasciando la punteggiatura,il(GRAVE) problema sta in quella frase”io non la voglio perdere io la amo da morire ma allo stesso tempo non voglio perdere mia moglie”.Una situazione PESANTE, che alla lunga può portarti a fare ciò che hai scritto alla fine:”vorrei morire io!”.
    Una situazione che mi ricorda quella di 2 persone di mia conoscenza,attualmente SEPARATE da 3 mesi( non ancora DIVORZIATE),ma che hanno deciso così alla luce di queste condizioni che sto ad elencare,pur sapendo che non ti potranno essere di GRANDE AIUTO,ma così é:
    1)entrambi hanno superato i 50 anni,dopo oltre 30 di matrimonio.
    2)hanno un lavoro STABILE a tempo INDETERMINATO(e questo prima del problema CORONAVIRUS) .
    3)hanno 2 figli MAGGIORENNI che LAVORANO, di cui una vive Fuori casa dei genitori con fidanzato convivente.
    A te le dovute considerazioni e ti ripeto,so che non potranno essere di PREZIOSO AIUTO,ma spero ti portino ad agire con la MASSIMA LUCIDITÀ possibile anche nell’interesse di tua…

  6. 6
    CLAUDIO -

    …figlia di 2 anni.
    Auguri e buona fortuna!
    PS:Se può essere di parziale consolazione ciò che ti ho riferito è importante pure per me che ho una manciata di anni più di te e “single” da un po’ di tempo(e chiedo di non saperne di più;È UNA LUNGA STORIA),ma può tornare utile se accadesse il Miracolo del l’innamoramento(con convivenza ed eventuale matrimonio al seguito).Lo stesso dicasi per le 2 persone citate, poiché imparentato alla lontana.

  7. 7
    Pappagone -

    l’unica cosa che puoi fare è andare in chiesa e pentirti, poi devi lasciare tua moglie ma continuare a mantenerla, e infine non vedere più l’altra

  8. 8
    nip56 -

    nel tuo racconto ci sono delle contraddizioni che definiscono la tua totale assenza di prendere qualsiasi decisione e di conseguenza vivi in queste complicazioni e aspetti che si risolvano da sole o risolte da altri. quando si è ad un bivio vuol dire che non si hanno le idee chiare. anche io non posso consigliarti bene perché nella tua situazione, qualsiasi tua decisione sarà sempre quella sbagliata o che non ti soddisferà del tutto ma tra le due situazioni dovresti assumerti la tua responsabilità di padre e creare in casa un clima sereno per tua figlia.

  9. 9
    rossana -

    Salvo,
    la leggerezza nel comportamento amoroso e la carenza di obiettivi, prima o poi, come si afferma anche nel post 1, presenta conti salati. sei stato pure un po’ sfortunato con una gravidanza indesiderata, che ha comunque messo un punto fermo nella tua libertà d’agire.

    tenendo in considerazione quanto segue:
    – “quando faccio l amore con mia moglie nn sento quella attrazione che ci deve essere anzi nemmeno mi viene di baciarla e mi fermo a una sola volta ho addirittura cerco qualsiasi scusa x non fare l amore”
    – “quando faccio l amore con lei sembra che il tempo si ferma sembra ke il cuore mi esca dal petto da come mi batte e adoro fare tutto con lei ogni volta che faccio l amore faccio fatica perfino a togliermi perché mi viene voglia di farla diventare la mamma dei miei figli futuri con lei e tutto speciale”
    risulta banalmente ovvia la differenza che intercorre fra le due diverse attrazioni, cioè fra “il fare sesso” e “il fare l’amore”.

    continua…

  10. 10
    rossana -

    segue per Salvo

    la differenza fra un calmo affetto coniugale e un travolgente amore passionale consiste, a mio avviso, nella capacità che può esservi, nel primo caso, di amare anche altre persone mentre nel secondo, soprattutto per chi non vive altre polarizzazioni affettive, diventa primaria l’esigenza di esclusività e di proiezione nel “per sempre”.

    ti toccherà scegliere fra la relativa sicurezza del rapporto con la mamma della tua bambina e l’imprevisto che si può nascondere nel trasporre le oniriche utopie destate dal desiderio nella più normale e appiattente normalità, benché sia chiara fin d’ora la superiore gratificazione che te ne può derivare, abbastanza a lungo nel tempo.

    se stare dove sei ti fa sentire “appassito” e mina la tua volontà di vivere, la scelta non sarà proficua per nessuno. se la tua indole e la gioventù ti spingono all’avventura, non potrai che restare un buon padre, allontanadoti dalla madre di tua figlia.

    a te la scelta, badando che sia ben ponderata…

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili