Salta i links e vai al contenuto

La mancanza

Lettere scritte dall'autore  Sayurimoon

Ciao a tutti. Qualche tempo fa ho scritto qui parlando della fine del mio rapporto. Alcuni qui già mi conoscono..
Da allora è passato un mese e mezzo. Anzi quasi 2. Non riesco a credere che il tempo passi così velocemente. Sono passati 10 giorni dall’ultima volta che l’ho sentito. Non cambierà più idea e non tornerà più, lo so. Sebbene io tenga sempre una piccola speranza viva in me, perché non averla mi farebbe in questo momento troppo male.
Ho giorni in cui sto meglio , giorni in cui sto peggio. Oggi è uno dei secondi. Questo si ripercuote anche fisicamente, con giramenti di testa, nausea, poco appetito. Devo combattere certe volte per alzarmi dal letto. Insomma ho molta paura per me stessa perché non pensavo avrei reagito così male, anzi direi che la voglia di reagire non c’è quasi. Inoltre, lui mi manca sempre, e pensare che non c’è più nella mia vita e che è tutto perduto mi uccide.
Sono ad un punto morto. Non so che fare. Vorrei consigli da chi ci sta passando come me o che ci è già passato. Come passate le giornate,cosa fate,cosa vi tira su e come la state prendendo, eccetera. Grazie mille..

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: La mancanza

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

101 commenti

Pagine: 1 2 3 11

  1. 1
    Never -

    Ciao cara, è un piacere risentirti anche se in circostanze così tristi. La percezione distorta del tempo è la prima cosa di cui mi sono accorto anch’io…sono passati 3 mesi e sembra ieri. E invece dall’altra parte passa in maniera normale, magari siamo già fuori dai loro pensieri da settimane.
    E’ normale nutrire speranza, è anche un artifizio per mitigare un po’ la sofferenza nei momenti peggiori, anche se dentro di noi sappiamo bene che questa speranza è vana. Cmq un mese e mezzo è troppo poco…è che in fondo non si vuole dimenticare in realtà…fa male dover pensare di essere costretti a cancellare a forza proprio la persona che si ama. I consigli sono sempre gli stessi e servono ben poco, solo il tempo aiuta.
    Poi non sentirlo, lascia stare…sono solo ricadute. Io mi focalizzo sempre sul fatto che mi ha lasciato e che non sarebbe più come prima. In fondo non saremmo contenti cmq perchè secondo me, dopo un’iniziale euforia, subentrerebbero un sacco di problematiche. Hanno rotto un giocattolo bellissimo che però per loro in fondo non era così bello. Cerca più che altro di passare giornate tranquille e lasciare che il tempo faccia il suo corso. Guarda, ti capisco perfettamente! un abbraccio

  2. 2
    intrappolato -

    sono nella tua stessa identica situazione.. solo da qualche mese di più,,ma sinceramente..nulla è cambiato.
    mi sento affranto
    solo
    apatico
    vorrei solo la mia lei..la mia dolce patata che ora non c’è più 🙁
    non c’è niente che potrà colmarmi questo vuoto se non prima o poi un nuovo amore.
    la verità è questa.
    se sei sensibile come me…solo una nuova persona (ahimè) potrà mitigare quel dolore che portiamo dentro.
    il tempo sarà solo vagamente utile…si è vero..sto meglio del primo mese-due…ma è difficile.
    cosa posso consigliarti?
    scrivi… se ti piace scrivere.
    e sfogati correndo magari..a me aiuta.
    ma ti capisco..la soluzione non esiste cmq.
    io scrivo come scrivessi a lei..ogni giorno un pensiero..e mi serve..anche se ci sto male.
    pensa che io ci sono anche rimasto in buoni rapporti..che è ancora peggio.
    forza e coraggio..ti sono vicino perchè ti capisco al 100%.
    ora andrò a letto piangendo per lei 🙁

  3. 3
    grandepuffo -

    il mio consiglio è quello di sforzarsi il piu’ possibile per occupare le giornate, che in un attimo diventano eterne e grigie, non si sente piu’ lo stimolo per reagire, il pensiero è fisso sull’ex

    io almeno ho cercato di fare così perchè quando mi trovavo solo con me stesso impazzivo perdendomi nei ricordi, nelle frasi, analizzando particolari ormai irrilevanti, tutta una serie di seghe mentali che certo non giovano all’umore già al minimo

    poi dico grazie agli amici che si sono “sorbiti” i miei sfoghi, hanno cercato (tante volte inutilmente) di farmi ridere, mi hanno praticamente costretto a forza ad uscire quando tutto ciò che volevo era restare chiuso in casa con la musica a palla ed il cellulare vicino, caso mai fosse squillato

    intanto i giorni sfilano, il dolore si attenua, forse nel frattempo cresce anche un po’ di sana incazzatura verso la persona che in qualche modo ha tradito la tua fiducia, ti ha scartato, ed è molto utile

    io ho avuto la fortuna di essere stato avvicinato da quattro diverse ragazze, un paio le ho cercate le altre me le sono trovate davanti per caso, è stata la mia medicina (solo un palliativo certo)

    non sono guarito ma almeno i miei pensieri non vanno solo più in una direzione, che con il senno di poi comprendo ora che forse davvero non era quella giusta

    un abbraccio, è un percorso lungo e doloroso, spero per te meno del mio

  4. 4
    Esteban -

    @sayurimoon
    leggo le tue parole che in fondo sono un pò quelle di tutti noi che ci troviamo qui a cercare riparo nel web, a cercare un appiglio al quale aggrapparci condividendo il nostro dolore. Beh vedi chi ti dice che il tempo è l’unico alleato ha pienamente ragione. Considera che mediamente la fine di un amore importante richiede per lo meno sei mesi ( nei casi migliori ) per essere un minimo metabolizzata, quindi fai tu i dovuti calcoli. E’ più che normale sentirsi apatici, sfiduciati, persi nel vuoto con solo la voglia di piangere e mille domande che passano per la testa, ma ricorda, a volte ci sono domande la cui unica risposta è che “è sbagliato farsi la domanda” perchè una spiegazione non c’è o comunque non è quella che vorremmo sentire. Elimina tutto quello che ti può ricondurre a lui, è un primo passo per un distacco graduale che ti permetta di focalizzarti su di te, piangi anche 5 volte al giorno se ti fa sentire meglio, ti assicuro che non si piange per sempre, e dato che l’ho imparato sulla mia pelle, non vivere nel ricordo, il passato non tornerà mai più e non sarebbe nemmeno giusto se lo facesse. il tempo va solo avanti e devi cercare di non lasciarlo semplicemente scorrere in maniera passiva, ma provare a farlo tuo. Non ti dirò che arriverà un’ altro tra 2 giorni, perchè solo tu e nessun’ altro potrai decidere quando sarà il momento che questo avvenga, un giorno arriverà il momento in cui rileggerai queste parole ed il tuo cuore sarà di nuovo una sola cosa e non un mucchio di frammenti come è ora, ma, come detto, sta a te fare in modo che questo avvenga. Ricomincia da te, un passo alla volta, se non inizi, il calvario non avrà di certo fine. Ti auguro il meglio per tutto. S.

  5. 5
    pschie86 -

    Ciao carissima,
    io ci sono passata due anni fa. L’ho lasciato perchè mi tradiva; aveva un’altra storia parallela. Mi sono fatta forza e l’ho lasciato. Ho cambiato numero e voltato pagina. Sembra facile ti starai chiedendo…ci vuole solo tempo e se me lo permetti di dire anche forza di volontà. Devi colmare il vuoto che ti ha lasciato con un’altra attività…che può essere andare in palestra, uscire con le amiche, coltivare un hobby a cui poter dedicare il tempo. Devi rimpiazzarlo con qualche altra cosa. Chiodo scaccia chiodo i primi perdiodi non te lo consiglio, starai ancora peggio. I primi mesi sono i peggiori, piangi, stai nervosa, ti manca, hai rabbia. Se hai bisogno di piangere fallo, sfogati. Perdere un amore è paragonabile ad un lutto…è la stessa cosa. Le fasi da attraversare per guarire sono le stesse. L’ultima è la fase dell’accettazione…è il momento in cui ti rendi conto di aver accettato la cosa e solo in quel momento avrai la forza di andare avanti. Per ora tieni duro.
    Sai io sono stata malissimo qnd mi sono lasciata…ero davvero tanto innamorata…anche ora che sn passati due anni e più non mi è ancora indifferente…xchè lui era l’amore della mia vita. L’unico. Ma chi ci fa del male bisogna allontanarlo. Mi raccomando…forza e coraggio. NON SI MUORE PER AMORE!

  6. 6
    luca -

    ciao, ormai sono 2 mesi che lei mi ha lasciato, dopo 5 anni di storia stupenda, a parte l’ultimo anno, da quando si e’ sposata sua sorella (una gran bigotta), io divorziato con un figlio, quest’ultima mi ha sempre visto come “IL DIAVOLO”, continuava a starle addosso cercando di portarmela via il piu’ possibile con mille scuse, io dal canto mio, ho sempre avvisato il mio amore che la sorella stava facendo di tutto per allontanarci, ma lei diceva di no, che sua sorella le vuole bene e non era sua intenzione allontanarci, be’ per farla breve, 2 mesi fa’ dopo una litigata telefonica, lei non si fa’ piu’ trovare, e dopo 4 giorni mi manda una mail in cui mi descrive come una persona piena di difetti e sbagliata, non ha neanche avuto il coraggio di dirmelo in faccia, perche’ so che la decisione di scappare non e’ venuta solo da lei … la sorella ha fatto la sua parte,io la conosco e non avrebbe mai ferito ne me ne tanto meno mio figlio di ormai 12 anni, con cui si era instaurato un rapporto molto bello, da 5 anni, ma vi pare possibile? certo credo che cmq lei sia una persona abbastanza immatura, ovvio, mi ha distrutto all’inizio credetemi, ma ora sto meglio, il tempo passa e altre opportunita’ arrivano, anche se ora io non voglio avere una relazione, perche’ sto ritrovando la mia autostima, la mia personale forza, voglio stare bene con me stesso, …mia sorella proprio 2 giorni fa’ ha visto la mia ex e le ha parlato, chiedendole se era definitiva la scelta che aveva preso, la mia ex le ha risposto che era confusa, be’ per quanto mi riguarda con una affermazione del genere, mi sento anche preso per il culo, perche’lei mi ha fatto del male, toccando anche una parte di me (mio figlio), quindi se pensa che io sia ancora qua ad aspettarla si sbaglia, ormai ho elaborato che non ci puo’ essere futuro con una persona che non riesce a gestire la propria vita con la sua testa, lei 30 anni, io 41 … so’ pure che lei si sta trascurando molto, ha lo sguardo molto triste e spento, il viso sciupato, ecc.ecc. … mi spiace per lei certo perche’ le voglio bene e 5 anni non si possono dimenticare in 2 mesi, ma e’ stata lei a volerlo, PUNTO.io sento che un giorno non troppo lontano lei si rendera’ conto e mi cerchera’, dal canto mio forse un chiarimento, una chiaccherata ci stara’, ma null’altro perche’ ormai il rapporto e’ rotto per sempre … ricominciare sarebbe impossibile … voi cosa ne pensate ??? … grazie a tutti per l’attenzione e lo sfogo … LUCA.

  7. 7
    Esteban -

    @luca: ti do ragione nel riconoscere che quando un meccanismo si rompe se anche lo rimettessimo insiema sarebbe un collage di pezzi e non quel corpus unico fatto di sensazioni, sentimenti, pensieri condivisi ed altro che era in origine. Del resto se è vero che chi non ci vuole non ci merita è altrettanto vero che non si può aspettare che “qualcuno decida” standosene affacciati al balcone mentre il tempo scorre e ci scorre di mano. più leggo di storie finite da un giorno all’ altro ( ed anche la mia lo è) meno mi accorgo di aver capito le persone. Io di anni ne ho 38, e sebbene credessi di avere un’idea perlomeno realistica, delle dinamiche dei rapporti, mi sono dovuto ricredere ancora una volta con l’ennesima sberla che la vita mi ha dato sul viso. Luca, fai bene a pensare a tuo figlio, ora lo devi anteporre a tutto e prendertene cura. Chi ha sbagliato forse un giornò si pentirà e si ricrederà delle scelte fatte, ma forse allora sarà troppo tardi. anche per te che la vita possa darti il meglio. S.

  8. 8
    luca -

    ciao Esteban:
    quanto hai ragione, parole saggie le tue, vedi io dopo un divorzio alle spalle di ben 11 anni di matrimonio, gia’ si fatica a credere che ci si possa rifare una vita, perche’ si pensa che quest’ultima sia gia stata troppo dura con te, quindi, … pero’ poi si conosce una persona in cui intravedi qualcosa ancora, pensi che forse e’ la volta buona, ma poi … come d’incanto, tutto finisce, come e’ iniziato, senza neanche spiegazioni logiche e razionali, credimi nonostante la mia eta’ ed il mio vissuto, a volte in certe circostanze rimango attonito, senza parole, senza nulla da pensare … perche’ incredulo davanti a certe persone che fino a pochi giorni prima ti parlano di convivenza e di famiglia … io mi chiedo: ma come e’ possibile tutto questo?
    i valori dove sono finiti? … ma le risposte le possiamo trovare solo facendo una profonda autoanalisi, guardando la nostra anima, il nostro essere, ed allora ci si accorge che forse in quella relazione non eravamo proprio noi stessi, ma bensi’ uno stereotipo dsi persona creata da noi stessi … forse un po’ incomprensibile come concetto … ma oggi, ad ogni giorno che passa, lo vedo sempre piu’ chiaro …
    auguro anche a te il meglio che la vita possa offrire, credo che cmq a volte noi uomini(con ancora certi valori dentro),siamo in grado di AMARE molto piu’ di quella sensibilita’ femminile che le donne dovrebbero avere … mia personale opinione
    certo so benissimo che non tutte le donne sono cosi’, ma sai quando ci si ustiona e’ cosi … un abbraccio … Luca.

  9. 9
    Never -

    Ragazzi, secono me sbagliamo leggermente il punto di vista. Non dobbiamo ricercare mancanze in quella persona sperando di trovare la persona giusta. Non è un problema personale ma sociale secondo me. Tutte le nostre ex mogli o fidanzate erano persone insensibili? Tutte gli ex di tutto il forum, di tutto il mondo non erano le “persona giuste”? Secondo me no. E’ la società in cui viviamo che si è fatta mutevole, che vive di comodi, che ha troppe tentazioni. Se vivevi 50 anni fa sapevi nel bene e nel male qual’era il tuo posto nelle cose e non ti creavi problemi (e parlo di uomini e donne, senza fare discorsi sessisti). Adesso invece è tutto ambiguo…”le donne sono stronze”, “non ci sono più gli uomini di una volta”. E’ tutto un non sapere bene quali obiettivi darsi. Già l’uomo per natura tende a cercare l’infinito, se lo aiuti pure il gioco è fatto. Faccio un esempio stupido…prendo un cellulare e mi faccio TIM. Mi trovo bene diciamo per diversi anni perchè in fondo c’è solo la TIM e gli altri sono poco credibili. Poi saltano fuori Vodafone, Blu,WIND, Poste, COOP,3 e penso una cinquantina di altri operatori che ora non ricordo…e cosa fa la gente? Tutta a cambiare…passa a 3, passa a wind che conviene, passa a vodafone che paghi meno i messaggi ecc. Ma sapete cosa vedo alla fine? Che spendiamo bene o male tutti lo stesso. In nome di una libertà assoluta, alla fine siamo sempre a cambiare magari ma senza reali benefici. E in amore un po’ è simile…ho una persona,ci sto bene..fine. E invece ne consoco mille altre, e li mi nasce il dubbio che se no, non nascerebbe mai…sarà meglio di quello che ho? Secondo me può capitare si, in alcuni casi magari si cambia per il meglio. Ma in generale la mia esperienza dice che trovi spesso qualcosa di diverso, ma non di migliore in termini assoluti. Se ho il nuovo smartphone versione 1, perchè dovrei comprare poi la 2, 3,4,5 ecc? In fondo chiamo sempre e messaggio. Cose che facevo anche prima. E’ la volontà di cambiamento, un’illusione che ci fa pensare di andare a migliorare dove invece spesso peggioriamo. In amore secondo me è analogo anche se non dovrebbe esserlo. Non si dovrebbe ridurre l’amore agli esempi materialistici che ho fatto sopra, eppure per molti l’amore è materialità..la vita è materialità. Siamo troppo bombardati e ci vuole davvero il coraggio di dire adesso basta, dovrei smettere di usare il PC, internet, facebook. Ma chi lo fa? Io per primo vi sto scrivendo da un pc che uso per navigare, per chattare magari e il giro ricomicia. Il segreto è cercare persone con più valori possibili secondo me e capire bene che siano reali e non fittizi. Ed essere forti insieme nel non assecondare tutte le sfacettature e possibilità fittizie che la società di pone davanti. Saper dire no a una tentazione, sapersi sacrificare a volte, ma sacrificio è un termine che non va più di moda.

  10. 10
    Fabrizio -

    Never
    Sono venuto a leggere il tuo post. Che dire ? Beati voi che parlate di mesi. Io sono più di 5 anni oramai. Ma non vedo luce.

Pagine: 1 2 3 11

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili