Salta i links e vai al contenuto

La felicità si paga

Lettere scritte dall'autore  

Ciao a tutti,
vi racconto la mia storia.
Da qualche settimana il mio ragazzo mi ha lasciata, stavamo insieme da sette anni. La motivazione sarebbe che “in questo momento non mi ama” parole testuali.
Da due anni e mezzo vivevamo separati per lavoro: io Siena, la città dove ci siamo conosciuti all’università, e lui Milano.
Sua intenzione era quella di fare un po’ di esperienza e poi tornare in Toscana.
Nel frattempo tutto bene. Intesa perfetta, ci vedevamo ogni due o al massimo tre fine settimana e stavamo benissimo.
Non abbiamo mai avuto periodi di crisi e abbiamo sempre litigato pochissimo, l’unica cosa che ultimamente minava la mia serenità era il fatto che se a volte si parlava di famiglia o figli lui usava sempre un futuro imprecisato come se si dovesse trattare di dieci anni.
Quindici giorni fa per telefono mi confessa che si sente strano che non è più sicuro di amarmi e che ha bisogno di stare solo per capire quello che per lui è importante.
Ieri ho preteso un incontro in cui ho avuto la netta sensazione che la nostra storia fosse finita per sempre anche se lui non ha avuto il coraggio di essere così assoluto nelle parole.
Continuava a dirmi che lui ORA non mi ama e che IN QUESTO MOMENTO lui è così e poi pianti pianti a non finire.
Come mi sento è inutile che lo dica, svuotata, inutile, senza voglia di fare.Inoltre devo sforzarmi a considerare questa come una cosa definitiva perchè, si sa, una persona innamorata si fa mille illusioni e io mi ritrovo spesso a pensare a quel “IN QUESTO MOMENTO” o al fatto che i periodi di crisi accadono e che poi uno si rende conto e ritorna sui suoi passi ma poi mi ricordo dei suoi occhi e mi rendo conto che mi aggrappo ad una favola.
Ogni cosa che faccio che dico che guardo che tocco mi ricorda lui e tutta la felicità che ci siamo ricambiati in questi anni.
Sono convinta che non mi sia capitata la cosa più brutta al mondo ma sono altrettanto convinta che la cosa più bella mi sia già capitata ed è stato stare con lui quando mi amava davvero.
Forse tutta quella felicità si paga.
Un saluto.
Evening

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

3 commenti

  1. 1
    linda -

    In verità è una riflessione che anche a me è capitato fare, più che pagare tutta quella felicità mi dicevo sempre…è meraviglioso vivere così, quindi non potrà durare per sempre!
    E così è stato….anche per me…
    Ma anch’essa è una fase della vita, ne seguono poi altre, di “altre” felicità.
    Invecchiando ho pensato che la felicità avesse varie sfumature, proprio come la natura, forse…
    A mio avviso quello che conta è averla vissuta questa tua felicità,poi il fatto che sia finita è secondario.
    Del doman non v’è certezza!
    Quindi, chissà, sono dell’idea che ne giungerà una ancora maggiore di felicità, basta crederci
    un bacio

  2. 2
    Ari -

    Cara, io non so il perchè, ma un’altissima percentuale di uomini fa esattamente come il tuo tipo.
    Si sentono pressati, hanno paura delle responsabilità, di perdere la libertà, hanno paura di cambiare, di crescere, di vivere.
    Se hai pazienza magari te lo tieni e magari prima o poi lo sposi pure.
    Ma ne vale pena?
    Guardati intorno, magari qualcuno di meglio c’è.

  3. 3
    Daniele -

    mi dispiace so come ti senti, “non dirgli mai” è perfetta sta canzone.

    l’adolescenza non è eterna, si deve crescere….

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili