Salta i links e vai al contenuto

Una fattura telefonica ‘gonfia’: paga subito e fai causa dopo!

Lettere scritte dall'autore  mady

Sono una cliente Telecom e, con questa lettera volevo segnalare il modo di lavorare e di trattare i clienti di suddetta. Mi è arrivata una fattura telefonica abbastanza “gonfia” per dire così, ed io non ho fatto altro che tramite servizio 187 chiedere una analisi della fattura per posta ma anche per via email. Non ho ricevuto niente per posta in 10 giorni, e l’area clienti è fuori uso sempre. Gli ho risollecitato ma sembra che sto parlando con dei robot e sopratutto mi chiedono di pagare imediatamente la fattura e di fare causa dopo!!! Dicono sempre che non esiste alcun responsabbile a cui fare una segnalazione. Se tutto è in regola come sostengono come mai mi viene nascosto tutto? Credo che è il mio diritto di avere questa analisi della fattura prima di pagare, sopratutto perche ho un apparechio telefonico tipo fax che mi registra le telefonate e cosi potevo fare un semplice confronto… Se anche le prossime fatture arrivano con le cifre da urlo io devo pagare lo stesso ed aspettare anni per le eventuali cause, rimborsi etc.?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Una fattura telefonica ‘gonfia’: paga subito e fai causa dopo!

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Consumatori

8 commenti

  1. 1
    filippo -

    Procedura da seguire (ormai dovrebbero saperlo anche i Maori).
    1. contattare una della associazioni dei consumatori più accreditate (ADOC, ADICONSUM etc…) che hanno canali preferenziali con la Telecom;
    2. farsi dire a chi in Telecom e dove nel territorio spedire il fax di contestazione della bolletta (ci sono moduli apposta);
    3. aprire il contenzioso attraverso l’Associazione, che si occuperà di tutto eventualmente partecipando al confronto diretto quando sarà il momento (15gg circa) e là portare tutta la documentazione comprovante l’illecito addebito in fattura.
    PROTESTARE CON IL 187 NON SERVE A NIENTE!!!
    Per una cosuccia da niente, di carattere marketing, io ho avuto il rimborso di 1 mese di canone e ho speso solo i soldi della tessera dell’Ass. Cons., poca cosa e che comunque in questo paese di merda serve sempre.
    Auguri!

  2. 2
    lipsia -

    Ciao Mady, non so che traffico sia quello che contesti. Però in ogni caso, rivolgerti al 187, servirà solo a logorarti i nervi. Oggi, in attesa di accertamenti puoi decidere di pagare a Telecom solo il canone, riservandoti un eventuale saldo a verifiche avvenute e certe. Sul sito del 187, trovi la modulistica per aprire questo tipo di contenzioso, compilala e inviala tramite fax. Sono costretti a darti un riscontro.
    Ciao Filippo, io non ho avuto la tua stessa esperienza con una Associazione dei Consumatori, pur pagando da anni la tessera, più di 100 euro l’ anno, al momento del bisogno, hanno lasciato che me la sbrigassi da sola. E così ho fatto, andando a leggermi la carta dei servizi al cliente, e le normative dell’ AGCOM alle quali le società telefoniche si devono attenere.

  3. 3
    filippo -

    lungi da me fare pubblicità a questo e quello, ma con l’ADOC, a meno che ci sia stata una rivoluzione liberista da Settembre a ora, non pago certo 100E/anno e poi è andata esattamente come ho detto.
    l’ADOC ha un’interfaccia maestra che risolve in poco tempo, mentre da solo potresti aspettare “un po’”; poi, c’è gente che da anni tratta ‘sti contenziosi e conosce “i trucchi”.
    in ogni caso si può anche fare da soli, come dici tu, tant’è che il modulo di apertura del contenzioso lo spedisci tu comunque.
    Mady può informarsi presso la sede ADOC più vicina e poi decidere.
    Telecom è un ex carrozzone pubblico (leggi “Mafia”) lento come un bradipo, ma se ti deve dare i soldi te li dà (nel senso di accredito in bolletta); basta seguire le lente strade burocratiche con cognizione di causa.

  4. 4
    lipsia -

    Grazie Filippo per le tue informazioni, preziose comunque.

  5. 5
    Giovanni -

    Anche io ho contestato una fattura Telecom, mi sono rivolto al CODACONS ma per ora ho ottenuto solo il distacco del servizio di telefonia.
    Della convocazione neanche l’ombra dopo un mese dalla richiesta.
    Spese sostenute 50€ all’asociazione.
    Non mi sento molto soddisfatto.

  6. 6
    Senna -

    Ma andare da un avvocato?
    Guardate che è l’unica soluzione che appagherà le vostre pretese…

  7. 7
    Jeb -

    Anche io ho avuto problemi con Telecom, protestare col 187 non serve a nulla, mi sono rivolto al codacons ho avuto il distacco del telefono. In sede di conciliazione (procedura obbligatoria) ero presente me la sono vista da solo, nonostante la presenza dell’avvocato del codacons.
    Conclusione:
    Rimborso telecom 400€
    Spese Codacons 50€
    Percentuale Avvocato su risarcimento 100€
    Spese di Viaggio a totale mio carico 100€
    ——————————————-
    Totale 150€

    Il danno subito si aggirava sui 180€, alla fine non mi è convenuto. Anche se non ho capito bene la percentuale all’avvocato. Se qualcuno ha delle idee!!!

  8. 8
    rosa -

    AIUTO!vi scrivo per raccontarvi un episodio molto strano che va avanti da un anno oramai.
    Nell’anno 2008,sull’utenza di cui ne usufruisce mia madre(classe 1923), è stato attivato un profilo Internet mai richiesto da parte nostra.la bolletta era improvvisamente lievitata, per questa ragione ho cominciato ad indagare.nel frattempo avevano staccato la linea a mia madre: poteva solo ricevere e non poteva effettuare telefonate.dopo varie vicissitudini, abbiamo pagato quanto realmente dovuto, e il problema sembrava risolto. abbiamo continuato a pagare le bollette successive in modo regolare e puntuale. ma la telecom non mai più riattivato a mia madre la linea, la quale fino al 7 gennaio 2010 poteva solo ricevere telefonate ma non effettuarle.
    Qualcuno mi ha detto che in questi casi mi dovrebbero rimborsare 50 euro al giorno per ogni giorno che mi hanno lasciato senza linea, senza servizio, ingiustificatamente. Dei soldi mi importa, visto che ho pagato per un anno intero un canone di una linea telefonica di cui mia madre non ha potuto usufruire, ma soprattutto mi importa che questo non accada mai più, né a me né ad altre persone. questa cosa è vera? cosa devo fare?

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili