Salta i links e vai al contenuto

Itto Ogami: il mito

Lettere scritte dall'autore  Itto Ogami
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 18 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

233 commenti

Pagine: 1 20 21 22 23 24

  1. 211
    Golem -

    Itto, è tutto chiaro, rileggilo un paio di volte, sennò fattelo spiegare da Rossella. Io sto esalando. Leggi i necrologi.
    Adieu

  2. 212
    maria grazia -

    Rossana, ma cosa centrano i gusti personali in fatto di uomini? io nella vita vera non ho mai conosciuto nè Itto e nè Golem, per cui nel dare un giudizio su di loro ( giudizio che sarà comunque sempre parziale e limitato alla mia personale esperienza ) non posso che basarmi unicamente su ciò che esprimono in questo spazio. E penso che – aldilà che il genere femminile possa averti delusa nelle sue espressioni e nella sua evoluzione dagli anni 60 ad oggi – le affermazioni di Itto su come la “donna ideale” dovrebbe essere sono semplicemente assurde e non si può trovarle “rispettabili”. Se sono questi i “valori” che promuovi, francamente sono lieta di non aver compartecipato alle tue battaglie “femministe”. io sono convinta però che il femminismo e la lotta per la parità tra i sessi tu non abbia proprio compreso cosa siano. Non te ne faccio una colpa. La mia è solo una semplice osservazione.

  3. 213
    rossana -

    Maria Grazia,
    il giudizio VIRTUALE, parziale e limitato, è scontato nell’interazione che si ha con l’utente.

    il tuo è un temperamento complesso, come ritengo sia (e stia diventando sempre di più), anche il mio. difficilissimo comprendere la diversità in tutte le sue sfumature (benchè sappia che tu non ami per niente tale vocabolo)!

    ancora non ho chiaro il limite di tolleranza di idee e caratteri altrui a cui posso pervenire ma al momento, per me, se non si arrecano danni fisici o psichici, cioè se non c’è sopraffazione, parole pesanti e preferenze particolari restano ACCETTABILI (persino il gusto di annusare mutandine femminili, che reputo una specie o sottospecie di feticismo, come la passione per i piedi).

    le mie battaglie sono state quelle che ci hanno permesso di avere leggi sul divorzio e sull’aborto, quando nella società dell’epoca non era neppure immaginabile che tali libertà si potessero realizzare.

    decido in base al mio sentire se e quando ha senso battermi, indipendentemente dalla valutazione su di me che ne può derivare.

  4. 214
    Attimo Ogi -

    Leggo la risposta di Golem. Purtroppo il nulla, come sempre. Pazienza.

    Maria Grazia,

    io non ti faccio una condanna perché tu non condividi per niente ciò che io scrivo. Nemmeno ti faccio appunti perché tu protesti e proponi il tuo stile di vita.
    Ciò che non ti va a genio è che io esisto. E come me tanti altri (non solo Ello). A questo punto che cosa dobbiamo fare ? Dobbiamo dire quello che vuoi tu, dobbiamo conformarci allo stile moderno perché così non disturbiamo la tua sensibilità ? Invece noi parliamo ed affermiamo la nostra esistenza e le nostre idee. Tutto ciò senza alcuna COERCIZIONE, tanto è vero che nella mia vita io non ho mai fatto del male ad una donna nè preteso che una donna fosse adatta a me. Non dovresti essere più spaventata degli uomini “finti” che sembrano ottimi e poi fanno del male alle donne ? Perché accusi i gelosi retroattivi di condurre al femminicidio ? Ma non vedi che la nostra filosofia è esattamente il contrario ?

  5. 215
    Attimo Ogi -

    Un geloso retroattivo DOC non vuole TENERE o TRATTENERE o MODIFICARE la donna vicino a sè, se ha fatto impudicizie. Al contrario la vuole ALLONTANARE, si vuole LIBERARE di lei.
    Il femminicidio e la violenza sulle donne sono eseguite da uomini che appaiono remissivi, cioè “i bravi ragazzi”, i quali sottomettono REALMENTE la donna che hanno vicino, e se quella vuole andarsene, ecco che compiono violenza (come nei casi di cronaca). I gelosi retroattivi si arrabbbiano solo se la donna ha mentito, cioè se non ha detto la verità sul suo passato, ma hanno pieno diritto di farlo, come chiunque venga TRUFFATO rispetto a ciò che gli è stato PROMESSO. Ad ogni modo come già anticipato il vero geloso retroattivo ALLONTANA la donna che non desidera, quindi è sostanzialmente INNOCUO, fatte salve ovviamente le dure parole (ma solo quelle) con le quali apostrofa certi atteggiamenti femminili. Per questo le vere FEMMINISTE come Rossana ci apprezzano, perchè siamo onesti.

  6. 216
    maria grazia -

    Ello, la vera volgarità non sta nel fare sesso. Ma nella stupidità e nell’ ignoranza.

  7. 217
    maria grazia -

    Una VERA femminista non sarebbe costantemente preoccupata dell’ opinione che gli altri hanno di lei, come invece Rossana sembrerebbe dimostrare. Quanto alla tua “onestà” Itto ho forti dubbi nel merito. Primo perchè penso che sei in realtà un altro utente di vecchia data che si camuffa dietro a un nuovo nick e a un nuovo personaggio, e secondo perchè tu vuoi accanto a te donne vergini quando vergine tu non lo sei proprio perniente da tempo immemore. Senza contare che continui furbescamente a eludere una mia domanda diretta, e cioè: a livello PURAMENTE erotico-immaginifico ( escludendo quindi prospettive matrimoniali e menate varie ) chi ti eccita di più? la verginella immacolata o la porcona patentata?

    Rossana, e chi ha detto che odio le sfumature? solo che per quanto mi riguarda sono vanno bene più che altro nella pittura. In altre cose ( come il definire la natura di un rapporto , per es. ) preferisco avere dei punti cardine ben definiti..

  8. 218
    maria grazia -

    ..per me, un amore o è vero o non lo è. un uomo, o è un maschilista o non lo è. fine della storia. In questi casi non ci possono essere “vie di mezzo”.
    Sono grata alle nostre mamme e nonne per tutta la fatica che hanno profuso nella famiglia e nel sociale, sia ben chiaro. Ma, più che l’ aborto e il divorzio, io avrei preferito vedere, per esempio, l’ abrogazione TOTALE dello statuto matrimoniale ( a cui le donne sembrano essere ancora visceralmente legate con tanto di mito della “purezza” al seguito ), e la creazione di un sistema che favorisse le mamme lavoratrici, più che penalizzare le nuove nascite. semplice opinione personale. E comunque è inevitabile che l’ emancipazione passi ANCHE attraverso la liberalizzazione dei costumi sessuali. Piaccia o non piaccia, una donna affermata nello studio e nel lavoro non può poi doversi preoccupare di render conto di quante e quali esperienze sessuali abbia avuto, perchè se così fosse ci troviamo davanti a un femminismo di facciata.

  9. 219
    Ello -

    @ Maria Grazia 216: Non capisco cosa intendi dire. E’ stupida e ignorante quella donna che la da via al primo cane in calore che passa. Fossi io stesso quest’ultimo.

  10. 220
    maria grazia -

    “Non capisco cosa intendi dire.”

    Per l’ appunto.

Pagine: 1 20 21 22 23 24

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili