Salta i links e vai al contenuto

Io, te e il cane

Lettere scritte dall'autore  Estrella

Il mio ragazzo ha un cane di 5 anni (preso poco prima di mettersi con me) molto coccolone e anche molto vivace.
Quando siamo stati in vacanza tutti e tre oppure quando vado a casa da lui riesco a sopportarlo, ma non penso che mi piacerebbe vivere in un ambiente che ha odore di cane e peli ovunque. Anche perchè spesso non ha il tempo di spazzolarlo e lo lava pochissimo (non sono un esperta, ma almeno un bagno al mese secondo me dovrebbe farlo).
Lui vive in una grande casa in campagna con giardino, torna solo la sera e quindi con il cane ci sta pochissimo, in famiglia non sono particolarmenti attenti alla pulizia in casa e quindi avere il cane in giro non ha mai creato grossi problemi.
Mentre per me il fatto di avere un giardino vorrebbe dire almeno creargli una sua cuccia ed evitare di farlo circolare tra la cucina e altre stanze.
Il punto è che tra un paio di anni vorremmo andare a vivere insieme in appartamento in affitto vicino da me, che vivo distante da casa sua e lui vorrebbe portarsi il cane. Abbiamo già convissuto un anno, ma senza cane. Solo che abitavamo vicino casa sua e quindi poteva vederlo spesso. Ora io ho provato a fargli capire che non sarà semplice trovare una casa in affitto che accetti un cane ma più che altro che comunque noi saremo fuori casa a lavorare con orari variabili quindi il povero cane sarebbe solo la maggior parte del tempo in uno spazio più piccolo per di più.
Il mio non è solo un discorso legato al fatto che potendo scegliere non avrei mai preso un cane, almeno non in questa fase della vita tra viaggi/cambi di lavoro e altro. Ma penso che sono cose che vanno valutate attentamente, lui risolve la questione della pulizia proponendo un robot aspirapolvere attivo h24…
Non so cosa fare, credo che per il cane sarebbe meglio restare nella casa di famiglia col giardino, però è vero anche che se giustamente i suoi familiari non vorranno badare a lui il compito debba spettare al suo proprietario (il mio ragazzo) l’altra sera eravamo insieme e lui prendendo l’argomento ha buttato li la questione dell’appartamento come se ci stesse ripensando a causa delle difficoltà legate al cane. Secondo voi come dovrei agire? mi dispiace passare per la Crudelia De Mon della situazione, aspetto che se la sbrighi da solo?

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Io, te e il cane

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

13 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Angwhy -

    Abbiamo capito che il cane non ti comoda,ma il tuo è anche un discorso responsabile credo proprio che sia meglio x lui che resti dove si trova

  2. 2
    Yog -

    Essì, il cane deve restare dove si trova, con buona pace dei familiari del tuo ragazzo. Mica può stare chiuso tutto il giorno in appartamento con l’aspirapolvere robot come compagno. Purtroppo intravedo una brutta fine per il quadrupede, comunque vada.

  3. 3
    Badola Garula -

    Io evito come la peste le donne con cani, gatti o bambini perché se vado con una è per godere, non per avere rotture di palle supplementari.

    Cambia ragazzo, prenditi uno senza animali.

  4. 4
    Gabriele -

    Io credo che gli animali, non debbano stare nello stesso ambiente che vive l’uomo o donna che sia. È anti igienico. E i cani se non curati, puzzano. È un dato di fatto. Per rispondere alla tua domanda bisogna porre un’altra domanda: ammettiamo che tutto ciò che hai detto sia vero, ed ammettiamo anche che tu sia la Crudelia demon del momento, e che anzi tu sia più “crudele” di almeno cento volte: se si presentasse un vostro conoscente o amico o anche familiare a casa vostra, sentisse olezzo “da cane” stantio che figura fareste? A voi andrebbe bene avere la casa impestata dall’odore di cane? Attenzione, che il cervello poi si abitua, e il puzzo eventuale poi nemmeno lo sentirete, mentre le persone che ospiterete invece si, e non faranno di certo la fila alla vostra porta. Poi i cani in appartamento non credo si sappiano comportare, a meno che non siano di piccola taglia. Secondo me hai delle perplessità più che legittime.
    P.s. Io sono amante dei gatti

  5. 5
    Angwhy -

    I cani puzzano Gabriele? dico,sei mai stato a casa di chi ha figli piccoli (i bimbi belli) o di chi,per sua sfortuna,ha con se una persona anziana non piu autosufficiente?o magari di chi non pulisce la cucina dai tempi di Reagan e ha il frigo che sa di cella dell’obitorio.
    io ci vivo col cane e in casa mia non c’è nessun odore,sicuramente meno di quello che sento sui mezzi pubblici frequentati da animali a due zampe.

  6. 6
    Gabriele -

    Angwhy, cito me stesso: “i cani, se NON CURATI puzzano. È la realtà dei fatti. I bimbi e gli anziani non sono paragonabili. Non è la stessa cosa Angwhy. I cani puzzano, se non li curi si sente. Vicino a casa mia, c’è un Labrador che vive chiuso in un giardino, e la puzza si sente distintamente. Perchè dovrei subire la puzza di cane ogni volta che passo dal marciapiede adiacente? Lo stesso vale qui, in questo caso. I cani bisogna curarli molto per farli accettare nella propria cerchia di persone. Non sono animali autonomi, non hanno la possibilità di “lavarsi” in modo autonomo, contrariamente ai gatti, che invece sono più puliti pur stando fuori casa. Io ho una gatta, che accudisco, ma che mantengo fuori casa, viene mangia, la coccolo. Solo quando piove le concedo di stare in garage. Sono portatori comunque di pulci e il gatto in particolare di è vettore di toxoplasmosi, per quello non la tengo anche in casa. Sono animali.

  7. 7
    Gabriele -

    Non penso nemmeno che l’esempio che hai riportato sia pertinente. Un anziano ed un bambino possono avere dei buoni motivi per emanare odori non proprio gradevoli. Un anziano è difficile che si possa lavare come faceva quando era più giovane, le probabilità, che possa scivolare sono molto alte. Un bambino piccolo è lo stesso. E poi i bambini sanno sempre di biscotto plasmon, quindi sempre un buonissimo odore.
    In ogni caso, il cane per la sua natura è succube dell’uomo, non fa nulla in maniera autonoma. Quindi è lo specchio del padrone. Se il padrone trascura il cane, anche il cane sarà trascurato.
    E poi chi subisce le conseguenze dell’incuria sono gli altri. Ha ragione Estrella, e torno a ripetere che sono dubbi più che legittimi.
    Viva i gatti e la loro autonomia oltre che fierezza?

  8. 8
    Badola Garula -

    Comunque io mi sono rotto i co…..i del fatto che ormai ‘sti cani li puoi portare ovunque.
    Gli italioti vanno al centro commerciale col cane, al ristorante col cane, in gelateria col cane…

    Il cane del mio vicino di casa abbaia a tutte le ore del giorno e della notte…
    ……….

  9. 9
    Rdf -

    “Io gaserei i cani, specie quelli di razza, e impiccherei i loro padroni cafoni.”

    Non capisco come la redazione possa censurare alcuni mess innocui e poi far passare frasi del genere, di una violenza inaudita

    Ovvio che i cani , che hanno per madre natura la stessa importanza e dignità di qualsiasi essere umano e vivente in generale , debbano essere accuditi da chi li sceglie come compagni di vita, nel rispetto dell animale e di tutti gli altri che non ne sono direttamente responsabili

    L affetto che donano e’ sincero , puro ed incondiZionato e sono degli animali meravigliosi

    ritengo che chi abbandoni i cani, o anche peggio lì ammazzi (tipo avvelenare il cane del vicino o provocare la morte ingiusta di qualsiasi di loro) sia proprio un poveraccio . Quello sì che andrebbe messo al muro immediatamente

  10. 10
    Gioia -

    Alcuni commenti su questa lettera non si possono proprio leggere, a parte quelli di Angwhy a Rdf. Ma non vi rendete conto quanto siete violenti? Povero cane. Il comportamento che abbiamo verso la natura e gli animali dice molto sul comportamento che abbiamo verso noi stessi e gli altri.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili