Salta i links e vai al contenuto

Io sposata lui fidanzato

Lettere scritte dall'autore  lorella78
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

39 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 31
    LUNA -

    basandomi sull’onestà del sentire dell’altro piuttosto che vivere in una vita basata sulla finzione. Un momento di crisi può capitare a chiunque nella vita, e gestire dentro di sè una crisi senza rovesciarla addosso all’altro, per capirne i reali contenuti, il proprio vero sentire è dal mio punto di vista molto più maturo che addossare all’altro ogni propria piccola crisi come se niente fosse. Ma se tu stai aspettando che un’altra persone si liberi e ti dia delle garanzie per andartene sei già oltre, hai già decido di andartene e non stai pensando a tuo marito, ma a te. Poi questo potrebbe essere il più grande fuoco di paglia della tua vita (e onestamente Lorella a leggerti questo pare) e poiché non riesci a cogliere i “difetti” di questa tua relazione parallela nel presente (pure al di là del fatto che sia adulterina) non stai vedendo lucidamente dove stai andando a finire. O la crisi può essere talmente tua e personale che avresti avuto l'”imprinting” anche per un altro in quel momento della TUA vita. Ma la questione non è restare con tuo marito perché l’altro è più stronzo o perché non dà garanzie o perché quando tu prendi una decisione e te ne vai di casa con il trolley lui non ti aspetta alla stazione e allora a capo chino torni da dove sei venuta, tergiversando finché l’altro ti dimostrerà che i tempi sono maturi.
    Il matrimonio e l’amore sono dei valori importanti, ma si può lasciare un marito anche senza bisogno che ci sia qualcuno che ci aspetta sotto casa o che ci faccia da pretesto. Tu questo lo hai messo in conto? Non mi pare. Oscillando tra due concetti di “sicurezza” che rappresenterebbero due uomini dimentichi che sei tu che ti stai confrontando con una scelta importante per la tua vita. Ed è anche per questo che ti fai manipolare, consentimi, dai tempi e dai modi e anche dalle bugie del tuo amante.
    Prova a immaginare di lasciare tuo marito indipendentemente dal fatto che il tuo amante ci sia o no.
    Capisco perché un mio amico dice che il suo matrimonio non è finito perché lei si sentiva con un altro, ma perché c’era una crisi ma lei si rifiutava di affrontarla realmente, qualunque essa fosse, negando l’evidenza. Che lui ha capito chi era la persona che aveva veramente accanto anche dal fatto che era per il timore di perdere delle sicurezze che mentiva, tergiversava, che lei anche quando le è stato detto “separiamoci” (e lui sapeva che l’altro c’era) lei continuava a dire: non è il caso. E’ per il suo egoismo e la sua immaturità che lui si è disamorato prima ancora che per il fatto che ci fosse un altro. Poi certo il fatto di sapere che l’altro è impegnato e che quindi una persona non parla chiaro perché attende di cadere sul “morbido” fa anche cascare la stima ancor più sotto i tacchi.
    Immagino che tu stia male ora, ma sei sicura di sapere perché? e di non confonderti tu stessa tra concetti di protezione di sè e dell’altro? Anche perché il tuo amante mi sembra un campione nel confondere le acque in tal senso riguardo se stesso.

  2. 32
    cassandra8 -

    Ormai sono sempre più convinta che questa società fa schifo…Ma dove sono finiti i vecchi e sani principi di una volta?!Dove è andata a finire la parola MATRIMONIO?Ma stiamo scherzando?Una persona dovrebbe sposarsi perchè è convinta di voler passare il resto della sua vita con il partner e non tanto per…Lorella78 non credi sarebbe giusto chiudere questo rapporto extraconiugale?Hai almeno un briciolo di buon senso?Mi dispiace tanto per tuo marito,pover uomo…Invece di cercare altro,guarda bene chi hai dentro casa.Oltretutto,vorresti dar importanza ad un “uomo” fidanzato da 4 anni che ti ha tenuto all’oscuro di tutto per ben un anno?Ma cosa ti aspetti da un tipo del genere che mette in secondo piano la verità pur di non perdere il suo giocattolo preferito?Sii matura e evita di fare cose di cui potresti pentirti…

  3. 33
    K2 -

    Ascolta Lorella
    Non dare retta a tutti quei discorsi dull’irrazionalità dell’amore. Si senz’altro l’amore ha la sua parte di irrazionalità. Ma questo tipo di amore può farti provare delle emozioni anche forti, per carità, ma non dura. Perche sia amore vero e possa durare nel tempo ci devono essere alcune cose basilari: attrazione fisica, condivisione di interessi, e caratteri compatibili. Altrimenti c’è poco da fare. Ora da quel che posso aver intuito con tuo marito manca un po’ tutto. E allora mi chiedo perchè caspita l’hai sposato. Con quell’altro c’è solo sesso e non capisco come tu non l’abbia capito.
    Insomma, datti una lubrificata al cervello e fai ripartire gli ingranaggi visto che da quanto dici lo hai saputo far funzionare per laurearti. Anche se essere laureati non vuol dire nulla in quanto ne sa più un muratore che ha costruito case pèer decenni che un ingegnere che ha studiato una vita.
    Quindi valuta quello che ti ho detto. Dopodichè rispetto e fiducia reciproca.
    Il resto sono chiacchiere!
    Ciao

  4. 34
    io2 -

    ahhh..finalmente dei commenti (tranne qualcuno!) degni di essere letti..forse la specie umana non si è estinta del tutto!!!

  5. 35
    lorella78 -

    aiutatemi x favore…..

  6. 36
    sarah -

    scusami ma che genere di aiuti credi di ottenere?vuoi che lo diciamo noi a tuo marito?forza e coraggio non aspettare l’amante sputa il rospo e affronta i tuoi sbagli.

  7. 37
    LUNA -

    LORELLA: Ma tu li hai individuati i tuoi problemi? Dico seriamente.
    Per quanto sembrino accavallati e tutti confusi in una grande matassa riesci ad individuarli?
    Ad esempio (è chiaro che non sono te, quindi faccio degli esempi):
    una TUA insoddisfazione di fondo, una TUA crisi di identità che potrebbe anche non avere nulla a che vedere con l’uomo che hai sposato o l’uomo del monte che dice forse, ma non dice mai sì… ma che dandoti scariche elettriche proprio per il casino in cui ti trovi potrebbe sembrarti un palliativo per una TUA crisi personale.
    O una TUA voglia di cambiare qualcosa nella tua vita, qualcosa che magari potresti cambiare restando nella tua vita che già hai, ma che, non ascoltandoti veramente, ti fa pensare che la soluzione sia fare un reset e cambiare uomo, casa, magari anche città.
    O ancora, il fatto che realmente hai sposato tuo marito in nome della sicurezza, cioè di una tua insicurezza, che davvero gli vuoi bene ma non lo ami, e ti sembra (indipendentemente dal fatto che sbuchi un altro) impensabile poter vivere accanto ad uomo a cui vuoi solo bene perché sogni altro, o immagini che esista dell’altro, al punto da attribuirlo anche al primo bugiardo, indeciso, immaturo che passa.
    O ancora: che di costui, l’altro, ti abbia attratto proprio l’immaturità e l’indecisione, come se tu ti sentissi una che ha sempre dovuto fare la brava… allora ecco che uno che invece non è per niente affidabile fa da specchio alla tua voglia di sbroccare un po’.
    Oppure il tuo dover crescere nel non prendere le decisioni in base alle sicurezze che possono darti o non darti gli altri, ma nel tuo sentirti sicura dentro di te. Capace anche di dire: io so stare sola.
    Se non sono certa di amare mio marito posso prendermi una pausa andando a stare da sola per un po’ e ascoltarmi davvero.
    Per me comunque, che tu sia innamorata o no, un problema con questo tipo, l’amante, ce l’hai, tu, non solo tuo marito. Ce l’hai tu, perché non stai dando il giusto peso a come costui si rapporta con la sua storia ufficiale, e come si rapporta con il concetto di averti nascosto una cosa così importante come il fatto di essere impegnato. A me sembra una cosa gravissima, anche se tu fossi libera. E secondo me non le dai il giusto peso con la dovuta lucidità. Maturità sara anche rispettare il fatto che una persona abbia una persona ammalata, ma non stiamo parlando del fatto che tu gli hai chiesto di portarti al cinema tutte le sere, stiamo parlando che ti ha mentito sul suo “stato civile”. Al di là che tu ti stia comportando male verso tuo marito, costui si è comportato male verso di te. Anche se tu fossi stata un angioletto lui lo avrebbe fatto lo stesso di mentirti.
    Ovviamente non sono in te e sai tu, ma forse ascoltarti e non guardare una matassa ma una cosa e l’altra potrebbe aiutarti a sentire almeno cosa stai davvero scegliendo, dentro di te. A me pare che comunque stai facendo un gran casino.

  8. 38
    MR X -

    Ti abbiamo già detto cosa fare…hai tre possibilità 1.dici tutto a tuo marito e rimani sola (perchè l’altro non ti seguirà, stanne certa.) 2.Non dici nulla a tuo marito e dimentichi l’altro e se proprio il sesso con lui non ti soddisfa, ti compri un vibratore! 3. Lasci tutto così, resti con tuo marito e fai sesso con l’altro (ma ricordati che l’altro più del sesso non può darti.) pensaci bene e ricordati che sai cosa lasci ma non sai cosa trovi

  9. 39
    Daniele Iron -

    Ciao Lorella78 sono Daniele e ho letto la tua storia, ammetto che dalla prima lettura emerge un forte senso di libertà da parte tua, quasi come se quello che avessi costruito ti stesse stretto. Ho letto poi successivamente alcuni commenti, ma poi ho lasciato perdere in quanto sembravano tutti capaci di controllare le proprie emozioni quasi come fossero delle divinità. Credo con fermezza che quello che ti è capitato e frutto di una semplice questione, siamo tutti solo e semplicemente degli esseri umani. Alcuni seguono sempre la ragione, mentre altri di fronte alla persona amata fanno quello che gli dice ilcuore. Concludo dicendoti che a mio avviso sarei onorato di incontrare una donna che rimane a mio fianco perchè mi desiderara, piuttosto che avere per tutta la vita una persona che rinnega le proprie emozioni solo perchè vengono imposti dalle circostanze.

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili