Salta i links e vai al contenuto

Io amo lui, ma lui ama se stesso

Lo conosco a lavoro 1 anno e mezzo fa. All’inizio non mi sembrava proprio il tipo per me. Arrogante, alle volte maleducato. Ma dopo poco tempo ho capito che lui è tanto altro e che questa sua arroganza serve solo a nascondere una profonda fragilità ed insicurezza. Premetto che è fidanzato da tanto tempo. Non avrei potuto immaginare di ritrovarmi in questa situazione…. situazione che mi ha anche portato a cambiare lavoro. Mentre lavoravamo insieme abbiamo passato bei momenti e altrettanti brutti. Con lui sono diventata gelosa e possessiva…….. solo perché non è mai stato veramente mio e me lo vedevo sfuggire dalle mani spesso. Ogni tanto dei gesti carini da parte sua, come un fiore o un bigliettino nell’armadietto(in più di anno ce ne sono stati tanti) mi tenevano legata…… altri giorni frasi come “tu in realtà non hai diritti” oppure “un giorno anche tu troverai la persona per te” me lo facevano odiare, aumentando però il legame. Una persona insomma che un giorno diceva una cosa e il giorno dopo l’opposto. Intanto senza accorgermene ero innamorata irrimediabilmente mentre lui continuava la sua “storia d’amore”.
Quando gli ho detto che quello era il mio ultimo mese di lavoro e che dopo quello sarei sparita, ha cominciato ad essere gentile e disponibile. L’ultimo giorno di lavoro non si è preoccupato di mostrare a tutti quello che stava accadendo tra di noi. Ha messo la nostra canzone e mi ha invitata a ballare…… mentre gli altri colleghi continuavano a lavorare.
Mi ero ripromessa di non vederlo più. Ma il giorno dopo mi telefona e piange…..
Passiamo un bel periodo…. e mi confessa di essere in crisi con lei e di averle detto che vuole stare da solo (aggiungo che fino ad ora non mi ha mai promesso nulla….. frasi del tipo “io ti amo e ti giuro che un giorno la lascio). Scopro che ciò che mi ha detto era vero e che alcune sere ha anche dormito sul pavimento e che lei spesso non torna a casa la sera perché va da qualche amica.
Tra di noi intanto a volte qualche litigio provocato dall’instabilità della situazione ma comunque un bel momento fatto di telefonate appena ci svegliavamo e prima di andare a dormire, belle frasi e momenti romantici. Ma comunque lei vive sempre in casa e la situazione nella sua testa non è altro che confusione. Fino a che un paio di giorni fa gli chiedo se la confusione riguardasse anche i sentimenti che prova per me e la risposta è stata ” sono confuso su tutto”……
Gli spiego di conseguenza che posso accettare tutto e aspettarlo….. ma non che non sappia cosa prova per me. Dopo di ciò sono sparita………. ha provato a chiamarmi il giorno dopo e io non ho risposto. Ho molta voglia di sentirlo e mi manca come l’aria ma so anche che sto facendo la cosa giusta e che se gli mancherò a tal punto verrà a bussare alla mia porta…… ma non voglio neanche vivere di illusioni. Aggiungo che non parla molto ed è orgoglioso.
Che mi consigliate? Affrontarlo, cercare ancora di capirlo oppure sparire?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Lavoro

12 commenti a

Io amo lui, ma lui ama se stesso

Pagine: 1 2

  1. 1
    Ema -

    Ciao confusa84… ti dico SPARIRE e lo dico perchè SO BENE purtroppo che è l’unica via di uscita, in un modo o nell’altro, con lui o senza di lui, anche se è la più difficile, perchè è l’unico modo arrivati qui per lui per rendersi conto e prendere una decisione oppure per te per inizire a dimenticare… l’unico, purtroppo… sai bene anche tu dentro di te che non c’è altro ancora da capire… solo decidere…o decide lui e sceglie te o decidi tu e chiudi la situazione, perchè così non ti sta dando niente di buono…non è neppure più come al’inizio quando sembra tutto bellissimo… è come se così si stesse consumendo tutto lentamente e lascia sempre più delusione e dolore dentro.
    Se ti va sono qui ema-b79@libero.it e ti racconto e ti ascolto volentieri…mi farebbe piacere… ciao

  2. 2
    dsa -

    Bah leggevo questa storia somiglia alla mia scrivo solo per sfogo. Conosco lei quasi due anni fa a lavoro, me ne innamoro follemente subito dall’inizio forse per la sua bellezza. Provo a conquistarla e diciamo che ci riesco la convinco ad uscire con me a conoscerci meglio, passiamo un bel perido , poi con il passare del tempo le cose cambiano lei effettivamente no e mai stata sicura del nostro rapporto a sempre avuto mille dubbi mille incertezze ed insicurezze. Peccato che in un rapporto l’amore di uno non puo compensare anche quello dell’altro. CI soffro la vedo ancora lavoriamo nello stesso posto, non so come uscire da questa situazione sicuramente male ed innamorato, di un persona che reputavo speciale la donna della mia vita. si differnete da me sicura , decisa orgogliosa non che io non lo sia ma mai quanto leii. Ma mi fa impazzire tutto di lei con il passare del tempo oltre alla suo aspetto avevo imparato ad apprezzarla in tutto anche in quel carattere cosi differnete dal mio, ma lei dice troppo per stare insieme, ma gli opposti non si attraggono bah mi sa di no, cioè alemno attrae me . Soffire non e giusto per un altra persone , ma l’amore e amore

  3. 3
    scruciola -

    Cara Confusa84,
    la tua storia è molto, ma molto simile alla mia,
    lui fidanzato da tanto tempo, inizialmente si invaghisce di me
    e io dietro di lui come una polla che finisce per innamorarsi,
    non credevo di finire in una situazione del genere, ma la vita
    ti riserva sempre quello che meno ti aspetti a volte. E’ stato
    un anno difficile e tutt’ora non c’è un solo giorno che la mia testa
    non pensi a lui, ma due mesi fa ho preso la decisione di cancellarlo
    dalla mia vita, anche perchè per lui era diventato solo sesso per me no,
    ne esco distrutta mi ritrovo a 33 anni ad essere sfiduciata ma soprattutto
    con la paura che non mi innamorerò più, mentre lui continua ancora la sua storia d’amore con la ragazza di sempre, che non è altro una
    povera vittima di un essere egoista e superficiale, ma intanto a lui non è cambiato
    nulla e invece io ho dovuto persino cambiare lavoro per non vederlo tutti i giorni, sono incazzata
    e delusa perchè magari passo metà della giornata a ricordare quello che c’è stato fra di noi
    e l’altra metà a dirmi quanto sono stupida nel farlo, visto che lui nemmeno si pone
    il problema.
    Tu sei molto giovane, sicuramente se cerchi di cancellarlo dalla tua vita, il tempo di recupero
    sarà molto più veloce, e poi forse sparendo riusciresti a capire se c’era tutto questo grande amore
    oppure era solo un buco nell’acqua…
    so, però, cosa stai provando, quella sensazione di mancanza d’aria ce l’ho avuta anche io
    e solo chi ci passa può capire quanto è dura allontanare qualcuno che ami…
    in bocca al lupo

  4. 4
    Ema -

    E tu ci sei riuscita SCRUCIOLA a superare quella mancanza d’aria? Quanto bisogna sopportare quel senso di soffocamento che sembra così eterno? Come ci sei riuscita?

  5. 5
    Confusa84 -

    Questo senzo di vuoto e’ quello che sento adesso.continua a chiamarmi e siamo arrivati al momento in cui gli do consigli da amica. Ho scoperto da amici comuni che lui non ha rapporti con lei da piu’ di un mese. A mio avviso lui non ha il coraggio di lasciarla sta aspettando che sia lei ad andarsene. Ma questo potrebbe non accadere mai e comunque se fino ad ora non gli ho dato la forza e’ perche’ non e’ innamorato di me…..e’ questo che devo capire! Cmq grazie a tutti per i consigli. Ho proprio bisogno di sentirmi dire la verita’ anche se soffro da morire……(ema ti mandero’ una mail al piu’ presto)

  6. 6
    Ema -

    “se fino ad ora non gli ho dato la forza e’ perche’ non e’ innamorato di me…”

    Purtroppo è quello che non faccio altro che ripetermi anche io anche se mi dice il contrario, ma pr me non può essere altrimenti… l’amore quando c’è ed è vero non si può soffocare!!!
    Se ti va poi nella mail ci raccontimao un po’…

    A presto… ciao!

  7. 7
    scruciola -

    la sensazione di mancanza d’aria ce l’hai fino a quando continuerai a sentirlo a cercare di tenere con lui qualsiasi forma di rapporto, l’amore non se ne può andare da un giorno a un altro, ma ti garantisco che il tempo ti fa vedere le cose in modo più razionale, sii solo paziente con te stessa… credimi non è facile io sento un vuoto profondo dentro di me, ma cerco di distrarmi anche uscendo con le persone che mi vogliono bene che mi fanno capire che se la mia relazione clandestina è andata in questo modo è perchè realmente non mi ha mai amato, non ci si può distruggere per qualcuno che non ti ama NON SI PUO’!
    io mi auguro che il copione per te possa cambiare, ma sono rari gli uomini che lasciano le proprie mogli o le loro fidanzate per le loro amanti, avviene quasi sempre il contrario, quindi datti un tempo e poi DECIDI, perchè ricordati che tu VALI sempre di più, di qualsiasi uomo che ti fa soffrire…

  8. 8
    Confusa84 -

    Purtroppo se il copione fosse stato diverso me lo avrebbe gia’ dovuto dimostrare.devo trovare la forza…

  9. 9
    feliz76 -

    Ciao ragazze, scrivo qui perchè io per quasi 3 anni ho stazionato nella stessa situazione, innamorata di un ragazzo fidanzato che mi cercava quando tentavo di chiudere e mi prometteva di lasciare la fidanzata quando lo mettevo alle strette. Una storia che mi ha consumato lentamente un pò alla volta, sia fisicamente che psicologicamente….alla fine la sua ragazza scopre il tradimento, se lo tiene e lui chiude con me definitivamente in un modo agghiacciante. Quello su cui mi vorrei soffermare non è tanto l’atteggiamento di questi uomini egoisti e narcisisti piuttosto il nostro copione…la mia storia, se ne parlassi nei minimi dettagli potrebbe risultare addirittura perversa, lui sapeva esattamente come riportarmi da lui ed io lasciavo che questo succedesse. In fondo se ognuna di noi si soffermasse un attimo a rileggere quello che scriviamo vedremmo che gli aggettivi che usiamo per descrivere queste persone sono sempre gli stessi: egoisti, narcisisti, bastardi etc etc…eppure alla fine aggiungiamo sempre che li abbiamo amati tanto e ancora li amiamo e che ci mancano come l’aria. Non sembra che ci sia qualcosa di strano in tutto cio??? L’amore nn dovrebbe far star male, come mai ci ostiniamo a perseverare con persone bugiarde che promettono ma non sanno essere coerenti??? Questo mi spaventa moltissimo, c’è qualcosa di strano in noi. Io mi ritrovo a 33 anni con dei vuoti che mi divorano e a constataredi essere attratta dalle situazioni più difficili e dagli uomini meno onesti, questo è un problema grave che porta all’autodistruzione. I vuoti che sentiamo nn sono dati dalla loro mancanza, io credo che se queste persone ci giurassero amore eterno cmq noi nn saremmo serene dopo tutto il male che sono stati capaci di arrecarci con le loro ambiguità. Io credo che i vuoti che sentiamo sono vuoti nostri, semplicemente amplificati da queste storie malsane. Ci aggrappiamo ossessivamente a uomini che ci rifiutano o che cmq non ci ricambiano. Negli ultimi tempi ho letto molto

  10. 10
    feliz76 -

    in internet circa l’argomento DIPENDENZE AFFETTIVE e in molte cose mi ci ritrovo. In tutti i siti c’è sempre scritto una cosa fondamentale: la perseveranza in queste storie malsane non è altro che il bisogno di guarire una ferita molto profonda, magari quella di riscattare l’amore di un genitore che abbiamo sentito distante o altro…inoltre l’amore vero quello sano, non è così sofferente e si trova solo quando si è riusciti a colmare da soli i propri vuoti.Solo quando saremo in grado di star bene bastare a noi stessi, solo a quel punto saremmo in grado di relazionarci in modo sano con gli altri e scegliere solo ciò che è veramente giusto per noi. Lo sò che sono solo parole ma credetemi è così, lo dico non perchè l’ho sperimentato in prima persona, purtroppo sono ancora nella fase dei vuoti, della mancanza di lui come l’aria e bla bla bla, ma perchè ho avuto un’amica che come noi ha vissuto una storia simile che è andata avanti per 5 anni. Ha sofferto come un cane, poi dopo poco si è rivolta ad una psicologa per avere sostegno e nonostante continuava a vedere il suo lui, sposato con 2 figli e con una moglie a conoscenza del tradimento, nonostante lo vedesse di tanto in tanto ha lavorato su stessa cercando una propria serenità ed è passata dalla fase del vuoto assoluto ad una fase in cui faceva ciò che le piaceva fare e gestiva la sua vita da sola, finchè un bel giorno io le presentai un mio collega e da quel giorno lei ha formato una bellissima famiglia, si amano come du 15enne. Insomma questo per dirvi che quando si raggiunge un buon punto di serenità con se stessi allora e solo allora il nostro cuore sarà in gardo di lasciare spazio a qualcosa di buono per noi. Io me lo auguro ragazze, così come me lo auguro a voi. I momenti che passiamo sono dilanianti, e solo chi ci passa sa cosa significa. Io mi stò facendo aiutare da una psicoterapeuta per non ritrovarmi a commettere lo stesso errore e spero ci sia una rinascita per me. Infine vorrei chiedere se a qualcuno di

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili