Salta i links e vai al contenuto

Interpretazione di un sogno

Mi trovo nel deserto è notte e la luna grande illumina la desolata landa di fronte a me.
Cammino verso la luna che si fa più grande sempre più grande, è enorme e non posso smettere di guardarla, continuo a camminare fissando la luna, cado dentro un pozzo profondo, continuo a cadere come se non abbia fine, atterro sul morbido e mi rialzo, mi rendo conto di essere atterrato su dei cadaveri, ma non cadaveri qualunque, sono facce che conosco, alcuni sono morti davvero ed erano amici miei, sulle loro facce ci sono smorfie di terrore, c’è un corpo mutilato che riconoscerei fra mille al mondo ed è quello di una mia ex ragazza, orrore puro orrore.
Difronte a me vedo una porta enorme e pesante, incastrata nel mezzo c’è una grande spada, la estraggo dalla porta e varco la soglia, uno stretto tunnel scavato nella roccia ed illuminato da bracieri sembra portarmi verso il centro della terra.
Cammino ancora inorridito e mi accorgo che in questo cunicolo sembra ci sia stata una lotta, c’è sangue dappertutto, appaiono parti mutilate di corpi e più tardi dei volti stravolti, alcuni con gli occhi cavati o divisi a metà da accette ancora conficcate.
Dietro di me qualcosa corre in fretta molto in fretta mi volto e vedo completamente nuda in lacrime una ragazza rincorsa da qualcosa che ha le sembianze di un lupo ma non lo è, 4 zampe e testa ovale con una dentatura enorme, viscido come un anguilla con gli occhi grandi e verdi.
Fisso i piedi a terra, la bestia si ferma e mi guarda, si mette sulle due zampe e ruggisce, gli infilo la spada nella grande testa e lei tra le sue fauci stringe il mio braccio, allenta la presa, gli occhi perdono vita e cade a terra, il mio braccio è tumefatto e dalla ferita escono fuori vermi neri.
Mi volto e mi abbraccia ma immediata qualcosa la strappa di colpo, un altra bestia qualcosa di similmente orribile, le strappa in due come un fazzoletto, orribile con un collo lungo la testa ovale dalla dentatura ancora più vasta, nera e viscida, più teste sembra avere e la più grande al centro sovrasta le altre.
La bestia scappa e gli corro dietro, il tunnel si allarga fino a giungere in una stanza, giunta la centro della sala cambia repentinamente direzione e mi viene incontro, con i grandi artigli mi ferma a terra e mi strappa quello che rimane del braccio, un altra testa mi affonda i denti nell’addome, inerme con l’ultimo sforzo riesco ad accecargli un occhio e il sogno finisce.
A voi l’interpretazione. Ricordo spesso i sogni e trascriverli mi fa piacere, per una volta lascio a voi libera interpretazione e con i soldi dell’analista mi ci faccio una pizza. ciao buona giornata.

L'autore ha scritto 21 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

1 commento

  1. 1
    brend@ -

    Purtroppo non esiste un’interpretazione dei sogni universale,perchè il sogno è frutto della nostra psiche,di tutti gli elementi e sentimenti del nostro io.Comunque sia,avendolo letto,credo che sia l’eterna lotta tra il bene e il male,pare che tu ti sia sognato il Maligno,che assume diverse sembianze per confonderti e avere la meglio su di te e sulla tua vita…a te le armi( preghiera e sacramenti) per combatterlo!!1
    Auguri

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili