Salta i links e vai al contenuto

Indifferenza totale o ultimo messaggio?

Lettere scritte dall'autore  Acquaesale

Questo genere d’uomo, anzi di maschio, visto il comportamento adottato, non l’avevo ancora incontrato in vita mia… espongo i fatti… Io 32 anni, lui 37… dopo tre mesi di frequentazione assidua, in cui ci sentivamo e vedevamo molto spesso, dove non mancavano il feeling, la passione, il divertimento, le frasi d’amore accorate e dolci e i gesti belli da parte di lui che mi faceva intendere mari e monti (al contrario di me che cercavo invece di tenere i piedi per terra, senza volare troppo con la fantasia e senza dire parole importanti troppo prematuramente) , e dove quindi sembravano esserci tutte le premesse per una relazione bella e seria… cosa fa?
Parte per tornare un mese al suo paese d’origine per questioni di lavoro e sparisce letteralmente nel nulla senza darmi nessuna spiegazione, nessun avviso… zero contatti… il suo numero non esiste più, quindi per me è introvabile da circa 1 mese…
In più ho anche scoperto da poco e per puro caso che mi aveva tenuta all’oscuro da alcune cosette, tipo la sua registrazione a varie chat di incontri, ecc… anche dopo che glielo avevo chiesto esplicitamente.
Sono arrivata alla conclusione che avrà, e a questo punto, direi che già aveva (quando uscivamo insieme) un’altra donna tra le mani per scomparire e non farsi trovare in questo modo assurdo… ma è stato talmente astuto da non farmi sfiorare da nessun dubbio… chiunque penso ci sarebbe cascata al mio posto… visti i suoi discorsi e gesti da innamorato perso.
Avendo comunque scoperto il suo nickname, la voglia di dirgliene quattro è tanta… ma sono combattuta e cerco consigli… lo ignoro del tutto o gli scrivo, per denigrarlo e sbattergli i miei pensieri e le mie parole in faccia, giusto per togliermi la soddisfazione?
Ovviamente dopo il primo periodo di rabbia e delusione, ora sto risollevandomi da questa sconfitta, guardando avanti fiduciosa, e sperando davvero che il prossimo uomo, quando arriverà, sarà un uomo vero e sincero.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Indifferenza totale o ultimo messaggio?

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

17 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    rossana -

    se fossi in te, cercherei di ignorarlo,
    di non dargli la soddisfazione di fargli sapere che hai sentito la sua mancanza…

    se ne sei capace, ovviamente…

  2. 2
    glosstar -

    Ma dove ha trovato questo essere ignobile? in una chat line a tua volta?

    E ora che fare? Mi pare che il solo fatto di aver scoperto di essere stata una delle dozzine di vite che questo invertebrato conduce, ti pone al riparo dall’aver perso qualcosa che avesse realmente un valore. Mi sembri sufficientemente equilibrata da aver già fatto da te l’analisi “costi/ricavi” alla quale io posso soltanto aggiungere la più banale delle frasi ovvero, “meglio ora dopo soli tre mesi, che tra un anno o due”.

    Detto questo, se sei sicura di essertelo scrollato non solo dalla pelle ma anche dall’anima, io comincerei a giocare il suo gioco…ma con regole mie.

    Visto che conosci il suo nick, io mi creerei un abbacinante profilo con nome di fantasia nella chat che il verme frequenta. Certamente sei una donna attraente, ma in questo caso ti servirà una foto non tua per “mettici la faccia”. Fai in modo che sia una donna di quelle che rientrano nei suoi canoni (internet e’ piena di immagini utili all’abbisogna)…e poi contattalo e giocati la partita con sagacia e una grandissima dose di cinismo.

    Domina tu il gioco e prendilo per il culo a lungo e senza pietà…

    Ma fallo solo ed esclusivamente se lui per te e’ ormai ASSOLUTAMENTE NULLA, viceversa rischieresti di farti del male.

    Che altro posso dirti se non BUON DIVERTIMENTO.

    G

  3. 3
    anny -

    Non ti illudere, acquaesale, gli uomini sono tutti così, te lo dice una che è separata da 10 anni e che ha conosciuto uomini sia tramite chat, che tramite amici comuni, a feste, corsi di ballo, ecc. ecc. Sai da cosa dipende questa cosa, cioè come mai non esistono più gli uomini seri e veramente motivati ad iniziare un qualcosa di serio? Perchè l’offerta di femmine è talmente tanta sulla piazza, (questo detto proprio dagli uomini, eh) che è riduttivo fermarsi ad una sola quando se ne possono avere 5-6-7 o più; se ci rifletti per bene, è normale che sia così. Oggi le donne prendono l’iniziativa loro, si sono invertiti i ruoli, in pratica, ci siamo rovinate con le nostre mani. Gli unici uomini seri che trovi sono gli scarti, quelli che nessuna vuole: gli sfigati, i matti, gli inguardabili, ecc. Penso che davanti a questa prospettiva, sia moooolto meglio la solitudine, non trovi?

  4. 4
    glosstar -

    @Anny.
    “Gli unici uomini seri che trovi sono gli scarti, quelli che nessuna vuole: gli sfigati, i matti, gli inguardabili…?” Quanto mai desolante il tuo concetto di serietà.

    Io sono uomo e il ritratto del genere maschile che proponi non mi descrive affatto. E non mi si venga a dire che e’ il mercato a determinare la qualità dell’essere umano che lo frequenta. Chi ti racconta che a causa dell’ampia offerta trova riduttivo fermarsi a una sola donna, e’ di fatto un adolescente nel negozio del caramellaio e non un uomo fatto e finito.

    Non dubito di ciò che dici, ma mi dispiace se da dieci anni l’unica cosa che puoi raccontare e’ la tua amarezza. Ma se durante tutto questo tempo ciò che hai trovato sulla tua strada sono stati soltanto uomini “bonsai”, forse qualche problemino che merita attenzione ce l’hai anche tu…almeno per ciò che riguarda la tua capacità di scegliere.

    Gli imbecilli ci sono, sono tanti e sono trasversali ai generi.

    G.

  5. 5
    anny -

    @glosstar
    Guarda, glosstar, questa cosa che mi scrivi è veramente consolante, tu dici che il genere maschile serio, non soltanto a caccia di avventure, non si è estinto. Speriamo, vorrei tanto crederti, vorrei credere di nuovo nell’amore, quello con la a maiuscola; tu dici che anche io ho qualche problemino se incontro solo uomini con grossi problemi o a caccia di sesso, ma il fatto è che non sono l’unica ad aver rilevato ciò, tutte le single che conosco sono giunte alla mia stessa conclusione, allora abbiamo tutte dei problemi? Altra cosa, tu dici, e sicuramente sarà così, che non appartieni a nessuna delle categorie che ho nominato, quindi sei sano di mente, belloccio ( o bello, non so), e realizzato; quindi immagino avrai occasioni con diverse donne, e sei proprio sicuro che, potendone avere 2-3, o più, giuri fedeltà ad una soltanto? Ho qualche dubbio …

  6. 6
    Acquaesale -

    Grazie a tutti per i consigli…alla fine ho adottato totale indifferenza nei suoi confronti, anche perchè la mancanza di spiegazioni è già una spiegazione di per se, quindi non mi serve altro.
    Meglio sia sparito ora che tra un anno, parole sante…e comunque spero sinceramente di trovare di meglio…merito di meglio…e credo che esistano ancora persone a modo in questo mondo…la fortuna sta nel trovarle…quindi non dispero.
    Si chiude una porta e si apre un portone.

  7. 7
    glosstar -

    @ Anny

    Credo che il rispetto sia la pietra angolare di qualsiasi relazione umana. Per questo ho sempre cercato di essere onesto specialmente quando nessuno mi stava guardando e mai ho chiesto ad altri di saldare conti che erano soltanto miei. Le mie partite infatti me le sono giocate tutte dal primo all’ultimo minuto: qualche volta ho vinto, altre ho perso. Per questo non sento di aver debiti col mondo o rivincite da prendere, anzi se osservo la mia vita, devo riconoscere che l’analisi “costi-benefici”, evidenzia nel mio caso, un bilancio in attivo. Sono stato fortunato? Certo, in parte sì. Ma ci ho sempre messo la faccia, assumendo la proprietà di tutte le mie decisioni, soprattutto per quelle peggiori.

    Mala tempora currunt e se il paesaggio faunistico odierno non è tra i più edificanti, questo è un problema che accomuna entrambi i generi a livello sia culturale che spirituale. La meritata emancipazione femminile è costata molto cara anche alla donna che ora si trova per partner un maschio debosciato e insicuro, intimorito alla sola idea di intraprendere una relazione seria. E allora ecco i “trombamici”, uomini e donne che si rendono disponibili per rapporti affettivi a chiamata senza impegni o vincoli.

    Non sorprende quindi il desolante scenario di stagionate aspiranti “veline e/o calciatori”, o meglio dire bamboccioni/e, che fanno dello slogan coniato da altri uno stile di vita rispetto a cui, chi sa articolare un pensiero proprio fatto di soggetto-predicato-e-complentoggetto, appare addirittura come un odierno Einstein.

    CONTINUA

  8. 8
    glosstar -

    In un cosi sconfortante panorama, fatto di pesci morti che seguono la corrente, io come il salmone nuoto contro. Per sentirmi vivo mantengo quindi una visione aperta e possibilista su coloro che incrociano la mia strada. La loro lingua, la cultura, l’etnia, o la provenienza sono fattori interessanti, ma molto meno affascinanti della direzione. Perché sarà soltanto quella a dirmi se verrà la pena di viaggiare insieme. E puoi credermi se dico che non c’è stato un giorno in cui mi sia sentito solo, perché da anni viaggio in buona compagnia.

    Sebbene poi, io possa includermi tra i fortunati che dispongono della facoltà di scelta, non credo di essere in odore di santità se scrivo che a differenza di qualcuno, non considero riduttivo fermarmi a una donna sola potendone “indossare” 2, 3 o anche 10 a seconda dell’occasione o dell’evento.

    L’aver rifiutato la logica del trombamico, a conti fatti mi ha portato poche relazioni e sempre una alla volta. Ognuna però è stata estensiva per durata e appagante per intensità. Certo, qualche pagina di cui non vado fiero l’ho scritta anch’io, ma non ho tacche alla cintura da dover mostrare al mondo, e tanto meno conferme da dare a me stesso. Per questo forse, la mia monogamia è più una natura che una scelta.

    Concludo questa mia lunga riflessione scrivendo che essere guardabile o belloccio non è stata una scelta di cui io possa attribuirmi merito. Quel che però ho deciso io, è stato con quale faccia presentarmi al mondo e soprattutto di fronte allo specchio. E in ciò non condivido meriti con nessuno.

    Questo fa di me un uomo “serio”? Non lo so. Ma a me basta e avanza.

    G.

  9. 9
    rossana -

    sì, glosstar, basta e avanza, ed è stato un piacere leggerti.

    una curiosità: quanti anni hai? altra, meno facile: come hai fatto a raggiungere questa tua maturità?

    se vuoi e ti va di rispondere…

  10. 10
    glosstar -

    Il trucco sta nel riuscire a combinare le tue abilita’ razionali con l’infinito potenziale dei tuoi
    sogni. Se riescirai a far questo nulla ti sara’ impossibile.

    Questo per me e’ vivere.

    G.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili