Salta i links e vai al contenuto

Il nuovo Consiglio dei Diritti Umani dell’Onu, una beffa internazionale!

Lettere scritte dall'autore  

Roba da non credere….
A difendere i diritti umani nel mondo ci sono anche Arabia Saudita, Cina, Cuba e Pakistan… Regimi che in fatto di libertà e diritti hanno poco da raccontare ma che sono stati scelti dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per far parte dei 47 Paesi che formeranno il così detto “nuovo Consiglio dei Diritti Umani”.
La Commissione di Ginevra aveva già perso credibilità perché al suo interno sedevano paesi accusati di violare i diritti umani, come Cuba, Sudan, Zimbabwe o Myanmar…
è ora cosa fanno? …Scelgono di nuovo Cuba, ma questa volta anche la Cina, l’Arabia Saudita e il Pakistan…

Cina : Il governo Cinese deve urgentemente fare riforme per i diritti umani, i diritti dei lavoratori e la libertà di stampa. Devono inoltre fermare la censura sui media e su internet, permettere ai lavoratori Cinesi di riunirsi in sindacati indipendenti, e garantire protezioni per le persone sfrattate dalle loro case a Pechino per dar posto alle infrastrutture olimpiche.
Senza parlarne dei diritti violati in Tibet, una grande tragedia che la storia rischia di dimenticare.

Cuba : l’’isola caraibica retta tutto oggi da una dittatura castrista, e che non rispetta i diritti civili, e libertà di stampa.

Arabia Saudita : La situazione dei diritti umani in Arabia Saudita è considerata generalmente molto cattiva. Sotto il comando autoritario della famiglia reale Saudita è stata fatta rispettare rigorosamente la legge della dottrina wahabita (un’interpretazione fondamentalista del Corano). Molte libertà fondamentali messe nella dichiarazione universale dei diritti dell’uomo non esistono; la pena di morte ed altre pene sono state applicate spesso senza un regolare processo. Inoltre l’Arabia Saudita è entrata nel mirino per l’oppressione delle minoranze religiose e politiche, per la tortura dei prigionieri e per l’atteggiamento verso gli stranieri, le donne e gli omosessuali. Nonostante le maggiori organizzazioni internazionali come Amnesty International e Human Rights Watch esprimano ripetutamente preoccupazioni per la condizione dei diritti umani in Arabia Saudita, il regno nega che tali violazioni avvengano.

Pakistan : Nel 1994 la Commissione per i Diritti Umani del Pakistan ha denunciato che in alcune scuole religiose gruppi di 4 o 5 bambini venivano incatenati a blocchi di legno per impedire loro di fuggire. Diversi bambini sarebbero rimasti permanentemente incatenati per oltre un anno. In Pakistan i bambini continuano ad essere oggetto di abusi sessuali, fisici e mentali: i diritti umani di base – che dovrebbero essere inalienabili – continuano ad essere negati ai minori.

Vi ricordo ancora una volta che questi 4 paesi sono membri del nuovo Consiglio dei Diritti Umani dell’Onu!!!

Dove andremmo a finire?

L'autore ha scritto 34 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Mondo

2 commenti

  1. 1
    annamaria -

    Sì, ma se non sbaglio con quei Paesi che ritenete “poco democratici” gli USA e altri loro alleati intrattengono normali rapporti commerciali. Avete provato a pensare cosa succederebbe se crollasse il mercato delle armi, l’unico a vivere ottima salute (nel 2009 ha segnato il picco in Italia con un incremento del 64%? Gli amici per qualcuno sono solo occasionali. Come Saddam Hussein, amico contro l’Iran, assassino da impiccare poi. Grazie per l’ospitalità.

  2. 2
    annalisa -

    mi chiedevo quanto è strano che non circolino informazioni circa la presenza dell’Italia nel Consiglio dei diritti umani, come d’altronde non ce ne sono neanche circa la presenza italiana alla vecchia Commissione dei diritti umani, anche se ho letto che ne è stata membro fin dal 1957.. eppure pare che a nessuno importi della presenza italiana nelle sedi dell’Onu.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili