Salta i links e vai al contenuto

Non riesco a vedere il male che mi ha fatto

Lettere scritte dall'autore  rosa66

Buongiorno a tutti. Vorrei raccontarvi la mia storia, ho 22 anni e sono stata fidanzata con un ragazzo della mia età per 6 anni, ci siamo conosciuti da giovanissimi (14 anni) ed è stata una storia molto tormentata, un amore folle ed immaturo. Abbiamo avuto diversi problemi che abbiamo sempre superato insieme, lui nei primi anni si è trasferito a londra per motivi scolastici, e abbiamo superato anche quella situazione pur essendo piccoli ed immaturi. Per il primo anno andava bene, poi i litigi diventavano sempre più distruttivi e lui spesso mi lasciava, per poi tornare giorni dopo come se niente fosse. Non mi faceva mai sapere dove era, cosa stesse facendo, era spesso in ritardo agli appuntamenti (3/4 ore di ritardo a volte). Io l’ho sempre difeso e scusato perché ha avuto una vita familiare difficile, e gli sono sempre stata accanto, ma per lui non era mai abbastanza. Aveva spesso crisi di rabbia incontrollata, spaccava oggetti di continuo e spesso sminuiva la mia sofferenza al riguardo, bloccandomi sempre sui social ed evitando qualsiasi tipo di dialogo. L’anno scorso è stato un anno tranquillo, alla fine siamo cresciuti insieme e le abbiamo superate tutte ma di punto in bianco, una sera mi dice che vuole stare solo e pensare a se stesso, che ha bisogno di maturare e che lui era convinto di amarmi e che sarebbe tornato. Questa situazione è durata per 5 mesi, periodo in cui ho tentato invano di frequentare un altro ragazzo, ma per me era una tortura continua. Il mio ex ovviamente quando scopre questo ragazzo torna, mi dice di essere cambiato e che sogna una famiglia e dei figli con me in futuro, come avevamo sempre desiderato. Ritorniamo insieme ma un pomeriggio decide di farmi aspettare invano 4 ore e mezza il suo arrivo ad un nostro appuntamento, dicendomi ogni mezz’ora “arrivo”; io distrutta torno verso l’auto e lo trovò parlare con gli amici tranquillamente a 20 metri di distanza da me. Io sconcertata per le continue mancanze di rispetto, decido di voltare pagina definitamente, perché capisco che lui non è mai cambiato anche se lui crede di si. Attualmente lui crede di avere ragione, di essere un grande uomo e anche dopo la continua violenza psicologia che mi è stata imposta (per lui il mio dolore non valeva niente, negava ogni tipo di comunicazione con me soprattutto durante i litigi, dava sempre la colpa a me, continue mancanze di rispetto tra cui 2 tradimenti a 16 anni, mi convinceva che tutti sofferì dei poco di buono e che nessuno sarebbe stato come lui). Pochi giorni fa io gli riscrivo ovviamente con un profilo di un’amica su instagram, perché come al solito mi ha bloccata ovunque e mi dice che lui si ritiene un grande uomo, che ha un’altra ragazza e che ha cancellato tutto quello che abbiamo vissuto. In questi giorni sono tormentata dal pensiero di lui, eravamo inseparabili e sempre insieme, le mie amiche continuano a sostenere quanto io non riesca a vedere il male che mi ha fatto, in quanto quando litigavamo non dormivo, non mangiavo e credo di essere caduta in depressione diverse volte a detta della mia psicologa. Ho avuto bisogno di confrontare la mia esperienza con voi. Spero mi possiate aiutare nel vostro piccolo. Grazie.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi: Non riesco a vedere il male che mi ha fatto

Altre sul tema

Altre nella categoria: amore - me stesso

5 commenti

  1. 1
    Captain Rhodes -

    Le tue amiche hanno ragione. È un immaturo. Non hai perso chissà che cosa, anzi: ti sei liberata di un bel peso.

  2. 2
    Golem -

    Macchè male può averti fatto, avete iniziato da bambini e non siete ancora adulti. È tutto normale. Tu piuttosto, vedi di non mitizzare questo momento e finire per restare ferma a questa per trent’anni. È stato un passaggio di crescita, come aver fatto le medie e liceo insieme, ma adesso basta, sino finite, pensa “all’università”… della vita.

  3. 3
    rossana -

    Rosa66,
    con il tuo scritto dimostri di essere più matura di lui ma, forse, anche più bisognosa d’affetto, oltre che più coinvolta in tutti gli aspetti della relazione.

    siete entrambi molto giovani, e il tipo d’amore che potete aver sperimentato è sì il più genuino ma anche il più instabile, una specie di prova sul campo.

    lascialo andare: al momento non ha dimostrato nei fatti di tenere a te quanto tu tieni a lui. può darsi che in futuro si ravveda ma tu non farci conto. da questa esperienza impara, se puoi, ad avere più stima di te e a farti rispettare di più, sin dall’inizio.

    non riesci a vedere il male perché quasi certamente la sua presenza nel tuo vissuto era comunque importante e arricchente. leggi: il piacere che ti arrecava era superiore ai dispiaceri che lo accompagnavano. sono bilanci personali, indefinibili dall’esterno.

  4. 4
    mary77898 -

    Credimi cara rosa66 non serve sprecare altro tempo con una persona del genere che non ha nemmeno il coraggio di affrontarti e che si abbassa a questi giochetti, tu meriti un ragazzo molto migliore..e lo troverai..devi solo avere pazienza e concentrarti su te stessa lui ha voltato pagina no? ora si e´ messo con un´altra ragazza beh peggio per lui..che non sa cosa si e´ perso! Tu hai dato tutta te stessa per questa relazione e se lui non sa valorarti allora e´ un´incosciente altro che gran uomo! Ma non ti preoccupare che prima o poi il karma gira..e tutto quello che ti ha fatto gli ritornera´..tu ora dimenticati di lui, vivi la tua vita occupa il tempo dedicandolo ai tuoi obbiettivi e hobby e continua per la tua strada e vedrai che prima o poi troverai un ragazzo di buon cuore pronto a rispettarti e valorarti come persona devi solo avere pazienza e credere in te..lui e´ vero ti ha fatto del male, ti ha ferita ma non vale la pena pensare ad uno come lui.
    non smettere mai di sorridere!

  5. 5
    Schizoide -

    Crocerossina=debole

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili