Salta i links e vai al contenuto

Freddo, egoista e insensibile, ma non riesco a dimenticarlo

Lettere scritte dall'autore  Vale10
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

41 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5

  1. 21
    Vale10 -

    Mi diceva sempre che 13 anni non si dimenticano.. nessuno hai mai detto ciò però se si inizia una nuova storia la vecchia si deve lasciare dov’è… Pensa che lei in casa si prendeva il sole sul balcone in topless!!! E io zitta ad accettarlo. Lui mi diceva sempre che tra di loro il rapporto era come tra 2 amici e che lo facevano per il bene della bimba.
    Io fui invitata al compleanno di sua figlia e ci furono anche i suoi genitori.. stavamo insieme da giugno e lui si era lasciato a gennaio con la ex. I suoi ancora non lo sapevano e quindi mi presentò come un’amica di sua figlia. Ma ti pare?
    Boh! Arrivai ad un punto dove davvero non sapevo piu’ distinguere il bene dal male

  2. 22
    Golem -

    “… è molto difficile staccarsi da una persona, seppur rivelatasi sbagliata per tanti motivi, dopo averci investito del tempo e dopo …dopo aver provato un amore profondo dice Vale”. Ecco invece un esempio di immaturità emotiva.
    Una chiara, involontaria attrazione chimica, destinata al solo scopo sessual riproduttivo, è conosciuta dai più come “amore”. Ma è mancante di una “EMME” per essere correttamente interpretata, e finchè non si capisce questa differenza, ma sai quante emme costelleranno le future storie …d’ammore?
    Per il seguito c’è LaD.
    P.S. sometimes I wonder: chissà quanti “ammori” avrò scatenato quando da giovane stallone facevo le bizze con le mie Vale del momento.
    Farò una ricerca a tal proposito e la pubblicherò sulla rubrica: “Ammori Mmiei, Ammori Ttuoi”.

  3. 23
    Nik -

    @ Vale
    “Io ho incontrato lui in un periodo dove la solitudine mi stava annientando e quindi mi sono gettata a capofitto in questa storia. Mi sono anche sorpresa di me stessa perchè non sono mai stata per gli uomini tanto piu’ grandi di me o con figli”

    Esattamente quello che successe a lei (la mia “amica”)… si buttò a capofitto in una storia con me e il bello è che l’ho conosciuta in una board simile a questa, ma non feci nulla per tentare di conoscerla come quasi normalmente i maschi fanno… lei mi chiese l’amicizia in primis, accettai ovviamente, poi chat via email, poi mi dette LEI il cellulare per continuare su WA… la cosa quindi nacque in modo assolutamente casuale e non cercata, almeno da me… ma la causa era il marito con cui non faceva sesso da due anni, la trascuratezza dopo solo 9 anni di matrimonio… posso capire il mio (36 anni) ma dopo solo 9…???
    Cmq era sola con una vita piatta… questa fu la ragione principale e assolutamente comune direi…

  4. 24
    Golem -

    Nik “… spesso si resta legati a ciò che la persona rappresentava più che alla persona in sè stessa …”
    Capire questo dettaglio psicologico significa aver fatto un passo avanti importante nella scoperta delle verità nei rapporti umani. Specie in quelli amorosi.

  5. 25
    rossana -

    Vale,
    alcuni messaggi m’inducono a ripetere personali opinioni nel contesto di tuo interesse.

    secondo me, ci sono scelte in cui è predominante l’irrazionale (come quella che hai fatto nei confronti di questo uomo, sposato e capace di esprimersi in modi e toni molto discordanti): si sceglie la PERSONA, nel suo complesso.

    poi, di solito quando si è più maturi e più inclini a guardare a un futuro insieme, si tende a scegliere in modo più razionale: si sceglie sia la PERSONA che la VITA che ci si aspetta di poter condividere.

    niente di male in tutto questo, a condizione che la storia precedente, se si tratta di opzione tendenzialmente irrazionale, sia stata vissuta fino in fondo, in termini erotici o affettivi, a seconda dei casi.

    per questo, in linea di massima, non ci si dovrebbe MAI inserire in rapporti amorosi che non siano stati del tutto chiusi. chi lo fa, consapevolmente, se ne deve assumere tutti i rischi.

    segue…

  6. 26
    rossana -

    …continua

    alla domanda di come si fa a uscirne, rispondo con una tua affermazione: “mai avrei pensato che uno come lui potesse avere interesse per una come me”.

    se rifletti su una delle principali motivazioni di questo tuo coinvolgimento, ti renderai meglio conto dell’importanza che aveva per te la conquista di un uomo che in precedenza hai sempre ritenuto irraggiungibile. questo potrebbe essere il nucleo più pregnante che, nel tuo specifico caso, ti lega a lui, nonostante i difetti che hai individuato ed elencato.

    molti maschi restano legati, nel tempo, a donne di scarso valore per l’avvenenza delle stesse, che permette loro di incrementare l’autostima.

    se vorrai uscirne, lo farai. in questi casi spesso volere è potere, forse però non con l’aiuto del tuo attuale partner, che non ti dà quello di cui al momento senti maggior bisogno.
    a mio avviso, dovresti per lo meno essere più corretta con lui, al fine d’instaurare un rapporto vero, non di tappabuchi.

  7. 27
    Vale10 -

    Golem, si, forse e’ anche immaturita’ emotiva, specialmente dopo aver conosciuto il soggetto ma si sa, l’amore talvolta e’ cieco, e per soggetti come me, ipersensibili e fragili ma soprattutto molto sognatrici, e’ facile caderci e ricaderci in questi vortici.
    Se dovessi contare i momenti belli che ci sono stati tra di noi li potrei contare sul palmo di una mano. Lui era troppo preso dai suoi impegni (anche familiari) per poter dedicarsi a me – a noi – e quindi in me vedeva lo svago, il relax, ecc. Quando poi anch’io ho cominciato a dirgli cio’ che non mi stava piu’ bene e’ stato il primo a dire che avrebbe fatto un passo indietro. Bel segno di amore o… ammore! 😉

    Morale: ho voluto crederci fino in fondo allora e crederci adesso in un suo cambiamento. Ma lui e’ rimasto lo stesso. Se davvero ci teneva a me poteva farsi vivo quando era sparito di colpo e invece non l’ha fatto…. ognuno di noi ha impegni ma se tieni ad una persona 2 min per un sms o un caffe lo trovi.

  8. 28
    Nik -

    Golem, evidentemente i soldi spesi in psicoanalisi sono serviti a qualcosa… 😂
    Ma il capire e comprendere, non portano, purtroppo, ad un risultato immediato… magari… ed è un anno che l’ho lasciata…

  9. 29
    Golem -

    Cara Vale, tu come gran parte di chi è colpito dall’innamoramento, pensa che quelle sensazioni siano “amore”, ma non lo è, non è ancora amore, è un trucco della natura per farci accoppiare e riprodurci. L’Amore NON è cieco, l’Amore vede benissimo e con lucidità l’oggetto di quel sentimento. È l’innamoramento che è cieco, quello che è “comandato” dall’istinto, che con la ragione quasi mai va d’accordo. Le reazioni verso quel soggetto sono mosse in te da fantasie romantiche attraverso una certa sottocultura che continua a alimentare il mito dello “spostato di genio”, “dell’artista incompreso” e altri falliti del genere, che essendo tali per caratteristiche genetiche, fanno fallire tutto ciò che intraprendono, amore in testa.
    Ti viene detto che esistono scelte irrazionali. Non è vero, una scelta irrazionale NON È una scelta, ma un assoggettarsi a una decisione che proviene da un ambito sul quale non abbiamo potere: l’inconscio, quello che crea le due Emme in certi ammori. Come il tuo.

  10. 30
    Golem -

    Certo Nick, perchè quando “capisci” che vivevi di illusioni, non puoi che “lasciare” il passato; abbandonarlo per quello che era. E allora sì che si è finalmente liberi di essere NOI stessi, e non l’immagine di quello che si vorrebbe o si credeva di essere, condizione questa che richiede continue conferme, che non trovano mai conferme alla fine, essendo appunto illusioni.
    È successo a mia moglie, che ha vissuto metà vita con in testa l’immagine di un suo ex non lontana da quella di Vale, e che, malgrado la persona eccezionale che è, stava rovinando la sua vita con l’uomo che l’ha amata e la ama veramente. Sono stato io il suo psicologo, e prima ancora lo sono stato per me, quando mi sono “ammazzato” per capire perchè una persona sana, colta, intelligente e pure molto bella, possa portare con sè un passato “amoroso” umiliante, e usarlo come riferimento di amore incondizionato, per non tradire il casuale fatto di essere stato il “primo”.

Pagine: 1 2 3 4 5

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili