Salta i links e vai al contenuto

Il fratello che vorrei

Lettere scritte dall'autore  danix_cata

Ciao a tutti. Spesso commento in questo sito, ma non ho mai scritto una lettera. Mi chiamo Daniele, ho 18 anni, e ho letto diverse storie di solitudine, per questo mi sento così stupido a scrivere questa lettera. Ho moltissimi amici. Amici anche importanti, che contano, conosco tanta gente, sono una persona piena di vita e anche piena di voglia di fare. Mi piace parlare e ridere, ridere, ridere. Mi trovo in una famiglia numerosa, siamo in 6, è una famiglia piena di problemi come tutte le altre famiglie ma è comunque bellissima.
Purtroppo soffro spesso di attacchi di solitudine, come si sente spesso dire, sentirsi soli pur essendo immersi in un mare di gente. Mi riempio la vita di impegni per non pensarci ma sento che mi manca qualcosa.. Non ho bisogno di una relazione, non è quello che cerco. Ho bisogno di un FRATELLO. Qualcuno con cui condividere TUTTO. Mi sento spesso solo, e mi sento molto egoista: vorrei sostanzialmente qualcuno che ci fosse sempre per me, ovviamente ricambiando la cosa. Purtroppo ho spesso pensato di aver trovato quella persona ma.. Sono stato deluso sempre. E ho paura di buttarmi in altri rapporti. Ogni volta vedo sempre più gente con amici stretti, persone che colleghi sempre con altre, che associ sempre con altre, invece io, pur conoscendo così tanta gente, mi sento sempre estraneo in ogni gruppo di amici. Come posso colmare questo bisogno? Sono sicuro che non riuscirò a trovare qualcuno, ora (anche se dopo aver visto “I love you, man” ho ancora un briciolo di speranza) , ma come faccio a non sentirmi più così? Avete qualche consiglio? …
Dani
p. s Grazie in anticipo..

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Il fratello che vorrei

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

4 commenti

  1. 1
    geko -

    Ciao,
    non capisco perché a questa tua lettera non abbia ancora risposto nessuno. In effetti, però, le sensazioni che descrivi si prestano a molte ambiguità, per esempio se questo “fratello” debba essere anche più di un fratello, o un amico soltanto. Comunque, io risponderò su un altro punto, cioè sulla solitudine.
    Per esperienza personale mi sento di dirti che la Solitudine (nota la S maiuscola) è qualcosa di cui non ci si libera mai, nemmeno con mille persone che ci vogliono bene intorno. E’ qualcosa che fa parte del nostro modo d’essere. Ci si può sentire soli anche quando siamo al centro di un cerchio di amici che ci amano. E’ un pò una specie di visione della vita. Io ho 29 anni, per esempio e, tralasciando la storia della mia vita che a te non interesserebbe, sono arrivato alla conclusione che bisogna saper essere soli. Cosa intendo? Soltanto se noi capiamo e accettiamo questa nostra solitudine interiore, poi saremo in grado di sentirci amati, vivi, sentirci qualcosa per noi stessi e poi di conseguenza anche per gli altri. Se noi deleghiamo agli altri il compito di risolverci la vita, allora è una battaglia persa.
    Spesso leggo articoli del tipo “Combattere la solitudine” e cose simili, a me fanno ridere. Cosa c’è da combattere? Noi dentro lo sentiamo, e sappiamo anche bene che pur avendo amici ci sentiamo comunque soli. Quindi arriviamo alla conclusione che “combattere la solitudine” non abbia molto a che fare con il frequentare gente. La solitudine, quella che io chiamo la S maiuscola della mia vita, è una cosa che io so non mi abbandonerà mai, ma che spesso riesco a tenere a bada.
    Poi ogni caso è diverso. Non so se ti sono stato d’aiuto, ma comunque questo è il mio modo di vedere. Quando avevo la tua età mi sentivo così solo che avrei preferito volentieri morire. Oggi mi sento solo uguale, ma mi vedo da diverse prospettive.
    ciao

  2. 2
    danix_cata -

    Ciao. Grazie della risposta. Tutto quello che cerco è un migliore amico, nulla di
    più. Rileggendo la lettera, in effetti, sono stato un po’ vago :). Però quello che
    vorrei è davvero, come dice il titolo della lettera, un fratello. Molti mi dicono che
    quello che cerco non esiste, ma io non ci credo, lo vedo in altre persone, lo sento,
    e mi chiedo “perchè io non ho avuto questa fortuna?”.
    Dici davvero che la solitudine è qualcosa che fa parte di noi? A volte mi sembra
    solo un’autoproduzione della mia testa, una sorta di schema mentale con cui
    sono abituato ad andare avanti.
    Chi ti dice che la storia della tua vita non mi interesserebbe? Come sei arrivato a
    questa conclusione? Non credi che l’uomo sia destinato a stare con gli altri? Che
    quello per cui siamo qui sia vivere insieme agli altri? Be, tanti mi dicono questo,
    ma io non ci credo. Accettare questa solitudine ti è riuscito? Io ci provo da
    tempo ma ormai ho perso le speranze.. Quello che cerco comunque non è
    qualcuno che mi risolva la vita, ma semplicemente qualcuno con cui condividerei
    costanti problemi che questa presenta..
    Ho paura a pensare che la solitudine non mi abbandonerà mai, sai? E, anche se
    ogni caso è diverso, ci sono casi più simili di altri.. Si grazie, mi sei stato d’aiuto..
    O meglio hai fatto scaturire in me diverse domande.. Quindi credo che questo sia
    d’aiuto.. Grazie ;).

    Dani

  3. 3
    geko -

    Ciao,
    sono contento che la mia risposta ti abbia dato spunti di riflessione.
    Anche se non sono stato chiaro sul fatto della solitudine: io intendevo dire che la solitudine fa parte di me, io la vivo così, come una cosa che nessuno può togliermi. Non pretendo certo che anche per gli altri sia così. Non ti devi però preoccupare di questo, sei molto giovane e, come ti ho detto, io alla tua età mi sentivo così solo al mondo che mi sembrava di morire. Anche ora io sono solo, ma vedrai che crescendo cambia anche il nostro rapporto con le cose e le persone che abbiamo intorno. Alla mia età, la solitudine è brutta certo, ma ho tante altre cose.
    Si, l’uomo è un animale sociale che, per vivere, deve stare necessariamente con gli altri. Inutile dire il contrario.
    Rispetto a quello che cerchi, un fratello, un vero amico, certo non è facile, ma nemmeno impossibile. Ti ci vuole una grandissima dose di fiducia in te stesso ma sopratutto negli altri: devi frequentare associazioni, luoghi dove ragazzi si incontrano per aiutarsi, luoghi dove anche tu puoi dare il tuo contributo, solo così troverai qualcuno con cui condividere la tua vita e le tue sensazioni.
    Anche se questa lettera te la scrivo dal mio pc, ti dico che non devi fare l’errore di pensare che il mondo si raggiunga attraverso la rete. Internet può essere un mezzo, ma mai la soluzione.
    Devi uscire, metterti in discussione (scommetto che nessuno dei tanti amici che hai conosce le tue profonde sensazioni che hai scritto qui), vedrai che fatto il primo passo (quello più difficile) poi il resto è più facile, ti verrà naturale.
    Come sono arrivato a quello che ti sto dicendo? Semplice: se io avessi fatto quello che adesso ti dico di fare, adesso sarei e mi sentirei meno solo, sarei più fiducioso nella vita e forse vedrei anche un futuro.
    ciao

  4. 4
    danix_cata -

    Scusami per il fraintendimento ;).
    Tu dici che alla tua età la solitudine è brutta ed hai tante altre cose.. Ad esempio?
    Cose che sono al di fuori dei rapporti umani? Come è possibile? Anche io ho
    molto altro in cui incanalare il mio stress e sfogarmi, ma, a parte lo scrivere, è
    sempre qualcosa che ha che fare con il rapporto con altri. Ho sempre pensato che
    se mai dovessi accettare uno stato perenne di solitudine vorrei non avere più a
    che fare con il genere umano.. Non so.
    La fiducia in me stesso.. Me la sono fatta portare via. Ogni tanto c’è un barlume,
    ma spesso sono sempre sfiducioso. Non ho fiducia nè in me nè negli altri. La mia
    convinzione più profonda è che nulla dura per sempre, che prima o poi tutto
    finisce. Frequento i luoghi più disparati possibili, gruppi diversi, ma è come
    cercare un granello di sabbia perfettamente tondo sulle spiagge di tutto il
    mondo.. Nessuno mi sembra pronto a condividere le emozioni o le sensazioni con
    me, sarà che sono particolare e a volte un po’ fastidioso, ma in fondo sono
    buono. Prima pensavo che questo bastava.. E invece no, il male ti colpisce anche
    se tu non fai nulla.
    Non penso affatto che il mondo si raggiunga attraverso la rete! Anzi. Internet è
    una grande risorsa ma non credo di poter trovare la gallina dalle uova d’oro
    proprio qui! (qui in senso lato, inteso come Internet). Ad esempio detesto i social
    network, distruggono i rapporti umani, le amicizie, quello che c’è di più vero in
    qualsiasi relazione: il contatto e il confronto. Se ti dico “ti voglio bene”
    scrivendotelo in bacheca è un conto. Se vengo sotto casa tua e tremando ed
    arrossendo ti dico “ti voglio bene”, l’effetto è ben diverso. E’ questo che vorrei, un
    rapporto genuino..
    Per quanto riguarda il mettersi in discussione.. Cavolo certo che becchi tutti i tasti
    dolenti della mia vita eh.. Per me è sempre stato difficile farlo, fortunatamente da
    quando sono diventato animatore (non mi sembra vero ma sono ormai più di tre
    anni) mi sono aperto molto di più, discuto di più dei miei problemi. Ma
    evidentemente ancora non basta.. Non direi mai quello che ho scritto a qualche
    mio amico, è vero. Sarebbe come uscire allo scoperto, tirare via quella maschera
    che ormai mi caratterizza e in cui forse mi confondo anche io.. Ti ringrazio per i
    consigli, spero di riuscire a metterli in atto anche se sono convinto che uno non
    se ne rende conto delle cose finchè non ci ha sbattuto la testa..
    Dani

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili