Salta i links e vai al contenuto

Tra Floris e Berlinguer scelgo Cannavacciuolo

Non ce la faccio più a vedere questi squallidi giornalisti e politici che dicono sempre le stesse cose insieme a comici che non fanno ridere in questi tristi programmi come Carta Bianca e Di Martedì.

Ho seguito per anni anzi per decenni tutti i telegiornali, tutti i talk show politici, tutte le inchieste e i programmi di denuncia… TUTTO INUTILE SONO SEMPRE TUTTI LI’ AL LORO POSTO.

Adesso sono stanco e stasera mi guardo Antonino Canavacciuolo, anche se… hai visto una puntata le hai viste tutte, ma almeno non mi innervosisco.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Politica
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

4 commenti a

Tra Floris e Berlinguer scelgo Cannavacciuolo

  1. 1
    Rossella -

    Bianca Berlinguer è molto professionale, ma non buca il video, o perlomeno a me non arriva, per due ragioni. Da una parte è molto attenta a non inciampare nelle ideologie (perché se fosse troppo schierata diventerebbe un personaggio. Questo senza ombra di dubbio. Ma secondo me qui si vede la sua fede.) e dall’altra cerca sempre di non apparire troppo inserita nel suo ambiente (in questo è pura… ha la sensazione d’infrangere il suo ideale di giustizia sociale.) Lucia Annunziata è più concreta. Non la trovo affatto presuntuosa, arrogante, magari anche cafona. Cafona non di sicuro. Presuntuosa e arrogante? Probabilmente sì. Almeno buca il video. A me sembra tutt’altro che tale perché la valuto in base ai miei parametri di giustizia sociale. Io non mi sento speciale perché nel mondo ci sono milioni di persone che hanno la mia sensibilità. Ragion per cui quando sento parlare di certe cose mi viene da ridere. Quando le vedo non mi meraviglio perché secondo me il discorso di fondo non è sbagliato. I sentimenti per quanto mi riguarda sono appannaggio della gente come me e io mai li banalizzerei o li metterei in discussione. Ma proprio perché nel mondo ci sono milioni di persone come me non si capisce perché l’impatto con un’ambiente in cui una persona come me che è abituata a sapere tutto (ad avere accesso ai conti della casa, ecc.) deve avere un potere che sente di non poter gestire proprio perché sentimentalmente legata ad un ambiente che non le appartiene.

  2. 2
    Rossella -

    Questo è quello che non capisco. Neanche i sacerdoti hanno questo rapporto con il loro ufficio. A certi livelli, per quanto mi riguarda, il matrimonio non è vita privata. La vita privata sono i sentimenti che nascono in ambienti in cui mi sento libera dal potere mondano. In questo momento peso anche all’alta borghesia. Non mi riferisco a nessuno in particolare. Venendo da lontano non lo vivo come un modo di fare che rispecchia la mia idea di umanità e capisco anche quei fenomeni che non si possono giustificare, ma che non nascono dalla malvagità degli uomini. Le passioni intellettuali fanno nascere il bisogno di fuggire… come quando decidi d’imbiancare le pareti di una stanza e ti fermi ogni cinque minuti. L’uomo che lo concepisce come un lavoro e che ama il lavoro in un paio d’ore (anche meno) finisce tutto. Si tratta di uno stile di vita che non mi ha mai fatto desiderare di perfezionare i miei studi e di fatti non capisco cosa muove grandi masse di giovani (a parte il lavoro) verso i paesi stranieri dopo la laurea. Una ragazza dell’alta borghesia che va a studiare a New York appare come una ragazza viziata. E magari non lo è. Da dive nasce il mito che ribalta questo principio appannaggio della gente comune?

  3. 3
    Rossella -

    Devo riconoscere che proprio questa vaghezza in passato mi ha portato ad essere certa che avrei potuto vivere una vita che sinceramente non mi sembra alla mia portata per far capire in cosa consiste quello che i giovani che mi capita di sentire si ostinano a definire privato. Quali aspettative hanno? Non a tutti è concesso di ricrearsi una parte dell’universo che hanno lasciato o che si sono costruiti a fatica. Ma anche questo è difficile da accettare. Sembra quasi una colpa essere inseriti. Capita. Non è comune, ma capita. Prendi Lucia Annunziata… ha conosciuto Oriana Fallaci perché non dovrebbe raccontarla come un personaggio a lei vicino. Questa vicinanza scandalizza? Il vero comunista come vive la memoria?

  4. 4
    Angwhy -

    tre interventi di Rossella stroncherebbero chiunque.che dirti Sergio,fai benissimo a non seguire piu certe stronzate,ormai sono un disco rotto,parlano non combinano un cazzo e vengono pure pagati

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.